Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Cina mette alla prova 11 milioni di cittadini di Wuhan per COVID-19 in meno di una settimana, mentre combatte le epidemie delta in tutto il paese

Le autorità di Wuhan affermano di aver testato quasi tutti i 12 milioni di residenti della città per il coronavirus.

La città cinese ha segnalato nuovi gruppi di infezioni la scorsa settimana, quando sette lavoratori migranti nella zona di sviluppo economico e tecnologico di Wuhan sono risultati positivi.

I test di massa in città, che hanno registrato il primo caso confermato al mondo di coronavirus alla fine del 2019, sono iniziati il ​​giorno successivo.

Le autorità locali hanno affermato in un briefing domenicale che nove persone nelle comunità “chiuse” erano risultate positive.

“Finora, sono state testate un totale di 11.2858 milioni di persone, coprendo sostanzialmente l’intera popolazione del comune ad eccezione degli studenti universitari che sono tornati a casa dalla città per le vacanze estive e dei bambini sotto i sei anni”, ha affermato Li Tao, vice segretario generale di Wuhan. Il governo municipale, ha detto.

“Continueremo a controllare e prendere accordi per coloro che hanno perso i test”.

Una persona riceve un test COVID-19.
La Cina sta conducendo test di massa in diverse città mentre aumentano i casi della variante Delat.(

Xinhua tramite l’Associated Press: Wang Guansen

)

Scienziati legati al governo riconoscono che gli attuali vaccini cinesi sono meno efficaci contro i nuovi ceppi del coronavirus, ma affermano che offrono comunque una certa protezione.

Attualmente in Cina vengono somministrati solo vaccini cinesi e le autorità affermano che sono state somministrate più di 1,6 miliardi di dosi.

“Attraverso questo test completo dell’acido nucleico, a parte i casi rilevati tra il personale addetto alla quarantena, nove residenti delle comunità gestite chiuse sono risultati positivi e sono stati trasferiti in ospedali designati per la quarantena e il trattamento”, ha affermato Lee.

La Cina aveva in gran parte frenato il COVID-19 in casa dopo lo scoppio iniziale che ha colpito Wuhan prima che si diffondesse in tutto il mondo.

Da allora, le autorità hanno messo sotto controllo la malattia ogni volta che è emersa con rapidi blocchi e test di massa per isolare gli infetti.

L’attuale epidemia in tutta la Cina, sebbene si tratti ancora di centinaia di casi in totale, si è diffusa molto più ampiamente rispetto ai casi precedenti.

Diversi casi sono stati identificati come il tipo delta altamente contagioso.

ABC/Reuters/AP

READ  La Norvegia si sta liberando di tutte le restrizioni del Covid per vivere come al solito