Febbraio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli attivisti intensificano la campagna per proteggere le riserve naturali in Abruzzo, Italia: invio di persone

Gli attivisti intensificano la campagna per proteggere le riserve naturali in Abruzzo, Italia: invio di persone

Dalla mobilitazione per tutelare la Riserva Naturale del Borsaccio (Foto: Guide Riserva del Borsaccio)

La sinistra, i gruppi ambientalisti e i residenti locali del comune costiero italiano di Rossetto degli Abruzzi hanno intensificato la loro campagna per proteggere la Riserva Naturale del Borsaccio, sulla costa abruzzese. Protestano contro un emendamento alla legge finanziaria varato a dicembre dal consiglio regionale abruzzese di destra, che ridurrebbe del 98% l'area protetta della Riserva naturale del Borsaccio nel comune di Rossetto degli Abruzzi.

L'Associazione Guide della Riserva del Borsacchio ha condannato tale decisione, organizzando una manifestazione di protesta il 1° gennaio e invocando ulteriori campagne a Roseto degli Abruzzi il 6 e 7 gennaio.

Il 29 dicembre il Partito della Rifondazione Comunista (PRC), che sostiene la campagna, ha ridotto l'area protetta da 1.100 ettari a 24 ettari, guidato da Lorenzo Sospiri, consigliere regionale d'Abruzzo di destra. Forza Italia (FI) e il responsabile della regione Marco Marsilio Fratelli d'Italia (FdI) hanno dato il colpo mortale all'impegno pluridecennale degli abitanti di Rossetto degli Abruzzi per la tutela della Riserva Naturale del Borsaccio.

Il territorio costiero di Roseto è stato riconosciuto luogo di interesse pubblico e ritenuto tutelato con decreto legislativo del 1963. Da qui una proposta del consigliere comunista Angelo Orlando del PRC, il 7 luglio 2004, al Consiglio regionale. La Riserva Naturale del Porsaccio è stata istituita nel 2005, coprendo la zona costiera e gli altipiani adiacenti, adempiere Una richiesta che dura da mezzo decennio da parte dei cittadini costieri. Da allora, la sinistra e i movimenti di base, sostenuti dalla classe dirigente, hanno resistito a molti tentativi di espropriare terreni per attività commerciali attraverso mezzi legali e illegali.

READ  Gli ascolti TV di calcio diminuiscono |

Maurizio Acerbo, Presidente del PRC Disse “Il blitz della Giunta regionale sulla Riserva naturale del Borsaccio è una vergogna nazionale e dà l'idea dell'arretratezza in cui versa il Paese. È un atto di arroganza istituzionale ingiustificato e anticostituzionale.

Acerbo ha criticato l'opposizione, in particolare il Partito Democratico (PD), per non aver resistito alle esplosioni della destra riservesta in consiglio regionale.

Il 31 dicembre Marco Borgati; Presidente dell'Associazione Guide della Riserva del Porsaccio, era invitato I consiglieri comunali e il comune di Rossetto degli Abruzzi mantengono le loro promesse e convocano un consiglio comunale per opporsi alla distruzione di queste riserve pianificata dal consiglio regionale dominato dalla destra.