Febbraio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il ministro italiano della Cultura Vittorio Sgarbi si è dimesso a causa delle accuse di furto del dipinto

Il ministro italiano della Cultura Vittorio Sgarbi si è dimesso a causa delle accuse di furto del dipinto

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto,

Il giovane Ministro della Cultura, Vittorio Sgarbi, è anche un famoso critico d'arte, storico e personaggio televisivo

Il ministro italiano per la Cultura si è dimesso a causa delle accuse di riciclaggio di beni rubati, che lui nega.

Lo ha annunciato Vittorio Asgarbi prima di iniziare una conferenza a Milano, dicendo che si sarebbe dimesso “per evitare conflitti di interessi”.

I pubblici ministeri stanno indagando sulle accuse secondo cui il signor Saghirbi, un famoso critico d'arte, avrebbe rubato e alterato un dipinto del XVII secolo.

“La cattura di San Pietro” è stata denunciata come rubata nel 2013.

Il dipinto, dipinto da Rutilio Manetti, seguace del maestro barocco Caravaggio, era esposto in un castello in Piemonte, nel nord Italia.

Il signor Al-Saghirbi è accusato di aver modificato il dipinto aggiungendo una candela nell'angolo superiore, sostenendo di nasconderne l'origine.

Il politico dice di aver trovato lavoro mentre ristrutturava una villa acquistata da sua madre più di 20 anni fa. Dice che il dipinto è l'originale, mentre il dipinto rubato nel 2013 era una copia.

Queste accuse sono emerse in un'inchiesta condotta dal programma Report della Rai.

Il proprietario del castello che ha denunciato il furto ha detto ai giornalisti che il dipinto è stato tagliato dalla cornice nel 2013.

Ha anche detto che un amico del signor Saghirbi aveva visitato la proprietà in precedenza e aveva espresso interesse per l'acquisto dell'attività.

Commenta la foto,

L'immagine composita utilizzata dal rapporto per illustrare le differenze tra ciò che dice è l'opera originale, a sinistra, e la copia, a destra

La trasmissione ha inoltre riferito di aver scoperto che un altro amico del politico aveva successivamente consegnato a un restauratore il dipinto danneggiato raffigurante “L'arresto di San Pietro”.

Si diceva che contenesse un foro avente la stessa forma di un pezzo di stoffa tagliato dalla cornice del Castello piemontese nel 2013.

Quando Saghirbi ha esposto l’opera restaurata nel 2021, il dipinto aveva una candela aggiuntiva nell’angolo superiore.

Il Ministro di Stato deve rispondere anche di un'altra opera: un dipinto attribuito all'artista francese Valentin de Boulogne, del valore di 5 milioni di euro (4,3 milioni di sterline), sequestrato dalla polizia a Monte Carlo.

Il signor Al-Saghirbi è indagato dal Pubblico Ministero con l'accusa di aver esportato illegalmente il dipinto.

Dice che è una copia e che non è sua.

READ  Un brillamento solare diretto verso la Terra potrebbe innescare l'aurora boreale