Aprile 18, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Galles troppo forte per l’Italia | Ultime notizie sul rugby

Galles troppo forte per l’Italia |  Ultime notizie sul rugby

L’Italia conquista un altro familiare ultimo posto nel Sei Nazioni. Gli azzurri hanno pagato lo scotto di un’altra partenza lenta, poi hanno perso due giocatori per il mento, per perdere 29-17 contro il Galles in una partita decisa dal cucchiaio di legno sabato.

Quarta sconfitta consecutiva in campionato per l’Italia, che deve vincere nelle finali del prossimo fine settimana in Scozia per evitare l’ultimo posto in classifica.

Guarda ogni partita del Sei Nazioni in diretta su Stan Sport. Inizia ora la tua prova gratuita del gioco

Tuttavia, gli italiani saranno ultimi nel Sei Nazioni per la 18esima volta in 24 edizioni da quando sono entrati a far parte della competizione dell’emisfero settentrionale nel 2000 e l’ottavo anno consecutivo.

La loro 25esima sconfitta casalinga consecutiva nel Sei Nazioni ha avuto origine in un altro primo tempo sciatto, ormai caratteristico, quando il Galles – con l’eccezionale pilota Rhys Webb in mischia al suo primo inizio di prova in tre anni – è andato sul 10-0 dopo 10 minuti. 22-3 in vantaggio all’intervallo.

Il Galles è stato eliminato dopo che il numero 8 italiano Lorenzo Cannon ha concesso una meta di rigore al 34′ ed è stato ammonito per un maul sulla linea.

Hanno beneficiato di un sin-binning al 46 ‘dall’esterno di casa Pierre Bruno per aver spinto il pilone del Galles Wyn Jones in gola con l’avambraccio sinistro.

Punto bonus a 50 per il quarto tentativo Web n. 8 Dalup ha eliminato Faletta, abbastanza per dare loro i primi punti del campionato e una prima vittoria nel secondo regno di Warren Gatland dopo le precedenti sconfitte contro Irlanda, Scozia e Inghilterra.

READ  Il boss della Roma sostiene Mourinho per la riconquista in Italia

“C’è ancora un’enorme quantità di sviluppo in questa squadra, in termini di avanzamento”, ha detto Gatland del Galles dopo aver cambiato la sua formazione.

“Molti giocatori avranno imparato molto su se stessi oggi, non è una brutta squadra italiana”.

Il Galles, che si recherà a Parigi per affrontare la Francia nell’ultima partita, ha cinque punti e l’Italia ne ha uno.

Gli italiani ancora una volta hanno giocato cose impressionanti con i tentativi nel secondo tempo dell’ala Sebastian Negri e del centro Juan Ignacio Breaux che hanno servito il Galles per gran parte della partita allo Stadio Olimpico.

La meta di Brecks al 68esimo ha dato il via a un finale frenetico e l’Italia ha avuto abbastanza possesso e territorio per afferrare due mete e assicurarsi la vittoria. Una cattiva gestione è costata loro caro dopo diverse interruzioni di riga.

Gatland ha avuto un elogio speciale per Webb che – al suo primo inizio nel Sei Nazioni dal 2017 – ha controllato il suo gioco di calci e ha fatto alcune pause sfrenate intorno ai bordi.

Il suo calcio nell’angolo sinistro ha avuto un rimbalzo fortunato ed è stato raccolto dall’esterno Rio Dyer per la prima meta al nono minuto.

“Il suo processo decisionale è stato eccezionale”, ha detto Gatland di Webb. “Non ha forzato nulla e ci ha messo in vantaggio”.