Luglio 20, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Lamborghini Revolto è un’auto ammiraglia ibrida con 1.001 cavalli

La Lamborghini Revolto è un’auto ammiraglia ibrida con 1.001 cavalli

Pubblicato il 29 marzo 2023 alle 14:18 ET

Il designer italiano di auto sportive di lusso Lamborghini ha presentato la sua prima supercar con una porta di ricarica. (Per gentile concessione di Lamborghini)


Presto potrai guidare la tua Lamborghini personale.

Dopo mezzo secolo di produzione delle auto V12 puramente a benzina risalenti ai modelli più antichi del marchio, il designer italiano di auto sportive di lusso Lamborghini ha svelato la sua prima supercar con una presa di ricarica.

La Lamborghini Revolto è un ibrido plug-in e, sebbene abbia ancora un motore a benzina V12, ha anche tre motori elettrici. Insieme – il nome spagnolo dell’auto si traduce come “misto” – i due sistemi possono produrre un totale di 1.001 cavalli, secondo la casa automobilistica italiana.

L’auto, il cui prezzo non è stato ancora rivelato, offrirà una sensazione di guida che va da rumorosa e pompata fino a fluida e silenziosa. C’è un elenco di 13 modalità di guida completamente diverse. La crociera a bassa velocità sarà completamente elettrica con trazione anteriore, mentre la guida aggressiva sulla corsia veloce utilizzerà tutta la potenza disponibile dal motore V12 e dai motori elettrici.

La casa automobilistica, che è stata fondata a Sant’Agata Bolognese in Italia nel 1963 e ha ancora sede lì, non riposa sugli allori: tutto ciò che riguarda questa vettura è nuovo, compreso il motore a gas sviluppato appositamente per questa nuova vettura, ha affermato Lamborghini in un dichiarazione.

Anche l’orientamento del motore all’interno dell’auto è diverso. Nei primi modelli Lamborghini V12, a partire dalla Countach, la potenza del motore veniva inviata verso la parte anteriore delle vetture e la trasmissione era tra i due sedili. Da lì, la potenza del motore veniva reindirizzata attraverso alberi di trasmissione rotanti alle ruote posteriori o, in molti modelli più recenti, a tutte e quattro le ruote.

Nella Revuelto, il motore punta verso la parte posteriore per fare spazio ai pacchi batteria che occupano lo spazio tra i sedili. Questa disposizione consente alla vettura, nonostante l’aggiunta di batterie pesanti, di mantenere una distribuzione ideale del peso del 44% del peso del veicolo sulle ruote anteriori e del 56% su quelle posteriori. La potenza del motore a benzina, insieme a quella di un singolo motore elettrico, viene trasmessa esclusivamente alle ruote posteriori della Revuelto attraverso una trasmissione a otto velocità.

Altri due motori elettrici alimentano ciascuna delle ruote anteriori dell’auto, fornendo la trazione integrale. I due motori indipendenti consentono inoltre alle ruote anteriori di essere “torque vectored”, inviando diverse quantità di potenza a ciascuna ruota anteriore secondo necessità per curve e trazione ottimali.

READ  Disegna vincitori e vinti di Novak Djokovic Ash Party Nick Kyrgios Black Horses

Le batterie di Reveulto possono essere caricate tramite una presa, come un’auto elettrica, fornendo una certa quantità di guida elettrica pura. Tuttavia, Lamborghini non ha detto per quanto tempo l’auto può guidare solo con la batteria.

Una volta che le batterie non hanno più abbastanza energia per guidare un’auto con la sola energia elettrica, funzionerà come un ibrido standard, passando dall’energia elettrica a quella a benzina – o una combinazione delle due – secondo necessità. Le batterie possono essere ricaricate anche in frenata oa volte prelevando un po’ di energia dal motore a benzina.

Per risparmiare peso, la carrozzeria dell’auto è in gran parte realizzata in fibra di carbonio, anche se le strutture posteriori sono realizzate in lega di alluminio. Il nuovo V12 è anche leggermente più leggero, di 37,5 libbre, rispetto al motore della supercar Aventador che sostituisce.

