Maggio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il rischio di malattie cardiache aumenta con l’isolamento sociale e la solitudine: dai numeri

Febbraio è Mese del cuore americano — E con questo in mente, ecco una notizia che vale la pena condividere.

il malattia del cuore Il rischio delle donne in postmenopausa aumenta fino al 27% per quelle con entrambi Isolamento sociale e solitudineSecondo uno studio prospettico pubblicato questa settimana nel JAMA Open Network dell’American Medical Association.

L’isolamento sociale e la solitudine sono stati associati a un aumento del rischio di incidenti [cardiovascular disease] tra le donne anziane negli Stati Uniti, suggerendo che sono giustificati interventi per ridurre l’isolamento sociale e la solitudine in questa popolazione”.

San Valentino 2022 in numeri

Lo studio è stato condotto tra marzo 2011 e marzo 2019.

57.825 donne negli Stati Uniti di età compresa tra 65 e 99 anni sono state incluse dal Women’s Health Initiative Study II.

Febbraio è il mese della salute del cuore. Porta una maggiore consapevolezza delle malattie cardiache, la principale causa di morte negli Stati Uniti, ma vivendo uno stile di vita sano e monitorando le condizioni mediche, possiamo tutti ridurre il nostro rischio di malattie cardiache. Tra le chiavi per ridurre il rischio ci sono l’attività fisica, una dieta sana, ridurre lo stress, evitare di fumare e svapare e dormire bene.
(credito: iStock)

Secondo quanto riferito, le donne non avevano una storia di infarto del miocardio (attacco cardiaco), ictus o malattia coronarica.

La solitudine e l’isolamento sociale sono concetti distinti ma correlati. Una persona può sperimentare la solitudine senza isolamento sociale, o viceversa.

NJ MOM è stata costretta a vaccinarsi prima del matrimonio della famiglia e ha gareggiato al pronto soccorso

malattia di coronavirus Attua strategie di mitigazione per fermarti pandemia Questi includono il distanziamento sociale, la limitazione dei contatti e la quarantena.

READ  I ricercatori annunciano una svolta fotone-fonone

Tuttavia, l’impatto a lungo termine di queste strategie sulla salute cardiovascolare e sui profili di rischio delle donne può essere profondo.

Mentre venerdì 4 febbraio 2022 è National Wear Red, creato per aumentare la consapevolezza delle malattie cardiache tra le donne, dai un’occhiata a questa istantanea dei numeri seguenti per statistiche complete sulla salute cardiovascolare negli Stati Uniti.

Le malattie cardiache in numeri

1) Le malattie cardiache sono il killer numero uno di uomini e donne della maggior parte dei gruppi razziali ed etnici negli Stati Uniti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), che hanno citato l’Interactive Summative Health Statistics for Adults: National Health Interview Survey.

2) Nel 2020, al 4,6% degli adulti verrà diagnosticata una malattia coronarica ad un certo punto della loro vita, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

3) La causa della morte di una donna su cinque negli Stati Uniti è stata una malattia cardiaca, secondo i dati riportati dal Centro nazionale per le statistiche sulla salute dei Centers for Disease Control and Prevention nel 2017. Tale numero potrebbe essere effettivamente più vicino a 1 su 3, secondo la Società Americana per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie American Heart.

4) Ogni 36 secondi, una persona negli Stati Uniti muore di malattie cardiache, secondo le statistiche pubblicate dal Center for Disease Control.

5) Ogni anno, 805.000 persone nel nostro Paese hanno un infarto. Circa il 20% di quegli attacchi di cuore sono “silenziosi”, il che significa che una persona non ne è a conoscenza, anche se si è verificato un danno, secondo il CDC.

6) Circa 18,2 milioni di adulti di età pari o superiore a 20 anni hanno una malattia coronarica, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) tra i fatti sulle malattie cardiache.

Ottieni l’app FOX News da qui

7) Secondo Healthline, le stime dei costi totali dovuti alle malattie cardiovascolari raggiungono 1,1 trilioni di dollari – un trilione con una “T” – entro il 2035.

L’American Heart Association e il CDC hanno risorse sui loro siti Web per coloro che desiderano saperne di più sull’American Heart Month e sulla salute del cuore.