Marzo 2, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Georgia sta registrando più ricoveri per COVID dopo l’ondata di festività

La Georgia sta registrando più ricoveri per COVID dopo l’ondata di festività

Le persone anziane e quelle con un sistema immunitario indebolito sono le più vulnerabili alle malattie gravi e alle complicazioni del coronavirus. In Georgia, il 70% dei nuovi ricoveri per COVID-19 durante la settimana terminata il 30 dicembre riguardava persone di età pari o superiore a 60 anni.

L’ultima versione del virus Corona: Il coronavirus è in continua evoluzione e una nuova variante si sta diffondendo rapidamente in tutto il Paese. La variante, nota come JN.1, è una discendente di Omicron. Oggi rappresenta l’86% dei casi di coronavirus negli Stati Uniti, secondo l’ultimo monitoraggio dei Centers for Disease Control.. Costituiscono più o meno la stessa quota nella regione sud-orientale composta da otto stati che comprende la Georgia.

Secondo il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, La continua crescita del gene JN.1 suggerisce che la variante sia più trasmissibile o più efficace nell’eludere il nostro sistema immunitario. Tuttavia, non ci sono prove che JN.1 causi una malattia più grave. I primi dati di laboratorio suggeriscono che i vaccini aggiornati sono ancora efficaci contro questa malattia e continuano a fornire protezione contro malattie gravi. Il CDC ha inoltre affermato di aspettarsi che il farmaco antivirale baxlovid continui ad essere efficace contro questa variante.

Credito: Christina Matakota

Icona per espandere l'immagine

Credito: Christina Matakota

Influenza e altre malattie respiratorie: L’attività influenzale in Georgia rimane elevata ma mostra segni di rallentamento dopo un’impennata post-festiva, secondo gli ultimi numeri del Dipartimento di sanità pubblica della Georgia.

La Georgia rimane a un livello “molto alto” di attività influenzale insieme a dozzine di altri stati, secondo gli ultimi numeri dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

READ  Il vomito di 150 milioni di anni trovato nello Utah offre "uno scorcio raro" degli ecosistemi preistorici

Il numero di malattie è in calo dopo un aumento costante dalla fine dello scorso anno, il che potrebbe significare che la stagione influenzale ha raggiunto il picco, secondo gli ultimi numeri dei Centri per il controllo delle malattie e del Dipartimento di sanità pubblica della Georgia. Anche se si tratta di un segnale incoraggiante, i medici dicono che è troppo presto per sapere se l'alta stagione continuerà a diminuire o ad accelerare nuovamente.

L'ultimo rapporto sull'influenza della Georgia per la settimana terminata il 13 gennaio stima che la percentuale di persone che si rivolgono al medico a causa di sintomi simil-influenzali è scesa al 7%, in calo rispetto all'8,2% della settimana precedente. Ciò rappresenta un forte calo rispetto alla settimana terminata il 29 dicembre, quando l’11,1% delle persone si è recata dal medico con sintomi simil-influenzali.

I dati delle visite mediche si basano sul numero di persone che si rivolgono al medico per sintomi quali febbre, tosse o mal di gola. Ciò può includere persone con uno qualsiasi dei virus circolanti: influenza, coronavirus o virus respiratorio sinciziale (RSV). Il comune raffreddore e le infezioni batteriche conosciute come Mal di gola, secondo i medici locali.