Dicembre 9, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La debole guidance per il terzo trimestre e la guidance ibrida al 2022 mettono in ombra il nuovo piano di Saipem

MILANO (Reuters) – Risultati trimestrali deboli e indicazioni contrastanti per il 2022 hanno oscurato giovedì un nuovo piano industriale di Saipem (SPMI.MI), facendo scendere le azioni del gruppo italiano di servizi energetici di oltre l’8%.

Nel suo primo piano strategico, l’amministratore delegato Francesco Caio ha affermato che Saipem prevede di ricominciare a crescere l’anno prossimo con il ritorno delle attività offshore e di perforazione dalla pandemia, con i guadagni principali tornati ai livelli pre-COVID nel 2023.

Ma gli obiettivi 2022-25 hanno messo in ombra alcuni trader con notizie più preoccupanti a breve termine.

“C’è una visione bassa nel 2022 che dovrebbe essere un ‘anno di transizione'”, ha detto un trader con sede a Milano, aggiungendo che il mercato è stato deluso anche dalla previsione per il 2022 di un debito netto di 2,2 miliardi di euro (2,6 miliardi di dollari), superiore a aspettative 1,6 1 miliardo di euro, secondo una stima di Refinitiv SmartEstimate.

Le azioni Saipem sono state le maggiori perdenti nell’indice delle blue chip italiane (.FTMIB) a metà mattinata.

La domanda di petrolio e dei prodotti dell’azienda è crollata a causa del rallentamento globale causato dalla pandemia, spingendo le principali compagnie petrolifere a ridimensionare gli investimenti e a rinviare i progetti per preservare la liquidità.

Saipem, leader di mercato nell’ingegneria e nelle costruzioni sottomarine, sta cercando di sviluppare nuove linee di business per soddisfare la crescente attenzione dei clienti sulle tecnologie verdi, tra cui l’eolico offshore, la cattura del carbonio e dell’idrogeno. Ma alcuni analisti hanno espresso preoccupazione per il fatto che tali società non ottengano gli stessi margini delle operazioni di ingegneria petrolifera e del gas.

READ  Inviare il Corona virus al mondo: tre studi indicano dove sta andando l'epidemia

Per contribuire a stimolare la crescita, Saipem ha dichiarato giovedì separatamente di aver firmato un accordo commerciale con il fornitore di servizi petroliferi TechnipFMC per progetti specifici sotto copertura, riser e flowline (SURF).

Nell’ambito del piano 2022-25, Caio ha impegnato un investimento cumulativo di circa 1,5 miliardi di euro per supportare un modello di business incentrato su una doppia strategia: aiutare i clienti tradizionali a implementare le proprie strategie di decarbonizzazione; Costruire sistemi modulari, standardizzati e scalabili, oltre a fornire servizi tecnologicamente e digitalmente avanzati.

Il piano prevede una crescita media annua dei ricavi del 15% fino al 2025 e un debito fiscale netto inferiore a 1 miliardo di euro entro tale data.

Tuttavia, la società ha affermato che la crescita prevista delle prestazioni operative nel 2022 sarà compensata dall’assorbimento di cassa “dovuto alla dinamica del capitale circolante e delle spese in conto capitale”.

Nei tre mesi fino alla fine di settembre, Saipem ha registrato una perdita di EBITDA rettificata di 25 milioni di euro, influenzata dai maggiori costi delle sue attività eoliche offshore.

Prevede guadagni core rettificati per la seconda metà dell’anno nel suo complesso, con un fatturato previsto di 4,5 miliardi di euro.

Per attuare il nuovo piano, che prevede una prima riduzione di 100 milioni di euro della base di costo nel 2022, Saipem adotterà un nuovo modello organizzativo articolato in quattro aree di business.

(1 dollaro = 0,8622 euro)

(Segnalazione di Maria Pia Quaglia) Montaggio di Lincoln Fest e Mark Potter

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.