Giugno 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il colosso italiano della cantieristica navale propone un piano di partnership con l’Arabia Saudita

Il colosso italiano della cantieristica navale propone un piano di partnership con l’Arabia Saudita

Il Cairo: l’ecosistema delle startup nella regione MENA ha assistito a una raffica di attività con un boom di investimenti e acquisizioni di venture capital.

Merit, una società SaaS con sede in Arabia Saudita, ha raccolto 12 milioni di dollari in un round di finanziamento pre-serie B, guidato da Alistithmar Capital i-Cap, seguito dagli investitori di serie A esistenti Tech Invest Com e Hambro Perks Oryx Fund.

Fondata nel 2016 da Julie Barbier-LeBlanc e Thrishan Padayachchi, Merit aiuta le aziende ad aumentare il coinvolgimento di clienti e dipendenti attraverso una gamma di piattaforme SaaS basate su cloud, soluzioni aziendali, applicazioni e software.

Questo nuovo round aiuterà Merit a far avanzare la sua tecnologia per migliorare il coinvolgimento dei clienti. Nel 2021, Merit ha raccolto 5 milioni di dollari in un round di serie A guidato dalla società saudita Impact46, insieme a Tech Invest Com, Arzan VC, Hambro Perks Oryx e diversi angel investor regionali.

Riyad Capital lancia il Progetto 1957 per supportare la trasformazione digitale

Riyad Capital, con il sostegno della Riyad Bank, ha lanciato il Fondo di investimento 1957 per promuovere una crescita trasformativa nel settore fintech in Arabia Saudita.

Il fondo mira ad accelerare la trasformazione digitale nel Regno creando opportunità per modelli di business innovativi nel campo della tecnologia finanziaria.

Abdullah Al-Shuwair, CEO di Riyad Capital, ha dichiarato: “Il 1957 Projects Fund incarna una visione finanziaria lungimirante che è in linea con gli ambiziosi obiettivi di trasformazione digitale del Regno. Questo fondo rappresenta un investimento strategico nel futuro della tecnologia finanziaria saudita.

“Il nostro approccio aziendale sbloccherà nuovi livelli di innovazione, guidando la crescita del settore e un impatto economico sostenibile”, ha aggiunto.

READ  La società italiana Argotec progetterà, costruirà, testerà e gestirà i satelliti nel Maryland

La startup saudita di logistica MDD chiude il suo primo round con un valore di 1,3 milioni di dollari

La startup logistica con sede in Arabia Saudita MDD ha chiuso il suo primo round di finanziamento con 1,3 milioni di dollari di finanziamento per una quota del 5% del valore di 26 milioni di dollari.

Fondata nel 2019, MDD fornisce soluzioni di supply chain alle aziende.

La startup saudita Sorbet’s riceve un finanziamento da web3 VC Adverse

La startup saudita web3 Sorbet ha raccolto un round di investimenti dalla società di venture capital Adverse, recentemente annunciata dal Regno.

Fondata da Rami Jabbari e Maher Ayari, Sorbet mira a semplificare i processi aziendali per i liberi professionisti tagliando commissioni e intermediari.

“Avere il supporto di un partner esperto come Adverse accelererà il nostro sviluppo e rafforzerà la nostra strategia di mercato. Questa collaborazione rappresenta una pietra miliare nell’abbattimento delle barriere finanziarie e nell’apertura di opportunità di crescita illimitate per i professionisti della regione”, ha affermato Jabbari.

La società egiziana di tecnologia finanziaria e-Finance acquisisce partecipazioni in Al Ahly Possibile e Easy Cash

e-Finance, una società di investimenti digitali e finanziari con sede in Egitto, ha acquisito una partecipazione del 25% in Al Ahly Possibile e una partecipazione del 13% in EasyCash per i pagamenti digitali per un valore dell’operazione non divulgato.

Fondata nel 2005, e-Finance è coinvolta nello sviluppo dell’infrastruttura di pagamento digitale e dello spazio digitale per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sociale.

Al Ahly Possibile, con sede in Egitto, è una società di servizi di pagamento digitale, che serve più di 90.000 commercianti e più di 5 milioni di clienti.

READ  India e Italia rafforzano le relazioni bilaterali al vertice del G7

Nel frattempo, EasyCash, anch’essa con sede nel paese nordafricano, fornisce servizi di pagamento a privati, commercianti e imprese.

Queste acquisizioni sono coerenti con la strategia di e-finance di espandere la propria presenza nel mercato dei pagamenti digitali e sostenere la visione 2030 dell’Egitto per la trasformazione digitale.

Chiude il primo round la società egiziana OneOrder con un valore di 16 milioni di dollari

La startup logistica egiziana OneOrder ha raccolto 16 milioni di dollari in un round iniziale da un mix di capitale proprio e debito, guidato da Delivery Hero Ventures, con la partecipazione di Norrsken22 e degli investitori esistenti Nclude e A15.

Fondata nel 2022 da Tamer Amer e Karim Morris, OneOrder è un fornitore e distributore all’ingrosso abilitato alla tecnologia che fornisce all’industria alimentare e delle bevande una fornitura di beni di alta qualità con finanziamenti inclusi.

La società prevede di espandersi nella regione del GCC entro il quarto trimestre del 2024. Nel dicembre 2022, OneOrder ha chiuso un round seed da 3 milioni di dollari.

La società giordana di tecnologia finanziaria Liwa ha ottenuto un prestito del valore di 5 milioni di dollari

La società di tecnologia finanziaria con sede in Giordania Liwa ha ricevuto un prestito di 5 milioni di dollari dalla International Development Finance Corporation degli Stati Uniti.

Fondata nel 2013 da Ahmed Moore e Samer Atyani, Liwa è una rete di prestiti peer-to-peer che collega investitori e piccole imprese attraverso prestiti aziendali intelligenti.

