Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gran Premio di Formula 1 del Bahrain: Charles Leclerc passa di pole in pole con la Ferrari nel match di apertura della stagione

Non ci sono dubbi sul ritorno della Ferrari. Charles Leclerc e la Ferrari non hanno commesso errori nella gara di apertura di Formula 1 in Bahrain e, per aggiungere salsa all’oca, Carlos Sainz Jr. è arrivato secondo con un’ottima partenza per la squadra italiana.

“Gli ultimi due anni sono stati molto difficili per la squadra”, ha detto Leclerc, che ha conquistato il triplo titolo, il giro più veloce e la vittoria. “Ora le cose sono andate al meglio. Non possiamo sperare per il meglio. Non volevo vedere quella safety car, ma sono tornato in ottima forma. Solo un ottimo inizio di stagione”.

All’altro capo dello spettro c’è il campione in carica della serie Max Verstappen e il compagno di squadra Sergio Perez, che hanno entrambi lasciato la gara a pochi giri dal traguardo a causa di problemi con i propulsori.

Ciò ha significato che Lewis Hamilton e la Mercedes sono riusciti a scivolare sul terzo posto sul podio, nonostante una gara difficile che ha dimostrato la mancanza di velocità della squadra.

“Teneremo la testa bassa e continueremo a lavorare”, ha detto Hamilton. “Ma stasera è soddisfacente.”

Arrivo non ufficiale tra i primi dieci

  • Primo: Charles Leclerc, Ferrari
  • Secondo: Carlos Sainz Jr., Ferrari
  • Terzo: Lewis Hamilton, Mercedes
  • Quarto: George Russell, Mercedes
  • Quinto: Kevin Magnussen, Haas
  • Sesto: Valtteri Bottas, Alfa Romeo
  • 7°: Esteban Ocon, Alpi
  • Ottavo: Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
  • Nono: Fernando Alonso, Alpi
  • Decimo: Zhou Guanyu, Alfa Romeo

quello che abbiamo imparato

Non solo la Ferrari ha colto la Red Bull Racing nel divario di potenza, ma sembra avere bordi minimi, almeno sulle parti tortuose. La Red Bull sembra ancora avere un vantaggio sulle interruzioni di corrente di fila, ma le gare si decidono in curva.

READ  Incontra gli studenti AFS di West Hartford: Irene Falceta dall'Italia - We-Ha

Forse avremmo dovuto renderci conto che la Red Bull era nei guai quando l’auto gemella di Pierre Gasly, l’Alpha Tauri, ha preso fuoco. Il doppio DNF della Red Bull è preoccupante in quanto non sono stati in grado di sfidarsi per l’intera gara a causa di problemi di surriscaldamento e sarà interessante vedere come verranno risolti i problemi.

Per quanto riguarda la Mercedes, hanno il loro lavoro da fare. Erano lontani dal ritmo in gara e hanno ottenuto il podio grazie ai guasti al motore subiti da Verstappen e Perez. Per il resto del campo, Haas e Alfa Romeo sembrano essere migliori del resto, dato che McLaren e Aston Martin sembrano aver fatto passi indietro.

prossimo

È una rapida inversione di tendenza, ma non è una lunga strada da percorrere. La F1 ora si dirige al circuito della Corniche a Jeddah, in Arabia Saudita, il 26 marzo.

Hamilton e Mercedes sono i campioni in carica della gara, che sta entrando nel suo secondo anno. È un circuito di 27 giri e 3.836 miglia progettato da Karsten Tilke, figlio del progettista di circuiti di Formula 1 Hermann.