Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il giudice dell’Alta Corte del Regno Unito stabilisce che il viaggio di espulsione dal Regno Unito per portare i richiedenti asilo in Ruanda può andare avanti

L’Alta Corte di Londra ha stabilito che il primo volo che trasporta migranti in arrivo illegalmente in Gran Bretagna verso il Ruanda potrebbe decollare la prossima settimana, dopo che un giudice ha respinto i tentativi degli attivisti di ottenere un’ingiunzione per fermarlo.

Enti di beneficenza e un sindacato hanno lanciato un appello contro il piano del governo di inviare richiedenti asilo nel Paese dell’Africa orientale, dicendo che non è sicuro, ma la corte ha affermato che il primo viaggio previsto per martedì prossimo potrebbe aver luogo.

Decine dei primi richiedenti asilo dovrebbero essere deportati in Ruanda il 14 giugno.

«C’è un interesse pubblico materiale nel ministro dell’Interno [Priti Patel] capacità di far rispettare le decisioni sull’immigrazione”, ha affermato il giudice Jonathan Swift.

Ha affermato che alcuni dei rischi per i richiedenti asilo espulsi identificati dagli enti di beneficenza sono piccoli e “nel regno della speculazione”.

Tuttavia, il tribunale ha concesso alle organizzazioni per i diritti umani il permesso di impugnare la decisione alla Corte d’Appello.

La signora Patel ha accolto favorevolmente la decisione.

Il piano del governo ha fatto arrabbiare gruppi per i diritti umani, ministri dell’opposizione e alcuni membri del partito conservatore del primo ministro Boris Johnson.

Boris Johnson.
La dura presa di posizione di Boris Johnson sull’immigrazione mira a trasferire nel Paese africano chiunque sia arrivato illegalmente in Gran Bretagna dopo il 1° gennaio. (Reuters: John Sibley)

Durante l’udienza di venerdì, Reza Hussain, un avvocato per conto di Care4Calais, Detention Action e la Federation of Public and Commercial Services, che rappresenta i dipendenti pubblici presso il Ministero degli Interni del Regno Unito, ha affermato che lo schema non era sicuro e irrazionale.

Il sig. Hussain ha affermato che il governo ha avanzato accuse “fuorvianti e inesatte” secondo cui gli era stato dato il via libera dall’UNHCR e che stava agendo sulla base di false assicurazioni sulla capacità del Ruanda di fornire protezione ai richiedenti asilo e di elaborare le loro richieste.

Scorrono barche di migranti e profughi

L’avvocato del governo Matthew Gulick ha affermato che le critiche e le preoccupazioni erano regressive e non riflettevano il modo in cui venivano trattati i migranti.

Ha detto che c’era un “importante interesse pubblico” nel dissuadere l’immigrazione illegale.

Tuttavia, durante l’udienza, la corte ha sentito che una manciata di circa 30 persone programmate per essere espulse martedì non sarebbero state rimosse.

Claire Mosley, fondatrice di Care4Calais, ha affermato che un totale di 130 migranti, molti provenienti da Sudan, Siria, Iraq e Iran, sono stati espulsi.

Caricamento in corso

L’anno scorso, più di 28.000 migranti e rifugiati dall’Europa continentale sono entrati in Gran Bretagna.

A novembre, 27 persone sono annegate nel canale quando il loro piccolo gommone è esploso e molte hanno dovuto essere salvate dalla stretta rotta marittima, una delle rotte marittime più trafficate del mondo.

Secondo lo schema del governo, chiunque sia arrivato illegalmente in Gran Bretagna dal 1° gennaio può essere trasferito in Ruanda.

Il governo spera che lo schema scoraggi gli attraversamenti dei canali, anche se più di 3.500 persone sono arrivate in Gran Bretagna su piccole imbarcazioni da metà aprile, quando è stato rivelato lo schema per il Ruanda, secondo i dati del governo.

Il governo di Johnson in precedenza aveva avvertito che gli “avvocati di sinistra” avrebbero cercato di far deragliare il piano, che è popolare tra molti nel suo partito conservatore, mentre l’immigrazione, la chiave per sostenere la Brexit, rimane una questione importante tra alcuni britannici.

Il signor Swift ha affermato che un’udienza giudiziaria completa per decidere la legalità del programma si terrà entro la fine di luglio.

Israele ha già tentato un piano simile per inviare richiedenti asilo in Ruanda. Ma nel 2018, la Corte Suprema israeliana ha bloccato la politica, dicendo che non era coerente con la Convenzione delle Nazioni Unite sui rifugiati.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce destra e sinistra per cercare, Frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 2 minuti 11 secondi

Il Regno Unito ha in programma di inviare richiedenti asilo in Ruanda.

Reuters

READ  Il cessate il fuoco di Kirghizistan e Tagikistan pone fine agli scontri al confine che hanno ucciso 49 persone