Ottobre 26, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli scienziati scoprono una “rottura” in un braccio della Via Lattea

Questa illustrazione mostra come pensiamo che sia la Via Lattea, con due grandi bracci a spirale.

NASA/JPL-Caltech

Gli astronomi hanno svolto un lavoro piuttosto impressionante per capire come appare la nostra galassia, la Via Lattea, anche se siamo seduti al suo interno. Sappiamo che è una galassia a spirale e che lo è Ha due bracci principali. Un nuovo studio ha rivelato che una delle armi leggere della galassia ha una “rottura”, un ammasso di stelle e nubi di gas che spiccano.

La NASA ha descritto Interlude Tuesday come un scheggia di legno. “Si estende a circa 3.000 anni luce di distanza, questa è la prima grande struttura ad essere identificata con un orientamento significativamente diverso dal braccio”, ha affermato l’agenzia spaziale in un comunicato stampa.

La notevole struttura comprende giovani stelle e un gruppo di nebulose, tra cui Nebulosa Laguna La Nebulosa Aquila, casa I famosi pilastri della creazione immagine del telescopio Hubble. Invece di aderire saldamente al braccio a spirale dell’arco della galassia, la struttura sporge con un’angolazione notevole.

Le stelle si formano e le nubi di gas “separatore” che formano le stelle emergono dal braccio d’arco della Via Lattea. Le forme stellari rappresentano le regioni di formazione stellare.

NASA/JPL-Caltech

Astrofisico Caltech Michele Cono È l’autore principale dello studio, Pubblicato il mese scorso in Astronomia e Astrofisica.

Il team di ricerca ha utilizzato i dati della NASA Telescopio spaziale Spitzer ora in pensione e il L’Osservatorio spaziale Gaia dell’Agenzia spaziale europea Per individuare le stelle appena nate e misurare le distanze da esse per creare un aspetto 3D sulla parte del braccio.

“Quando mettiamo insieme i dati di Gaia e Spitzer e finalmente vediamo questa mappa 3D dettagliata, possiamo vedere che c’è una grande complessità in questa regione che prima non era evidente”, ha detto Kuhn. Gli scienziati hanno scoperto strutture simili nelle galassie a spirale viste dai nostri telescopi. Queste strutture sono chiamate sporgenze o piume.

“È possibile che le stelle nella struttura appena scoperta si siano formate nello stesso periodo, nella stessa regione generale, e siano state influenzate in modo univoco dalle forze che agiscono all’interno della galassia, inclusa la gravità e il taglio dovuto alla rotazione della galassia”, ha detto la NASA.

La Via Lattea è la nostra casa (la Terra è nel braccio del piccolo Orione), e lavorare sui dettagli della sua struttura rimarrà una sfida. Come ha detto la NASAÈ come stare in mezzo a Times Square e cercare di mappare l’intera isola di Manhattan.

La scoperta della “scheggia” offre agli scienziati una nuova prospettiva sulla galassia. Possono avere bracci a spirale distinti, ma non tutti i colori delle stelle e delle nebulose all’interno delle linee.

Continua CNET Calendario spaziale 2021 Per stare al passo con le ultime novità spaziali di quest’anno. Puoi persino aggiungerlo al tuo Google Calendar.

READ  La stazione spaziale potrebbe ospitare una raffica di programmi TV e film