Ottobre 22, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I fratelli Sibu onorano il cibo italiano fin dall’infanzia

I fratelli Antonella Fernandez e Nick Musset, discendenti delle famiglie che possedevano Le Cicero a Orleans, hanno aperto il Cebu Italian Market in Cove Street a Orleans, dove un tempo si trovava VERS.

Molti bambini crescono giocando al ristorante, distribuendo pizze di plastica o persino strani lotti di cibo vero ai loro genitori o a chiunque altro finga di stare con loro.

Ma è un po’ insolito quando i fratelli crescono per lavorare nell’ospitalità e, decenni dopo, aprono un ristorante basato sui loro ricordi di cibo d’infanzia condivisi – dalla preparazione di piatti tradizionali italiani alle canzoni che suonano nella cucina della famiglia mentre aiutano. cuochi.

“Abbiamo avuto questa idea circa 10 anni fa: ‘Non sarebbe bello se potessimo mangiare le persone con le cose con cui siamo cresciuti?'”, dice Antonella (Moussi) Fernandez. “

L’8 aprile, lei e suo fratello, Nick Musset, hanno aperto Cibo in Cove Road a Orleans. Pronunciato “chi poh”, dal nome che significa cibo in italiano, il nuovo posto è un mercato di prelibatezze e generi alimentari italiani familiari ai bambini Mucé dai loro ricordi.

“Ci siamo basati sugli Autogrill che hanno in Italia – (sono) come la cucina e il mercato in uno”, dice Fernandez, 53 anni.

cibo della loro infanzia

Oltre agli affari, condivide un compleanno con suo fratello minore.

“Lo stesso giorno, ma due anni dopo”, racconta Fernandez, la maggiore di tre fratelli e l’unica nata in Italia prima che i suoi genitori, nonni, zie e zii emigrassero con i loro figli. Ha detto che la famiglia aveva avviato e gestito per decenni il ristorante italiano LoCicero a Orleans.

I piatti freschi e gourmet, tra cui l'insalata di gamberi, sono venduti a peso da Cibo.

“A quattro anni preparavo besciamella e salsa di pomodoro nella cucina di famiglia”, racconta Mucé.

Cape Cod curioso: come vincere l’estate

Al Cibo, è di nuovo in cucina con una squadra di quattro persone, che prepara praticamente tutto sul posto, da 100 ciabatte al giorno a una dozzina di piati caldi, compresi gli arancini (polpette di riso grandi quanto un pugno e $ 5 ciascuno). che), cotolette di pollo ($ 6 ciascuna), panel (polpette siciliane di ceci a $ 8 a libbra), polpette ($ 2 a libbra) e pasta fagioli (zuppa di fagioli bianchi toscana a $ 6 per una ciotola da 12 once). Il menù del giorno comprende anche 10 tipi di panini, quattro o cinque tipi di pane, tre o quattro tipi di salse e altri venti tipi di specialità siciliane.

READ  Il Ferragosto torna a Little Italy per il 2021
Cibo, un nome che significa cibo in italiano, vende piatti italiani caldi e freddi che fratello e sorella, Nick Moss e Antonella Fernandez, ricordano dalle loro avventure culinarie d'infanzia.

“In Sicilia, ci sono molte influenze dal Nord Africa e dal Medio Oriente sul cibo”, dice Mucé, spiegando un panel. “Cerchiamo (di fornire) ai classici cose che non sono molto familiari alle persone negli Stati Uniti”.

L’unica cosa non fatta nel mercato/ristorante è la pasta. Fernandez dice che la famiglia può crearne uno da soli, ma stanno rimandando perché è ad alta intensità di lavoro e i proprietari non sono sicuri se saranno in grado di assumere abbastanza persone per quello che si aspettano in un’intensa stagione estiva. Cibo vende e usa occasionalmente la pasta secca Garafalo e altri alimenti a lunga conservazione che erano in stock a casa quando Antonella e Nick crescevano.

I cannoli tubolari sono un'offerta nel menu di Cibo's Italian Kitchen and Market, dove i fratelli Nick Moss e Antonella Fernandez producono e vendono il cibo della loro infanzia.

Mentre suo fratello gestisce la maggior parte dei piatti salati, Fernandez supervisiona e prepara la maggior parte delle specialità dolci, compresi i classici piatti italiani come i cannoli. C’è un bar – molto simile a una fontana di soda – che serve dozzine di gusti di gelato e bevande al caffè italiane.

“Molto grato per l’affluenza”

Un cliente chiama Cibo per chiedere di mettere da parte due pezzi di pollo e Fernandez grida l’ordine. Uno scriba prende due annotazioni cucinate dall’alta teca di vetro e le avvolge. Sembra una routine, la telefonata di un cliente che conosce Cibo spesso finisce questa specialità il venerdì.