La variante aggiuntiva dell’altra supercar meno costosa di Lamborghini, la Huracán con motore V10, sarà rivelata in seguito. Anche il SUV Urus di Lamborghini diventerà un ibrido plug-in, ma a differenza delle supercar, non sarà sostituito da un modello completamente nuovo come parte di questo passaggio.

Winkelmann ha affermato che Lamborghini non ha ancora annunciato un prezzo per Revuelto, ma tutti questi nuovi modelli ibridi costeranno molto di più rispetto ai modelli che sostituiscono. I prezzi per la Lamborghini Aventador, l’ultimo modello V12, partivano da circa mezzo milione di dollari.

Una volta che entrambe le varianti V12 Revuelto e V10 Huracan entreranno in produzione, ha detto Winkelmann, saranno costruite sulla stessa catena di montaggio presso la sede della Lamborghini. Oggi, questi due modelli sono costruiti su linee di produzione separate all’interno dello stesso edificio industriale. Le nuove supercar condivideranno anche più parti tra loro di quanto non facciano oggi. Tuttavia, la condivisione di parti e linee di produzione farà ben poco per compensare l’aumento dei costi del passaggio all’alimentazione ibrida plug-in, ha affermato.

Il SUV Urus, prodotto in quantità molto maggiori rispetto alla supercar, continuerà a essere prodotto in uno stabilimento separato.

Winkelmann ha affermato che lo spazio liberato mettendo le supercar ibride plug-in su una catena di montaggio potrebbe essere utilizzato per costruire il prossimo nuovo modello Lamborghini, un’auto completamente elettrica che dovrebbe essere presentata nel 2028. Questo modello sarà un’auto a quattro posti, non una supercar tradizionale.

Con l’attuale tecnologia delle batterie, una supercar Lamborghini elettrica non è possibile, ha detto Winkelmann, perché le batterie sono troppo pesanti.

READ  Non si tratta solo del Tour questa settimana: il Giro Dune 2023 inizia domani. Ecco chi tenere d'occhio.

READ  Wizz Air respinge gli appelli della Federazione italiana alla contrattazione collettiva

Once the batteries no longer have enough power to drive the car on purely electric power, it will operate like a standard hybrid, switching between electric and gasoline power -- or a combination of the two -- as needed. The batteries can also be recharged when braking or by taking some power from the gasoline engine at times.

To save weight, the car's body is made largely from carbon fiber although rear structures are made from aluminum alloys. The new V12 engine is also slightly lighter -- by 37.5 pounds -- than the engine in the Aventador supercar it's replacing.

The plug-in replacement for Lamborghini's other, less expensive supercar, the V10 powered Huracán, will be revealed later. Lamborghini's SUV, the Urus, will also become a plug-in hybrid but, unlike the supercars, will not be replaced with an entirely new model as part of that change.

Lamborghini has not yet announced the price of the Revuelto but all these new plug-in hybrid models will cost significantly more than the models they replace, Winkelmann said. Prices for the Lamborghini Aventador, the brands last V12 model, started at around half a million dollars.

Once both the V12 Revuelto and the V10 Huracan replacement go into production they will be built on the same assembly line at Lamborghini's headquarters, Winkelmann said. Today, those two models are built on separate production lines inside the same factory building. The new supercars will also share more parts wtth one another than they do today. Still, the sharing of parts and production lines will do little to offset the increased cost of the shift to plugin hybrid power, he said.

The Urus SUV, which is produced in much higher volumes than the supercars, will continue to be built in a separate factory.

The floor space freed up by putting the plug-in hybrid supercars onto a single assembly line could be used to build Lamborghini's next new model, a full electric car expected to be unveiled in 2028, WInkelmann said. That model will be a four-seat car and not a traditional supercar.

Given current battery technology, an electric Lamborghini supercar just isn't possible, Winkelmann has said, because the batteries are simply too heavy.

-->