Maggio 5, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Cina lancia l’unità base della Heavenly Harmony Space Station

In questa foto rilasciata dalla Xinhua News Agency, l’unità principale della stazione spaziale cinese, Tianhe, è stata trasportata sul razzo Long March-5B Y2 nell’area di lancio del sito di lancio del veicolo spaziale Wenchang nella provincia di Hainan, nel sud della Cina, il 23 aprile, 2021. La Cina prevede di lanciare l’unità base. La sua prima stazione spaziale permanente questa settimana è l’ultimo grande passo in avanti per il programma di esplorazione spaziale della nazione. La navicella spaziale Tianhe, o unità “Celestial Harmony”, verrà lanciata nello spazio a bordo di un razzo Long March 5B dal Wenchang Launch Center sull’isola meridionale di Hainan. Il lancio potrebbe arrivare già giovedì sera, 29 aprile 2021, se tutto andrà come previsto. (Guo Wenbin / Xinhua tramite AP)

La Cina prevede di lanciare l’unità base della sua prima stazione spaziale permanente questa settimana nell’ultimo grande passo in avanti per il programma di esplorazione spaziale del paese.


La navicella spaziale Tianhe, o unità “Celestial Harmony”, verrà lanciata nello spazio a bordo di un razzo Long March 5B dal Wenchang Launch Center sull’isola meridionale di Hainan. Il lancio potrebbe arrivare già giovedì sera se tutto andrà come previsto.

Questa sarà la prima di 11 missioni per costruire e fornire la stazione spaziale per un equipaggio di tre persone.

Ecco uno sguardo al lancio pianificato, passato e futuro del programma spaziale cinese.

11 missioni pianificate per completare la stazione spaziale entro la fine del 2022

Altri 10 lanci invieranno altre due unità; Quattro spedizioni di merci e quattro missioni con equipaggi. Almeno 12 astronauti si addestrano per viaggiare e vivere nella stazione, inclusi veterani dei voli precedenti, nuovi arrivi e donne.

Una volta completato alla fine del 2022, il Tianhe dovrebbe pesare circa 66 tonnellate, una frazione delle dimensioni della Stazione Spaziale Internazionale, che ha lanciato la sua prima unità nel 1998 e peserà circa 450 tonnellate una volta completata. Tianhe avrà un porto di attracco e sarà anche in grado di comunicare con un potente satellite spaziale cinese. In teoria, può essere espanso con più unità.

L’unità principale di Tianhe sarà inizialmente delle dimensioni della stazione spaziale statunitense Skylab negli anni ’70 e dell’ex stazione Mir sovietica / russa, che ha operato per più di 14 anni dopo il suo lancio nel 1986.

La stazione spaziale è un obiettivo a lungo termine

La Cina ha lanciato due unità di prova negli ultimi dieci anni in preparazione di un impianto permanente. Il primo, Tiangong-1, che significa “Heavenly Palace-1”, fu abbandonato e bruciato durante la perdita incontrollata dell’orbita. Il suo successore, Tiangong-2, è stato espulso con successo dall’orbita nel 2018.

La Cina ha iniziato i preparativi per una stazione spaziale all’inizio degli anni ’90 quando il suo programma spaziale ha acquisito slancio. È stato in gran parte escluso dalla Stazione Spaziale Internazionale a causa delle obiezioni degli Stati Uniti alla natura segreta del programma cinese e agli stretti legami militari.

Il rapido progresso nello spazio

Dopo anni di successo nel lancio commerciale di missili e satelliti, la Cina ha inviato il suo primo astronauta nello spazio nell’ottobre 2003. È stato il terzo paese a farlo indipendentemente dopo l’ex Unione Sovietica e gli Stati Uniti. Dalla missione Shenzhou 5, la Cina ha mandato in orbita altri astronauti, posto equipaggi sulla stazione originale di Tiangong e condotto un tour spaziale.

Ha inoltre rafforzato la sua cooperazione con esperti spaziali di altri paesi, tra cui Francia, Svezia, Russia e Italia. La NASA deve ottenere il permesso dal riluttante Congresso di impegnarsi in tali comunicazioni.

La Cina è andata avanti anche con missioni senza equipaggio, specialmente nell’esplorazione lunare, e un rover è atterrato sul lato più lontano della luna che era stato poco esplorato. A dicembre, la sonda Chang’e 5 ha riportato le rocce lunari sulla Terra per la prima volta dalle missioni statunitensi negli anni ’70.

Rover praticata e aspirazioni per il futuro

La missione Tianhe arriva poche settimane prima dell’arrivo di una sonda cinese su Marte, il che renderà la Cina solo il secondo paese a farlo dopo gli Stati Uniti, poiché la sonda spaziale Tianwen 1 ha orbitato attorno al pianeta rosso da febbraio mentre raccoglieva dati. Il suo rover Zhurong cercherà prove di vita.

Un altro programma cinese mira a raccogliere il suolo da un asteroide, che è uno degli obiettivi principali del programma spaziale giapponese.

La Cina ha in programma un’altra missione nel 2024 per ri-campionare la luna e ha detto che vuole far atterrare le persone sulla luna e possibilmente costruire una base scientifica lì. Non è stata proposta alcuna tempistica per tali progetti. Secondo quanto riferito, un aereo spaziale top-secret è in fase di sviluppo.

Quanto è competitivo il programma Cina?

Il programma cinese è avanzato in modo costante e cauto secondo un programma attentamente progettato, evitando in gran parte i fallimenti visti negli sforzi degli Stati Uniti e della Russia quando si sono impegnati in un’intensa competizione durante i primi giorni del volo spaziale. Una delle ultime battute d’arresto si è verificata quando il missile Long March 5 ha fallito nel 2017 durante lo sviluppo della variante Long March 5B che sarebbe stata utilizzata per mettere in orbita l’unità Tianhe, ma gli ingegneri si sono mossi rapidamente per risolvere il problema.

I critici affermano che il programma spaziale cinese ha riprodotto con successo i risultati degli Stati Uniti e della Russia senza aprire nuove vette. La maggiore abilità tecnologica del paese potrebbe porre fine a questi discorsi nei prossimi anni. Il paese potrebbe aver bisogno di una maggiore partecipazione del settore privato per stimolare l’innovazione, come hanno fatto gli Stati Uniti con SpaceX e Blue Origin, e per implementare nuove tecnologie come i razzi riutilizzabili.


Gli astronauti cinesi si addestrano per i voli con equipaggio con una stazione spaziale


© 2021 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

la citazione: La Cina lancia il modulo base della stazione spaziale Heavenly Harmony (2021, 28 aprile) Estratto il 28 aprile 2021 da https://phys.org/news/2021-04-china-heavenly-harmony-space-station.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi trattamento equo ai fini di studio o ricerca privata, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto viene fornito solo a scopo informativo.

READ  Circa il 40% dei marines rifiuta il vaccino COVID-19