Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Malesia allenta le restrizioni ai viaggi mentre l’epidemia di COVID rallenta

La Malesia ha allentato le restrizioni ai viaggi nazionali e internazionali per coloro che sono stati completamente vaccinati contro il coronavirus, mentre l’epidemia rallenta.

La Malesia ha allentato le restrizioni ai viaggi nazionali e internazionali domenica per coloro che sono completamente vaccinati contro il coronavirus, poiché l’epidemia è rallentata e i tassi di vaccinazione sono aumentati.

Il paese del sud-est asiatico ha affrontato la sua peggiore ondata di Covid-19 negli ultimi mesi, spingendo le autorità a imporre un rigoroso blocco a livello nazionale.

Ma mentre il numero dei casi diminuisce e il processo di vaccinazione accelera, le autorità stanno iniziando a revocare le restrizioni, con le imprese autorizzate a riaprire e i lavoratori che lentamente tornano negli uffici.

Il primo ministro Ismail Sabri Yacoub, in un discorso televisivo domenica, ha annunciato che le persone completamente vaccinate possono muoversi liberamente all’interno del paese, così come viaggiare all’estero senza un permesso speciale.

Spiegando la mossa, che entrerà in vigore lunedì, ha detto: “Secondo il Ministero della Salute, il tasso di vaccinazione per gli adulti… ha raggiunto il 90%”.

Ma Ismail Sabry ha avvertito le persone di continuare a rispettare regole come indossare maschere per tenere sotto controllo il virus.

“Non essere compiacente… questo è importante negli sforzi del governo per riaprire l’economia”, ha detto.

Da gennaio ai malesi è stato vietato di viaggiare tra i diversi stati del Paese, tranne in circostanze eccezionali.

I viaggi all’estero erano consentiti solo a coloro che avevano ottenuto un permesso speciale facendo domanda attraverso un sistema ufficiale.

Sebbene questo requisito venga annullato, i viaggiatori di ritorno dovranno comunque essere sottoposti a quarantena.

La Malesia ha ampiamente evitato una prima ondata di virus all’inizio della pandemia lo scorso anno dopo aver imposto restrizioni e chiuso i suoi confini.

READ  Raid "razzisti": la Nuova Zelanda chiede scusa agli abitanti delle isole del Pacifico | notizie sull'immigrazione

Quest’anno è stata duramente colpita dalla variante delta, con oltre 20.000 casi registrati al giorno e centinaia di morti ad agosto.

Ma dopo che il vaccino più veloce è stato rilasciato nel sud-est asiatico, i tassi di infezione sono rallentati.

Il Paese di 32 milioni di persone ha registrato più di 2,3 milioni di casi e 27.000 morti.