Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

È morto Mehboob Moghadam, divenuto famoso come co-fondatore di Genius

È morto Mehboob Moghadam, divenuto famoso come co-fondatore di Genius

Mahboob Moghaddam, il controverso e per niente noioso cofondatore di Genius e Everypedia, nonché angel investor, è morto il mese scorso all'età di 41 anni per “complicazioni causate da un tumore al cervello ricorrente”, secondo il quotidiano britannico il DailyMail. posta È attribuito alla sua famiglia e pubblicato sul sito Genius.

Il mondo delle startup sembra aver appreso della sua morte questo fine settimana, con diversi tributi apparsi sul sito. È ancora nella sua relativa infanzia e si chiama Rap Genius. “Benedizioni a Mahboud. Un uomo complesso, nervoso e talvolta problematico, ma anche davvero divertente, meraviglioso e intelligente”, ha scritto Konstin. Sempre unico“.

Moghaddam ha vissuto di recente a Los Angeles, dove, dopo aver trascorso quasi 20 mesi con la società di investimento Mucker Capital come imprenditore residente, si è concentrato in parte sulla definizione di programmi per aiutare i creativi a essere pagati più direttamente per il loro lavoro.

Uno di questi recenti sforzi è stato HellaDoge, una piattaforma di social media di breve durata che si offriva di pagare i propri utenti in dogecoin in cambio del contributo di contenuti relativi a dogecoin a beneficio del resto degli utenti della piattaforma. L'idea apparente era che, a differenza di Facebook o Twitter, che generano entrate pubblicitarie in base al coinvolgimento dei propri utenti, gli utenti di Hela Doggy avrebbero beneficiato direttamente del loro coinvolgimento.

In colloquio 11 mesi fa con la società di media online Secondo 2 Hip Hop, Moghaddam ha parlato di un'idea simile per una società chiamata Communitagram, dicendo: “Puoi connettere il tuo Venmo e… [as a creator] Vieni semplicemente pagato per usarlo, invece di fare affidamento su Spotify o YouTube per ricevere i pagamenti.

READ  Final Fantasy XIV rivela maggiori dettagli sui tutorial di Endwalker

L'interesse di Moghadam per il modo in cui le persone vengono pagate risale al 2009. Dopo essersi laureato alla Yale University e poi alla Stanford Law School, è diventato avvocato proprio mentre l'economia stava crollando nel 2008. Nella stessa intervista dell'anno scorso, Moghaddam ha detto: “Proprio, come in punta di piedi per gli uffici dello studio legale dove ha ottenuto il suo primo lavoro, pregando di non essere licenziato.

Quando è accaduto l’inevitabile – Moghaddam ha detto che lo studio legale “ha finito per darci dei soldi per andarcene” – ha usato i soldi per fondare Rap Genius con due dei suoi amici di Yale: Ilan Zicori e Tom Lehman.

Originariamente, il sito invitava gli utenti ad annotare e spiegare i testi hip-hop, e alla fine divenne così popolare che i rapper furono attratti dalla piattaforma per annotare i propri testi – così come per correggere gli utenti che li avevano distorti – incluso il rapper Nas, che è diventato un consulente e uno dei primi investitori.

Quando Rap Genius è apparso sul palco del TechCrunch Disrupt nel maggio 2013, i tre si erano assicurati i finanziamenti da Andreessen Horowitz ed erano sul punto di rinominare Rap Genius in Genius e di espandere il suo mandato.

Ma Moghaddam ha iniziato ad attirare l'attenzione anche sulla società di didascalie per il suo comportamento aggressivo, sia pubblico che privato. Nel novembre 2013, ha attribuito il suo cattivo comportamento a un tumore benigno al cervello del feto che è stato rimosso con un intervento chirurgico d'urgenza. Tuttavia, ha continuato a spingersi oltre. Infatti, nel 2014, dopo aver pubblicato commenti provocatori sotto forma di didascalie dopo aver pubblicato un manifesto mortale sulla piattaforma Genius, Moghadam si è dimesso su richiesta di Lehman, che era l'amministratore delegato della società.

READ  Apple rilascia iOS 14.6 con supporto per abbonamenti podcast a pagamento

Moghadam in seguito ha co-fondato Everipedia, un'enciclopedia decentralizzata basata su blockchain ormai defunta che consentiva agli utenti di creare pagine su qualsiasi argomento purché il contenuto fosse neutro e citato.

Mentre le cose andavano scemando, è entrato a far parte di Moker Capital.

Guardando indietro, Moghaddam ha espresso frustrazione per il fatto che i contributori di Genius non siano stati pagati per il loro aiuto nella costruzione della piattaforma. “L'unica ragione per cui Genius è in grado di lavorare come schiavo per i testi è perché la gente ama così tanto la musica”, ha detto durante un'intervista l'anno scorso con Secondo 2 Hip Hop.

In ogni caso, la società non è riuscita a raggiungere le sue ambizioni, non è riuscita ad espandersi oltre il suo pubblico principale di fan della musica rap e ha fatto causa senza successo a Google per averla copiata e pubblicato i suoi testi in cima ai risultati di ricerca per catturare gli utenti che avrebbero potuto visitare Genius.

Nel 2021 è stato venduto per 80 milioni di dollari – Meno della metà di quanto raccolto da investitori di venture capital – in una holding.

Sebbene il presentatore non abbia mai raggiunto gli stessi traguardi di carriera dei primi giorni di Genius, è rimasto molto apprezzato da molti dei fan più accaniti di Genius, apparendo in una varietà di podcast in cui conduttori entusiasti lo adulavano.

Anche Moghaddam non ha mai perdonato Lehman, e dall’anno scorso stava ancora cercando di citare in giudizio la società nel tentativo di “estrarre un po’ di succo da questa roccia”, come ha detto in quell’intervista dell’anno scorso.

READ  I fan di Modern Warfare 2 sono sconvolti dal fatto che Steam stia ritirando “In famiglia”.

“Almeno”, ha aggiunto Moghaddam, criticando i nuovi proprietari di Genius [original] Amministratore delegato [Lehman] Ha costruito una linea retta geniale con le sue stesse mani. È un nerd. Questa è l'unica cosa bella di lui.”

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=4NAzQPll7Lo?version=3&rel=1&showsearch=0&showinfo=1&iv_load_policy=1&fs=1&hl=en-US&autohide=2&wmode=transparent&w=640&h=360]