Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Google collabora con l’NBA per ospitare la “virtuale” Pixel Arena all’interno dell’app NBA

Google collabora con l'NBA per ospitare la "virtuale" Pixel Arena all'interno dell'app NBA

Google e NBA Lanciata Pixel Arenaal suo interno uno spazio virtuale legato ai Playoff NBA 2022 App mobile NBA.

Google e l’NBA Pixel Area mirano a offrire ai fan un’esperienza virtuale basata sulle informazioni in tempo reale delle partite. Gli utenti dell’app possono accedere alla Pixel Arena tramite l’app NBA selezionando un gioco specifico. Qui puoi usare il giroscopio del tuo telefono per navigare nello spazio virtuale 3D. Pixel Arena ti consente anche di creare e personalizzare gli avatar, incluso l’equipaggiamento con l’abito di una squadra specifica, e poi condividerli online. Fornisce riepiloghi di gioco 3D nello spazio virtuale, basati su feed di dati NBA in tempo reale, disponibili durante il primo tempo e il periodo post-partita.

Durante la pausa, Pixel Arena fornisce anche semplici informazioni basate su quel gioco specifico. Gli utenti possono scalare la classifica e sbloccare i propri livelli e oggetti utilizzando l’arena durante le partite.

Crediti immagine: Il Google

“L’esperienza porta un significato completamente nuovo ai playground”, ha affermato Daryl Butler, Vice President of US Devices and Services Marketing di Google. In un post sul blog.

Non hai bisogno di un Google Pixel per entrare nell’arena: ne hai solo bisogno App NBAdisponibile su una vasta gamma di dispositivi.

Questa è la prima volta che Google lo utilizza Ha collaborato con la NBA In un’esperienza coinvolgente come questa, dice Google. La società è attualmente coinvolta con l’organizzazione sportiva in una serie di iniziative, tra cui un ruolo di sponsor per i playoff NBA, che ora è servito da Google Pixel, e le finali NBA, che sono “presentate da YouTube TV”. L’anno scorso, Google ha anche annunciato Google Pixel come fan phone ufficiale per NBA, NBA G League e NBA 2K League, mentre Google era il motore di ricerca ufficiale, le tendenze di ricerca e il partner di Fan Insights in ogni campionato.

READ  La BMW M240i compete con Porsche 718 Cayman e AMG CLA 45

L’accordo tra le due società è un impegno pluriennale che garantisce anche lo sviluppo di esperienze immersive, come questa nuova con l’app NBA e altre, pensate per mostrare la tecnologia 3D e AR.