Giugno 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli scienziati hanno scoperto un buco nero che potrebbe contenere i segreti dell’universo

Gli scienziati hanno scoperto un buco nero che potrebbe contenere i segreti dell’universo

L’antico buco nero è la cosa più antica trovata dall’uomo.

di TeeJay Small | pubblicato

Il James Webb Space Telescope guarda indietro nel passato, come qualcosa uscito da un film di Christopher Nolan del 2014 Interstellare. Il telescopio ha recentemente rilevato un buco nero, che gli scienziati della NASA definiscono il più antico dell’universo conosciuto. secondo scienza vivaIl buco nero potrebbe risalire al Big Bang stesso e contenere una massa 10 milioni di volte più pesante di quella del nostro sole.

Grazie alla sua capacità di sondare in profondità nello spazio, James Webb è in grado di guardare nel passato, come risultato del modo in cui viaggia la luce. La luce si muove nello spazio a una velocità costante, il che significa che più un telescopio può vedere nello spazio, più indietro nel tempo si trova. Questa tecnica sbalorditiva consente agli scienziati di guardare oltre le legioni di pianeti e stelle per vedere i buchi neri lontani così come sono apparsi milioni di anni fa.

Se questo concetto è troppo difficile da comprendere, pensalo come guardare una trasmissione in diretta su Twitch con cinque minuti di ritardo. Più tempo impiega il tuo post di chat a comparire sullo schermo, più indietro si vedrà l’emittente. Sebbene la tecnologia possa assorbire molto, gli scienziati ritengono che lo studio di un buco nero possa rivelare ulteriori progressi tecnologici, permettendoci di svelare i segreti nascosti dell’universo conosciuto.

Secondo le stime della NASA, l’universo ha circa 13,7 miliardi di anni, con un margine di errore stimato di 200 milioni di anni. Il buco nero in questione è stato visto al centro di una galassia circa 570 milioni di anni dopo l’inizio dell’universo, rendendola la più antica immagine conosciuta che l’umanità abbia mai visto. Gli astrofisici ritengono che immagini come questa siano solo l’inizio, con la nuova tecnologia che sonda ogni giorno le profondità più profonde dello spazio e persino le galassie più antiche.

READ  Israele ha scoperto che il vaccino di richiamo COVID-19 riduce significativamente il rischio di infezione
Il buco nero della NASA

Un’astrofisica, Rebecca Larson, si è seduta con Live Science per discutere la possibilità che buchi neri ancora più antichi vengano scoperti nel prossimo futuro. Larson, Ph.D. La candidata dell’Università del Texas ad Austin ha condotto la ricerca che ha rivelato questo buco nero, che secondo lei è probabilmente il primo di molti. Larson e il suo team hanno scoperto l’antico mostro cosmico mentre utilizzavano il telescopio spaziale James Webb per ricercare il sondaggio scientifico sull’evoluzione cosmica precoce, noto come CEERS.

Ovviamente, se Larson e il suo team stanno rivelando importanti scoperte scientifiche come questo buco nero supermassiccio, la loro ricerca sta andando bene. Con la nostra comunità scientifica in continua crescita vicina alla realizzazione FuturamaCome i sogni della fantascienza diventano realtà, ci stiamo avvicinando sempre di più a svelare i segreti dell’universo conosciuto. Potremmo presto apprendere le origini della vita sulla Terra e se esiste una vita intelligente su altri pianeti, forse anche creature che si sono evolute dagli stessi microbi che hanno dato origine alla vita sul nostro pianeta.

Per ora, tutto ciò che possiamo fare è aspettare e vedere quali scoperte verranno rivelate dopo. La buona notizia sui buchi neri distanti nello spazio profondo è che non presentano problemi immediati e urgenti, anche se vengono rilevati mentre si muovono tra le galassie, il che significa che la nostra paura collettiva collettiva di essere vaporizzati dalla pressione schiacciante di una vicina supernova può essere fermato. Nel Golfo per un altro giorno.