Febbraio 6, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I sopravvissuti all’attacco con acido chiedono il divieto delle vendite online dopo che una ragazza è stata presa di mira a Delhi | sviluppo globale

Centinaia di sopravvissuti all’attacco con acido chiedono leggi più severe contro la vendita di prodotti chimici, dopo che due uomini su una moto hanno scaricato un liquido corrosivo su una ragazza di 17 anni mentre andava a scuola a Delhi. la scorsa settimana.

Secondo gli investigatori, il principale aggressore, un ragazzo di età inferiore ai 18 anni, ha acquistato l’acido tramite Internet. Il video dell’incidente catturato da una telecamera a circuito chiuso è stato ampiamente condiviso e ha causato indignazione Indiache ha portato a una nuova campagna per gestire le vendite online.

Secondo l’India Dati del National Crime Records BureauErano più di 1.000 Attacco acido Casi segnalati nel Paese tra il 2017 e il 2021. I numeri sono scesi da 249 attacchi e 67 tentativi di attacco nel 2019 a 176 attacchi ma 73 tentativi di attacco nel 2021.

Le autorità hanno attribuito il calo dei numeri ai blocchi dovuti alla pandemia, ma rimangono preoccupati per il fatto che molti casi siano sottostimati.

Nel 2013, hindi Divieto di sentenza della Corte Suprema Vendita di acidi da banco al pubblico Ha affermato che i potenziali acquirenti richiederebbero un documento di identificazione approvato dal governo e fornirebbero una buona ragione per l’acquisto. I venditori sono obbligati a tenere un registro di tutte le vendite.

Lo storico Criminal Law (Amendment) Act ha seguito una campagna guidata da Laxmi Agarwal, una donna di Delhi che ha subito gravi ustioni in un attacco con acido nel 2005, quando aveva 15 anni.

Dopo l’attacco della scorsa settimana, Agarwal ha iniziato un nuovo attacco petizione Chiedere il divieto totale di vendita di acidi. “Rabbrividisco al pensiero che questo possa accadere a qualsiasi ragazza in questo paese”, ha scritto sui social media.

In due giorni si sono iscritte più di 10.000 persone Petizione Agarwal.

“L’acido può cambiare per sempre la vita di qualcuno. L’acido sfigura la faccia per la vita causando disabilità. Un prodotto da 20 rupie (20 penny) impiega 20 anni e più di £ 25.000 in costi di trattamento. Dissolve la pelle fino alle ossa. Shaheen Malik, uno di Acid sopravvissuti all’attacco e attivisti hanno detto al Guardian: “Dovrebbe essere bandito immediatamente”.

La Fondazione Malek assiste i sopravvissuti con assistenza legale e medica. Nel 2020 ha presentato una petizione all’Alta corte di Delhi chiedendo il divieto totale di vendita di acidi, ma è ancora pendente. Il suo caso è bloccato in un limbo legale dal 2009, mentre i suoi aggressori vagano ancora liberamente.

“Ho perso il 60% della vista da un occhio, ho subito 25 interventi chirurgici e dopo 13 anni non è cambiato nulla”, ha detto Malik.

più di 1.500 attacchi di acido si verificano ogni anno in tutto il mondo. la stragrande maggioranza nel Regno Unitoe il resto si verifica nell’Asia meridionale, inclusi India, Pakistan e Bangladesh. Gli attacchi nel Regno Unito sono principalmente legati alle bande, mentre nei paesi dell’Asia meridionale sono per lo più atti di genere. In India, l’80% degli attacchi è contro le donne e le agenzie indipendenti stimano che il 60% non venga denunciato.

“È motivo di grande preoccupazione che l’acido sia stato acquistato tramite un portale di acquisti online e scaricato su una ragazza di 17 anni”, ha detto Malik.

“Questo deve essere controllato, altrimenti dovremo affrontare molti di questi casi. Inoltre, la vendita al dettaglio di acido dovrebbe essere completamente vietata nel Paese”, ha affermato Swati Maliwal, presidente della Commissione per le donne di Delhi, pubblicando un avviso chiedendo di sapere perché l’acido era ancora disponibile nel paese. flipkartun sito Web in cui gli autori dell’attacco del 14 dicembre avrebbero acquistato i prodotti chimici.

READ  Cosa significa la bolla di viaggio dell'isola della Nuova Zelanda: Cook to Australia