Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il sole rilascia una potente esplosione di radiazioni: brillamento solare X1

Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha catturato questa immagine del brillamento solare – come si vede nel lampo luminoso nel centro inferiore del Sole – il 28 ottobre 2021. L’immagine mostra un sottoinsieme di intense radiazioni ultraviolette che evidenziano il materiale molto caldo nei brillamenti che è colorato qui Blu verde acqua. Credito: NASA/SDO

Il sole ha rilasciato un grande brillamento solare che ha raggiunto il picco alle 11:35 EDT del 28 ottobre 2021. NASAIl Solar Dynamics Observatory, che monitora costantemente il sole, ha catturato un’immagine dell’evento.

I brillamenti solari sono potenti esplosioni di radiazioni. Le radiazioni nocive del bagliore non possono passare attraverso l’atmosfera terrestre per influenzare fisicamente gli esseri umani sulla Terra, tuttavia, se abbastanza gravi, possono disturbare l’atmosfera nello strato in cui vengono trasmessi i segnali e le comunicazioni GPS.

Questo bagliore è classificato come un bagliore di classe X1.

La classe X indica i brillamenti più intensi, mentre il numero fornisce maggiori informazioni sulla loro forza. X2 è 2 volte più potente di X1, X3 è 3 volte più potente, ecc. I flare classificati X10 o più forti sono considerati insolitamente intensi.

Il sistema di classificazione dei brillamenti solari utilizza le lettere A, B, C, M o X, in base al flusso di picco in watt per metro quadrato (W/m2) per i raggi X con lunghezze d’onda da 100 a 800 pm (da 1 a 8 angstrom). ), come misurato da un veicolo GOES, lo spazio si trova a una distanza di 2,7 x 1017 km dal Sole e dalla Terra.

classificazione Intervallo di flusso di picco approssimativo a 100-800 pm
(watt/metro quadro)
un <10−7
NS 10−7 – 10−6
NS 10−6 – 10−5
NS 10−5 – 10−4
X > 10−4
READ  Sabato sera la luna è protagonista

La forza dell’evento in classe è indicata da un suffisso numerico che va da 1 a 10, ma escludendo, che è anche un fattore di quell’evento in classe. Quindi, il bagliore di X2 è due volte più forte di quello di X1, il bagliore di X3 è tre volte più forte di quello di X1 e solo il 50% più forte di quello di X2. X2 è quattro volte più potente del bagliore M5. Bruciatori di classe X con portata di picco superiore a 10-3 W/m2 Può essere osservato con un suffisso numerico uguale o maggiore di 10.