Ottobre 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Kingdom Hearts è l’alfa di IP Crossover

Kingdom Hearts is the Alpha of IP Crossovers

In questi giorni, Transizioni tra IP Di gran moda, è certamente un miscuglio. Altrettanto emozionante vedere tre epoche diverse uomini ragno Stare in giro l’uno con l’altro o guardare Mr. Head cavalca il gigante di ferro Sul campo di battaglia, questo tipo di lucentezza ha la capacità di perdere la sua lucentezza più ne ottieni. Ma queste cose sono state particolarmente colpite quando eravamo giovani, e per i ragazzi che sono cresciuti negli anni ’90 e 2000, la passione per i grandi crossover IP sarebbe probabilmente iniziata con uno. Kingdom Hearts.

È stato sviluppato da Square Enix ed era originariamente un’esclusiva PlayStation 2, l’originale Kingdom Hearts È stato rilasciato il 17 settembre 2002. Gli allora dipendenti di Square, Shinji Hashimoto e Hironobu Sakaguchi, stavano discutendo di un gioco d’azione 3D per competere Super Mario 64 Presto si rendono conto che l’unica cosa che un idraulico Nintendo può eguagliare sono i personaggi Disney. Poiché all’epoca Square e Disney condividevano i loro uffici in Giappone, Hashimoto in seguito presentò il progetto direttamente a un dirigente Disney sull’ascensore. Il gioco sarà il debutto del regista Tetsuya Nomuraquindi character designer per Final Fantasy VII A chi è stato dato il via libera per la direzione da Hashimoto e Sakaguchi dopo aver ascoltato la loro conversazione.

Nonostante tutte le idee della Disney, Nomura ha abbandonato quelle favorevoli a concentrarsi sulla propria idea per il gioco per far emergere un personaggio originale. Senza restrizioni sui mondi da fondere dall’allora presidente della Disney Bob Iger, e Hashimoto ha detto che il gioco dovrebbe raggiungere lo stesso livello di successo di Fantasia finale Nomura e il suo team di sceneggiatori – Jun Akiyama (Final Fantasy VII E il tattica), Daisuke Watanabe (Final Fantasy X) e Kazushige Nojima (Final Fantasy VII E il VIII) – Devo lavorare. Kingdom Hearts I Si concentra su Sora, un adolescente che sogna di lasciare la sua casa alle Isole del Destino per esplorare nuovi mondi con i suoi amici d’infanzia Rikko e Kairi. Quando entrambi vengono catturati da mostri di nome Heartless, Sora cerca di salvare i suoi amici con l’aiuto dei personaggi Disney Paperino e Pippo. Armati di Keyblade, Sora, Paperino e Pippo, viaggiano attraverso mondi multipli basati sui film Disney (Olympus di Ercole The Deep Jungle di Tarzan, ecc.) per incontrare quei personaggi del film e impedire al rubacuori di divorarli.

Foto: Square Enix/Disney

Kingdom Hearts Ha venduto bene ed è spesso citato come uno dei migliori giochi per PS2 di tutti i tempi. Oltre ad essere un gioco con un gancio interessante, anche se strano, uscito poco prima delle festività natalizie del 2022, è diventato uno dei giochi più venduti di quel periodo dell’anno. Fondamentalmente, il gioco ha ricevuto buoni consensi, anche con critiche sulla Gummi Ship e sul sistema di combattimento in tempo reale del gioco. In Giappone, il gioco ha ricevuto “Final Mix”, o quella che ora chiamiamo essenzialmente una versione completa e patchata che sarebbe poi diventata la versione predefinita del gioco quando è stata successivamente trasferita su altre console come PlayStation 4 o Xbox One.

READ  Una bara perduta apre nuovi capitoli, rivela una tabella di marcia

Attraverso molti sotto-elementi, manga e sequel insieme Tempi di sviluppo estesi (per essere gentile), Kingdom Hearts Vive ancora oggi. Più a lungo dura la serie e più crescono le sue leggende, rimane un franchise che i giocatori adoreranno, anche se fanno presa sulla storia e sulle scelte del personaggio di Nomura in modo chiaro. Questa è una serie indimenticabile anche se non hai giocato ai giochi, in qualche modo lo sai. Che sia per osmosi culturale, MemeO le sue eccellenti canzoni di apertura Hikaru Utadahai una parte di Kingdom Hearts in voi.

Kingdom Hearts Una serie che ha davvero il suo momento. Nel suo stato originale, quel primo gioco si attacca saldamente a se stesso alla maniera dei bambini con immaginazione attiva in generale. Nomura e i suoi scrittori sono profondamente onesti riguardo alla storia che raccontano, e quel tipo di sincerità non è qualcosa che la Disney può sempre lasciare in pace in questi giorni. Le circostanze erano davvero favorevoli a questo gioco in quel momento, quando l’uscita Disney non sembrava prepotente e quando Square Enix non lo faceva Indebolendo i propri giochi o passare strano periodo di transizione.

Senza dubbio il gioco originale avrebbe venduto bene oggi, ma sarà amato e memorabile in un’epoca in cui i crossover sono considerati una procedura operativa standard piuttosto che qualcosa che hai piacevolmente sorpreso? Molto probabilmente no. Ma ecco qualcosa che vedremo presto: ha terminato la serie “Dark Seeker Saga” e sta entrando in un nuovo capitolo della sua vita con… Kingdom Hearts IV. Con quella partita e la sconfitta di Sora Scarpe da culo grossoVedremo più che mai cosa significa avere la serie non come un principiante che cerca di mettersi alla prova, ma come il braccio di due delle più grandi società del pianeta.

READ  Nanoleaf presenta una piastrella nera in edizione limitata

Vuoi altre notizie su Gizmodo? Scopri quando aspettarti le ultime novità meraviglia E il Guerre stellari Rilasci, a cosa serve DC Universe su film e TVE tutto quello che vuoi sapere su di lui Casa del Drago E il Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere.


Nota dell’editore: Le date di rilascio in questo articolo sono negli Stati Uniti, ma verranno aggiornate con le date australiane locali non appena se ne saprà di più.