Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il ministro degli Esteri di Tuvalu, Simon Covey, pronuncia il discorso della COP26 nelle profondità del mare per mostrare che la nazione è in prima linea nella crisi climatica

Il ministro degli esteri di Tuvalu si è rivolto al vertice delle Nazioni Unite sul clima COP26 mentre era in ginocchio nell’acqua di mare per mostrare come la sua nazione insulare del Pacifico sia in prima linea con i cambiamenti climatici.

Le immagini di Simon Covey in giacca e cravatta su un podio allestito in mare sono diventate virali sui social media, attirando l’attenzione sulla lotta di Tuvalu contro l’innalzamento del livello del mare.

Un funzionario del governo ha affermato che il video è stato ripreso dall’emittente pubblica TVBC all’estremità di Fungavali, l’isola principale della capitale Funafuti.

Sarebbe dovuto essere mostrato al Summit sul clima in Scozia martedì ora locale, in mezzo a una spinta dei leader regionali che vogliono un’azione più aggressiva per limitare l’impatto del cambiamento climatico.

Molti grandi inquinatori si sono impegnati a ridurre le emissioni di carbonio nei prossimi decenni e alcuni mirano a ridurre le emissioni nette di carbonio entro il 2050.

Ma i leader delle isole del Pacifico hanno chiesto un’azione immediata, rilevando che è in gioco la sopravvivenza stessa dei loro paesi bassi.

South_Pacific_004.jpg
La bassa nazione insulare di Tuvalu è particolarmente vulnerabile ai cambiamenti climatici e all’innalzamento del livello del mare.(Foto d’archivio: Rodney Decker/Oxfam)

Tuvalu sta già subendo gli effetti del cambiamento climatico

Tuvalu è composto da nove atolli e ha una popolazione di circa 11.000 persone.

Il suo punto più alto è a 4,5 metri sul livello del mare, il che lo rende particolarmente vulnerabile ai cambiamenti climatici.

Dal 1993, secondo un rapporto del governo australiano del 2011, il livello del mare è aumentato di circa 0,5 cm all’anno.

Covey ha detto di aver lanciato il titolo del video in un luogo che un tempo era terraferma, aggiungendo che Tuvalu stava vivendo una significativa erosione costiera.

Alla domanda su cosa pensa la gente di Tuvalu dell’innalzamento del livello del mare, il signor Covey ha detto che alcune delle generazioni più anziane hanno detto che sarebbero andate giù con la terra, mentre altre se ne sarebbero andate.

Un uomo in giacca e cravatta sta su un pulpito profondo fino all'anca nell'acqua di mare mentre tiene un discorso
Con il cambiamento climatico che minaccia di lasciare Tuvalu sott’acqua, la nazione del Pacifico sta esaminando opzioni legali per continuare a essere un paese se viene sommerso.(Reuters: Ministero della Giustizia, della Comunicazione e degli Affari Esteri di Tuvalu)

Considerare il reinsediamento in uno “scenario peggiore”

Covey ha affermato che Tuvalu ha cercato modi legali per mantenere la proprietà delle sue aree marine ed essere riconosciuta come un paese, anche se diventa completamente sommersa a causa dei cambiamenti climatici.

“Stiamo cercando vie legali in cui possiamo mantenere la nostra proprietà delle nostre aree marine, mantenere il nostro riconoscimento come paese ai sensi del diritto internazionale. Quindi questi sono i passi che stiamo facendo e guardiamo al futuro”.

Tagaloa Copper Halo, Direttore del cambiamento climatico presso il principale organismo ambientale del Pacific Regional Environmental Program e segretariato del Pacific Regional Environment Program, alla COP26 di Glasgow,

Ha detto a Pacific Beat della ABC che il cameratismo e il sostegno del discorso di Mr. Kofe sono stati ben accolti dai delegati del Pacifico che erano con lei in Scozia.

“Le persone stanno facendo del loro meglio per dare l’allarme”, ha detto.

“Quindi il messaggio del Pacifico permea i corridoi dei negoziati, ma soprattutto permea l’arena pubblica e sociale”.

ABC/Reuters

READ  L'Italia dà rifugio alla ragazza verde del National Geographic, Sharbat Gula, dopo l'acquisizione dei talebani