Il recente flusso di cassa consentirà a Liwa di finanziare un maggior numero di piccole e medie imprese in vari settori. L’ultimo round di finanziamento di Liwwa è avvenuto nel 2022, quando ha raccolto 18,5 milioni di dollari in un round pre-serie B di capitale proprio e debito.

READ  (Xinhua) Le condizioni calde e secche continuano a colpire l'Europa, con ripercussioni sulla salute e sull'economia

La banca egiziana per gli investimenti EFG Hermes acquisisce una partecipazione nella società di gestione patrimoniale danese

La banca d’investimento egiziana EFG Hermes, una filiale del Financial Holding Group, ha acquisito una partecipazione di minoranza nella società danese di gestione patrimoniale digitale Kenzi Wealth per un valore sconosciuto.

La nuova partnership migliorerà la visione di trasformazione digitale di EFG Hermes. Combinando la rete di clienti di EFG Hermes con gli strumenti di intelligenza artificiale di Kenzi Wealth, EFG Hermes sarà in grado di offrire ai propri clienti un’esperienza di investimento più efficiente e personalizzata.

Fondata nel 2021 da Mohamed El Masry, Kenzi Wealth è specializzata nella progettazione di caratteristiche di investimento per soddisfare le esigenze degli investitori.

Mohamed Al-Masry, fondatore della Kenzi Tharawat Company. fornito

La Plain Tiger degli Emirati Arabi Uniti aumenta il round di finanziamento

Plain Tiger, un mercato B2B con sede negli Emirati Arabi Uniti, ha raccolto investimenti dalla società di venture capital AngelSpark degli Emirati Arabi Uniti per un importo non divulgato.

Fondata nel 2021 da Alexandra Paulson e Oliver Bailey, Plain Tiger mette in contatto gli hotel con fornitori ecologici, facendo risparmiare loro tempo e denaro e riducendo il loro impatto ambientale.

Questo investimento fa parte del round di avviamento da 1,5 milioni di dollari di Plain Tiger, che verrà utilizzato per espandersi in Arabia Saudita e accelerare il percorso affinché più hotel raggiungano acquisti netti pari a zero.

UAE Revent chiude un round di finanziamento pre-seed di 900.000 dollari

Revent, il mercato dell’elettronica con sede negli Emirati Arabi Uniti, ha raccolto 900.000 dollari in un round di finanziamento preliminare, fornito da Techstars e da un gruppo di angel investor.

Fondata nel 2022 da Baldeep Singh e Dhananjay Choubey, Revent fornisce alle PMI dispositivi usati con abbonamenti mensili negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita.

I fondi verranno utilizzati per costruire una piattaforma self-service per le imprese, oltre all’espansione della base clienti di Revent in Arabia Saudita.

La società degli Emirati Proptech Keyper chiude un round di azioni da 4 milioni di dollari

Keyper, società di proptech con sede negli Emirati Arabi Uniti, ha raccolto 4 milioni di dollari di capitale in un round pre-serie A, guidato da BECO Capital e Middle East Venture Partners, con la partecipazione degli investitori esistenti Vivium Holding, Jabbar Group, Signature Developers e nuovi investitori Annex Investments e Spillo. Investment e Al-Qahtani Investment, tra gli altri angeli.

La società ha inoltre ricevuto ulteriori 30 milioni di dollari in finanziamenti Sukuk conformi alla Sharia dal gestore patrimoniale globale Franklin Templeton Investments Limited, portando il capitale cumulativo raccolto fino ad oggi a oltre 40 milioni di dollari.

Keyper, fondata da Omar Abu Ennab e Walid Al Shihabi nel 2022, offre una piattaforma di gestione immobiliare in cui gli affittuari possono monitorare le proprie spese e riscuotere commissioni online, mentre gli investitori ottengono portafogli immobiliari e accedono ad approfondimenti basati sui dati.

Keyper investirà i nuovi fondi nella digitalizzazione dell’esperienza di noleggio negli Emirati Arabi Uniti e nell’aumento della sua soluzione innovativa di affitto adesso, paga dopo. Lo scorso ottobre, Keyper ha raccolto un round di finanziamento di 6,5 milioni di dollari.

La società emiratina Proptech Huspy aumenta il suo round di investimenti

L’applicazione proviene da Proptech Huspy. fornito

Huspy, società di tecnologia immobiliare con sede negli Emirati Arabi Uniti, ha avviato un nuovo round di investimenti guidato da Balderton Capital, con la partecipazione aggiuntiva dell’investitore esistente Fifth Wall, tra gli altri investitori.

Fondata nel 2020 da Jad Antoun e Khaled Ashmawy, Huspy lavora per facilitare il processo di acquisto e finanziamento di case attraverso il suo mercato online.

La società afferma che questo round di finanziamento ha una valutazione superiore rispetto al round A da 37 milioni di dollari raccolto nel 2022. Il capitale appena acquisito verrà utilizzato per costruire una super app immobiliare.

L’egiziano Proptech Birdnest rilancia il suo round di serie A

La società di proptech egiziana Birdnest ha chiuso un round di finanziamento pre-serie A non divulgato per una partecipazione del 20% nella società, guidata da Beltone Venture Capital e CI Venture Capital.

Fondata nel 2020 da Mostafa Al-Nahwi e Ahmed Fadda, Birdnest fornisce servizi di arredamento e soluzioni di gestione degli affitti per garantire il massimo rendimento per gli investitori immobiliari e valore per gli inquilini.

I fondi vengono stanziati per espandere il team regionale di qualità, migliorare le tecnologie proprietarie e iniziative di marketing per rafforzare la posizione di Birdnest sul mercato.