Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I pubblici ministeri statunitensi sono disposti a ritardare il processo penale messo a tacere da Trump | Novità su Donald Trump

I pubblici ministeri statunitensi sono disposti a ritardare il processo penale messo a tacere da Trump |  Novità su Donald Trump

I pubblici ministeri di Manhattan affermano che non si opporranno a un rinvio fino a 30 giorni per il processo, che dovrebbe iniziare il 25 marzo.

I pubblici ministeri statunitensi hanno affermato di essere disposti a rinviare il processo penale di Donald Trump per un massimo di 30 giorni in modo che gli avvocati dell'ex presidente possano esaminare le prove appena ottenute.

Il 25 marzo inizierà il primo processo penale contro un ex presidente degli Stati Uniti.

I pubblici ministeri di New York hanno dichiarato giovedì di essere disposti a ritardare l'inizio del processo “con molta cautela” per dare agli avvocati di Trump il tempo di esaminare i documenti di una precedente indagine federale sulla questione.

Trump – il presunto candidato presidenziale repubblicano e potenziale rivale del presidente Joe Biden nelle elezioni di novembre – si è dichiarato non colpevole di 34 capi di imputazione per falsificazione di documenti aziendali per nascondere i 130.000 dollari che il suo ex avvocato Michael Cohen ha pagato alla cantante porno Stormy Daniels in cambio del suo silenzio prima delle elezioni del 2016. Le elezioni riguardano un incontro che secondo Sexy avvenne così dieci anni fa.

In un documento pesantemente oscurato datato 8 marzo e pubblicato giovedì, gli avvocati di Trump hanno affermato di aver bisogno di più tempo per esaminare migliaia di pagine di documenti recentemente ricevuti dall'ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Manhattan, che aveva precedentemente indagato sul pagamento di Daniels da parte di Cohen.

Il rinvio rappresenterebbe un’altra vittoria per Trump, che ha cercato di rallentare le procedure nelle loro varie complessità legali.

READ  Sventato un complotto iraniano per rapire un giornalista a New York, dove sono state mosse le accuse contro quattro

Il caso del silenzio a Manhattan dovrebbe essere il primo di quattro casi penali contro Trump ad arrivare al processo. Non esiste una data fissa per il processo per nessuno degli altri casi, ma qualsiasi ritardo nel processo di New York potrebbe complicarne il programma.

Trump nega l'incontro con Daniels. I suoi avvocati affermano che Cohen ha pagato Daniels per risparmiare imbarazzo alla famiglia Trump, non per aumentare le sue possibilità elettorali come sostengono i pubblici ministeri.

Hanno proposto di ritardare il processo di almeno 90 giorni e hanno anche esortato il giudice Juan Merchan a prendere in considerazione l'archiviazione totale dell'accusa, sostenendo che alcune delle prove dei pubblici ministeri federali hanno minato le argomentazioni del pubblico ministero.

Merchan dovrà accettare qualsiasi ritardo nel processo. Non era immediatamente chiaro quando avrebbe governato.

“Le dichiarazioni mostrano che Cohen non ha cercato, e non stava lavorando, per la campagna del presidente Trump”, ha scritto l'avvocato di Trump Todd Blanche.

Le dichiarazioni a cui si riferiva sono state oscurate.

Cohen si è dichiarato colpevole nel 2018 delle accuse federali di aver violato la legge sul finanziamento della campagna elettorale pagando Daniels, il cui vero nome è Stephanie Clifford. In questo caso l'ufficio del procuratore americano a Manhattan non ha mosso accuse contro Trump.

All’inizio di questa settimana, Trump ha chiesto a Merchan di rinviare il processo fino a quando la Corte Suprema degli Stati Uniti non avrà terminato la revisione della sua richiesta di immunità presidenziale nel suo procedimento penale federale sugli sforzi per ribaltare la sua sconfitta elettorale del 2020 contro Biden.

READ  L'Australia Meridionale registra sette decessi per COVID-19, un giorno dopo aver allentato le regole di contatto ravvicinato

La Corte Suprema esaminerà queste argomentazioni il 25 aprile. Un ritardo di trenta giorni nel processo sul denaro segreto significa che inizierà nella stessa settimana, poco più di sei mesi prima del giorno delle elezioni.

Trump deve affrontare anche un procedimento penale statale per i suoi tentativi di invertire i risultati delle elezioni del 2020, e un procedimento giudiziario federale in Florida per la sua gestione di documenti governativi sensibili dopo aver lasciato la Casa Bianca nel 2021. Si è dichiarato non colpevole in tutti i casi.