Dicembre 7, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il collegamento con la famiglia e gli amici è il motivo principale per cui le persone giocano ai videogiochi

Il collegamento con la famiglia e gli amici è il motivo principale per cui le persone giocano ai videogiochi

Se sei un australiano e stai leggendo questo, ci sono ottime possibilità che tu diventi un giocatore, indipendentemente dal fatto che tu abbia considerato o meno di seguire questa strada.

Vedi, ci sono tre modi per definire il termine “giocatore”. Innanzitutto, c’è qualcuno che gioca in modo intenso e competitivo una selezione limitata di sparatutto in prima persona e simulatori di corse. Secondo, qualcuno che gioca a molti videogiochi. E terzo, chiunque giochi frequentemente.

Giocare ai videogiochi è una forma di gioco.a lui attribuito:iStock

Mi piace la terza definizione perché è più completa e precisa. Gli hobby migliorano solo quando più persone con esperienze di vita condividono.

Questa terza definizione è così completa, infatti, che copre 17 milioni di australiani, secondo una ricerca dell’Interactive Games and Leisure Association e della Bond University. Scorso Australia digitale 22 Il rapporto ci fornisce un’immagine molto più chiara di chi gioca e perché.

I dati mostrano che la maggior parte di noi ha rappresentato il giocatore tipico (un ragazzo di 18 anni che mette in fila la Red Bull in una camera oscura) in modo errato. L’età media dei giocatori è di 35 anni; Il 46% dei giocatori è di sesso femminile e l’11% ha un’età compresa tra i 65 e gli 84 anni.

Secondo un recente studio, il 46% dei giocatori in Australia sono donne.

Secondo un recente studio, il 46% dei giocatori in Australia sono donne.a lui attribuito:Sandy Hacker/The New York Times

Anche il motivo è interessante: il motivo principale era ovviamente (divertirsi), ma un altro motivo importante era mantenere la mente attiva, il che dimostra che più persone si stanno rendendo conto dei benefici per la salute del gioco.

READ  Come cambiare i colori dei Joy-Con sullo schermo

Sappiamo che più persone hanno giocato durante i blocchi, a giudicare dalle vendite di Nintendo Switch in tutto il mondo, e come sia ancora impossibile acquistare una PlayStation 5 o Xbox Series X. I giochi sono ora il secondo intrattenimento più popolare in Australia dopo i servizi Trasmissione in diretta e trasmissione televisiva pre-gratuita.

Ma è bello vedere quasi tutti i giocatori inclusi nel rapporto affermare di aver giocato più partite durante la pandemia per tenersi in contatto con amici e familiari. Mia moglie è passata dal giocare molto raramente, a giocare con me per almeno un’ora ogni giorno negli ultimi 19 mesi, e ci siamo avvicinati e abbiamo permesso di vivere avventure, nonostante non fossimo in grado di lasciare l’appartamento dopo il coprifuoco.