Maggio 18, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La luna di miele tra governo Meloni e mercati finanziari è finita

La luna di miele tra governo Meloni e mercati finanziari è finita

Non è ancora una crisi, ma la luna di miele è già finita. Negli ultimi due mesi, la sfiducia dei mercati finanziari nei confronti del governo di Giorgia Meloni è tornata maligna. I dubbi sono stati riaccesi da un’inaspettata tassa sulle banche che ha colto di sorpresa gli investitori, da un cambiamento nelle regole di governance aziendale e, soprattutto, da un deficit di bilancio maggiore del previsto. A testimonianza di queste tensioni, i tassi di interesse legali dell'Italia hanno raggiunto il 5% all'inizio di ottobre, quasi due punti in più rispetto ai tassi di interesse legali della Germania, che erano al 3%. Due anni fa il divario era solo di un punto.

“Il governo italiano sta mostrando il suo vero volto”, ha scritto Nicola Nobile in una nota preoccupata della Oxford Economics Consulting. “Gli investitori odiano le sorprese e ora, all’improvviso, il governo Meloni sta deviando dalla prudenza fiscale mostrata nel primo anno”, ha aggiunto un investitore londinese, qualcuno che conosce a fondo la politica italiana. “Il problema dell'Italia è che è un Paese finanziariamente debole, dove i dubbi si ripresentano regolarmente. Ciò richiede che ogni governo sia molto chiaro nel suo messaggio ai mercati.”

Con un debito pari al 140% del Pil, l’Italia è il Paese più indebitato dell’Eurozona, dopo la Grecia. Andrew Kenningham di Capital Economics ha aggiunto: “Non pensiamo che si trasformerà in una crisi a breve termine, ma i rischi a lungo termine sono chiaramente aumentati”.

Il bilancio 2024 è insoddisfacente

Tutto è iniziato bene. Il governo guidato dalla Meloni, del partito post-fascista Fratelli d'Italia, è stato molto attento a dimostrare le proprie credenziali quando è salito al potere nell'ottobre 2022. Il suo bilancio ha sostanzialmente seguito quelli elaborati dal suo predecessore, Mario Draghi, l'ex ex Presidente. Presidente della Banca Centrale Europea ed economista molto stimato nel mondo finanziario.

READ  Stratford Bistro and Deli si prepara a crescere dopo il supporto
Per saperne di più Solo abbonati L’azienda italiana Meloni non ha abbastanza budget

Il primo ostacolo è arrivato ad agosto, quando il governo italiano ha inaspettatamente annunciato un’inaspettata tassa del 40% sulle banche. Le banche italiane crollarono immediatamente in borsa e il governo fu costretto a ritirarsi rapidamente, tagliando alla fine della metà l’imposta aggiuntiva. A quel tempo, gli osservatori le stavano ancora concedendo il beneficio del dubbio. “Il primo ministro Meloni sembra determinato a mantenere la sorprendente buona reputazione che si è costruita da quando è salito al potere”, scrisse Kenningham in una nota all’epoca.

Ma poi è arrivato il bilancio 2024, presentato il 1° ottobre. Per il 2023 e il 2024, il governo italiano ha aumentato le previsioni sul deficit. L’anno prossimo, il deficit dovrebbe raggiungere il 4,3% del Pil, ben al di sopra del limite del 3% fissato dal Trattato di Maastricht – e il governo Meloni sta ancora facendo meglio della Francia, che dovrebbe avere un deficit del 4,4% del Pil. PIL nel 2024. “Per proteggersi e dimostrare che non sono i peggiori”, ha detto un investitore a Londra.

Ti resta il 53,84% di questo articolo da leggere. Il resto è riservato agli abbonati.