Maggio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli scienziati affermano che un razzo SpaceX abbandonato entrerà in collisione con la luna in poche settimane

Un pezzo di un razzo SpaceX lanciato sette anni fa e lasciato nello spazio dopo aver completato la sua missione entrerà in collisione la luna A marzo, dicono gli esperti.

Il razzo è stato schierato nel 2015 per mettere in orbita un satellite della NASA chiamato Deep Space Climate Observatory (DSCOVR).

Da allora, il secondo stadio del razzo, o booster, ha fluttuato in quella che i matematici chiamano un’orbita caotica, ha detto mercoledì all’AFP l’astronomo Bill Gray.

Il grigio veniva da Ho calcolato il nuovo percorso di collisione per la spazzatura spaziale con la luna.

Gray ha detto che il velivolo booster è passato vicino alla luna a gennaio quando ha cambiato la sua orbita.

È dietro Project Pluto, un programma che consente di calcolare il percorso di asteroidi e altri oggetti nello spazio e viene utilizzato nei programmi di osservazione spaziale finanziati dalla NASA.

Una settimana dopo il lancio dello stadio del razzo vicino alla luna, Gray lo osservò di nuovo e concluse che si sarebbe schiantato contro la parte più lontana della luna il 4 marzo a più di 5.500 miglia orarie (9.000 chilometri orari).

Gray ha fatto appello alla comunità di astronomi dilettanti di unirsi a lui nell’osservazione del booster e la sua conclusione è stata confermata.

L’ora e il luogo esatti dell’impatto possono variare leggermente rispetto alle sue previsioni, ma vi è un ampio consenso sul fatto che quel giorno ci sarà una collisione sulla luna.

“Seguo frammenti di questo tipo da circa 15 anni. Questo è il primo impatto non intenzionale sulla superficie della luna”, ha detto Gray all’AFP.

READ  Un medico della Mayo Clinic afferma che fino a 25.000 americani potrebbero morire di COVID entro il nuovo anno

È ora di iniziare a organizzare

È possibile che effetti simili possano passare inosservati, ha detto l’astronomo Jonathan McDowell all’AFP.

“Ci sono almeno 50 oggetti rimasti nell’orbita terrestre negli anni ’60, ’70 e ’80 che sono stati appena abbandonati lì. E non li abbiamo rintracciati”, ha detto.

“Ora ne stiamo raccogliendo due… ma molti di loro non li abbiamo trovati, quindi non sono più in giro”, ha aggiunto. “Forse almeno alcuni di loro hanno accidentalmente colpito la luna e non ce ne siamo accorti.”

L’impatto di un razzo SpaceX da quattro tonnellate sulla Luna non sarà visibile dalla Terra in tempo reale.

Ma lascerà un cratere che gli scienziati saranno in grado di individuare con veicoli spaziali e satelliti come il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA o il Chandrayaan-2 dell’India, e quindi impareranno di più sulla geologia lunare.

Un veicolo spaziale è stato deliberatamente schiantato sulla Luna in precedenza per scopi scientifici, come durante le missioni Apollo per testare i sismometri.

Nel 2009, la NASA ha inviato uno stadio missilistico a piovere sulla luna vicino al suo polo sud in cerca di acqua.

Ma la maggior parte dei missili non va molto lontano dalla Terra. SpaceX rimanda i suoi propulsori a razzo attraverso l’atmosfera terrestre fino a quando non si disintegrano nell’oceano. Il primo stadio viene restaurato e riutilizzato.

Gray ha affermato che potrebbero esserci più incidenti di collisioni lunari non intenzionali in futuro poiché i programmi spaziali statunitensi e cinesi lasciano più rifiuti indesiderati in orbita.

McDowell ha osservato che questi eventi “iniziano a causare problemi quando c’è molto traffico”.

“In effetti, nessuno ha la responsabilità di tenere traccia dei rifiuti che lasciamo nell’orbita terrestre profonda”, ha aggiunto. “Penso che sia ora di iniziare a organizzarlo”.

READ  La NASA condivide una splendida foto di vaste dune di sabbia su Marte

SpaceX non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento da parte di AFP.

Elon MuskLa società sta attualmente sviluppando un lander lunare che consentirebbe alla NASA di inviare astronauti sulla luna non prima del 2025.

© AFP