Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La notizia della chiusura della capitale nordcoreana, Pyongyang, per una “malattia respiratoria”

Le autorità della capitale nordcoreana, Pyongyang, hanno ordinato un blocco di cinque giorni a causa dell’aumento dei casi di una malattia respiratoria non specificata, ha riferito NK News con sede a Seoul, citando un avviso del governo.

L’avviso, che non menzionava il COVID-19, diceva che i residenti della città sono tenuti a rimanere a casa fino alla fine di domenica e a sottoporsi a controlli della temperatura più volte al giorno, secondo NK News, che monitora la Corea del Nord.

Martedì, il sito ha riferito che i residenti di Pyongyang sembravano accumulare merci in previsione di misure più severe.

Non è chiaro se siano stati imposti nuovi blocchi in altre parti del Paese.

La Corea del Nord ha riconosciuto il suo primo focolaio di COVID-19 lo scorso anno, ma ad agosto ha dichiarato la vittoria sul virus.

Il paese segreto non ha mai confermato quante persone abbiano contratto il coronavirus, apparentemente perché non ha i mezzi per effettuare test diffusi.

Invece, ha riportato numeri giornalieri di pazienti con febbre, un numero che è salito a circa 4,77 milioni su una popolazione di circa 25 milioni.

Ma non ha segnalato tali casi dal 29 luglio.

I media statali hanno continuato a riferire sulle misure antiepidemiche per combattere le malattie respiratorie, inclusa l’influenza, ma non hanno ancora riferito sull’ordine di blocco.

Martedì, l’agenzia di stampa ufficiale KCNA ha affermato che la città di Kaesong, vicino al confine con la Corea del Sud, ha intensificato le campagne di comunicazione pubblica “in modo che tutti i lavoratori rispettino volontariamente le regole anti-epidemia nel loro lavoro e nella loro vita”.

Reuters

READ  Ant Middleton di SAS rivela la carriera alternativa che ha sempre desiderato