Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il British Museum licenzia un dipendente per mancanza di oro e pietre preziose in un “incidente molto insolito”

Il British Museum licenzia un dipendente per mancanza di oro e pietre preziose in un “incidente molto insolito”

Il British Museum ha licenziato un membro dello staff dopo che pezzi della sua collezione, inclusi gioielli in oro e pietre preziose, sono stati trovati mancanti, rubati o danneggiati.

Il museo, uno dei più visitati al mondo, ha affermato di aver intrapreso un’azione legale contro l’individuo e ha anche avviato una revisione della sicurezza e “un solido programma per recuperare gli oggetti smarriti”.

Il museo ha detto che anche la polizia metropolitana stava indagando.

Ha detto che la maggior parte degli oggetti in questione erano piccoli pezzi tenuti in deposito e includevano gioielli d’oro, pietre preziose e semipreziose e vetri risalenti al XV secolo a.C. al XIX secolo d.C.

Ha aggiunto che nessuno degli oggetti è stato recentemente mostrato al pubblico e che è stato conservato principalmente per scopi accademici e di ricerca.

“Si tratta di un incidente molto insolito”, ha dichiarato il direttore del British Museum, Hartwig Fischer, “so di parlare a nome di tutti i colleghi quando dico che prendiamo molto sul serio la protezione di tutti gli oggetti a nostra cura”.

Il museo ha detto che stava cercando un modo per prevenire i furti.(Reuters: Toby Melville)

“Abbiamo già rafforzato le nostre misure di sicurezza e stiamo collaborando con esperti esterni per completare un resoconto definitivo di ciò che viene perso, danneggiato o rubato.

“Questo ci consentirà di concentrare i nostri sforzi per recuperare le cose”.

READ  L'Ucraina si prepara al freddo inverno in mezzo all'incertezza dell'approvvigionamento energetico | Ucraina

Il capo del museo, l’ex cancelliere George Osborne, ha detto che gli amministratori erano profondamente preoccupati quando hanno saputo del furto “all’inizio di quest’anno”.

“La nostra priorità ora è triplice: primo, recuperare gli oggetti rubati; secondo, vedere cosa si sarebbe potuto fare, se non altro, per fermare tutto questo; e terzo, fare tutto il necessario, attraverso investimenti in sicurezza e registri di raccolta, per assicurati che non accada di nuovo.”

“Questo incidente non fa che rafforzare la tesi per la rivisitazione del museo che abbiamo intrapreso”.