Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Donald Trump attacca Joe Biden mentre il panel del 6 gennaio cerca documenti importanti

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è fatto male dopo una richiesta di Joe Biden, accusando il suo successore di essere “inzuppato di potere”

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sparato un altro colpo a Joe Biden in un’imminente resa dei conti legale sui disordini del Campidoglio a Washington, DC, il 6 gennaio.

La Casa Bianca di Biden ha annunciato oggi di aver respinto l’affermazione di Trump sul privilegio esecutivo sui documenti richiesti La commissione congressuale che indaga sui disordini.

Ciò significa che il comitato avrà accesso ai documenti che documentano le azioni e le comunicazioni dell’ex presidente mentre i suoi sostenitori hanno preso d’assalto il Congresso nel tentativo di ribaltare il risultato delle elezioni del 2020.

Gli avvocati di Trump hanno chiesto che gli atti vengano trattenuti.

L’addetta stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha notato la decisione della Casa Bianca di respingere la richiesta di Trump per il privilegio esecutivo due settimane fa, quando ha affermato che Biden aveva già concluso che “non sarebbe stato appropriato”.

“Abbiamo lavorato a stretto contatto con la commissione del Congresso e altri mentre escono con la verità su ciò che è accaduto il 6 gennaio, un giorno molto buio nella nostra democrazia”, ​​ha detto Psaki in un briefing alla Casa Bianca.

Ora, la Casa Bianca ha ufficialmente autorizzato l’Archivio Nazionale a consegnare i documenti, che possono includere registrazioni relative ai suoi messaggi Twitter, registrazioni telefoniche e dei visitatori, ed eventuali video e foto di eventi in cui è stata coinvolta.

Include anche documenti relativi ai movimenti e alla sicurezza dell’ex vicepresidente Mike Pence. Pence è diventato un bersaglio delle masse quando ha rifiutato di usare il suo copresidente del Congresso per rifiutare unilateralmente la vittoria elettorale di Biden.

READ  Uno studio mostra che la caffeina può aiutare le api a impollinare in modo più efficace

Più di 600 persone sono state accusate per la loro partecipazione alla rivolta del 6 gennaio, che ha visto orde di sostenitori di Trump assalire il Campidoglio e cercare membri del Congresso. Molti politici di spicco, incluso Pence, li hanno persi in pochi secondi.

Trump ha criticato il Partito Democratico in una lunga dichiarazione oggi, accusando Biden e il resto del suo partito di “ubriacarsi di potere”. Ha equiparato l’indagine sulle rivolte con una precedente “caccia alle streghe” contro la sua presidenza.

Nel resoconto di Trump, ha inviato una lettera agli Archivi nazionali affermando il privilegio esecutivo “in difesa dell’ufficio della presidenza, della Costituzione, dei principi vitali della separazione dei poteri e a nome della nostra grande nazione”.

“I Democratici di Sinistra Radicale hanno tentato la caccia alle streghe in Russia, hanno tentato misure di impeachment fasulle, e ora stanno ancora una volta cercando di usare il Congresso per perseguitare i loro avversari politici”, ha detto.

Le loro richieste non si basano sulla legge o sulla realtà: è solo un gioco per questi politici. A loro non importa del nostro paese o del popolo americano. I democratici sono ubriachi di potere, ma questo grave assalto alla nostra Costituzione e a importanti precedenti legali non funzionerà”.

Trump, che quest’anno ha passato l’anno a suggerire ripetutamente che si sarebbe candidato di nuovo alla presidenza con lo slogan “Salva l’America”, insiste ancora sul fatto che vincerà nel 2020.

Ha accusato i Democratici di aver usato l’indagine del 6 gennaio per danneggiare le sue possibilità di essere eletto in futuro.

Ha continuato: “La falsa indagine di questo comitato non ha nulla a che fare con il 6 gennaio più che con la bufala della Russia sulla Russia”.

READ  Il Tower Bridge "bloccato" dopo un grave fallimento

Invece, si tratta di usare il potere del governo per mettere a tacere “Trump” e il nostro movimento per rendere di nuovo grande l’America, il più grande risultato di tutti.

“Abbiamo vinto due elezioni, nella seconda abbiamo fatto molto meglio della prima, e ora probabilmente dovremo farlo una terza volta!”

Biden ha vinto il voto del Collegio Elettorale 306-232, superando facilmente la soglia di 270 richiesta per rivendicare la vittoria lo scorso anno. Ha vinto il voto popolare con un margine di 81 milioni di voti contro i 74 milioni di Trump.

Trump non ha mai confermato le sue affermazioni secondo cui il risultato è stato contaminato da frode e che i giudici di tutte le convinzioni politiche, inclusi molti dei suoi nominati, Ha ripetutamente buttato fuori dal tribunale cause post-elettorali, adducendo mancanza di prove.

“Si tratta anche di provare a scaricare la colpa della resa di Biden in Afghanistan, dell’incapacità di affrontare il COVID, dei confini, del crimine e dell’economia che sta uccidendo o disintegrando gli americani”, ha detto Trump.

“È un’altra grande distrazione, perché Biden e i Democratici non vogliono che tu veda quanto l’America stia perdendo a causa della propria incompetenza”.

L’attuale amministrazione ha chiarito che sta lavorando a pieno regime per garantire che eventi come il 6 gennaio non si ripetano sul suolo americano.

“Queste sono circostanze uniche ed eccezionali”, ha detto il consigliere della Casa Bianca Dana Remus in una lettera ai National Archives, affermando che affermare il privilegio esecutivo “non era nell’interesse degli Stati Uniti”.

“Il Congresso sta valutando un attacco alla nostra Costituzione e alle nostre istituzioni democratiche, provocato e incoraggiato da coloro che giurano di proteggere, e la condotta sotto inchiesta si estende ben oltre le consuete deliberazioni sulla corretta attuazione delle responsabilità costituzionali del presidente.

READ  Singapore avverte i bambini di essere stati infettati da nuovi ceppi di Coronavirus, mentre le scuole si preparano a chiudere

“Le protezioni costituzionali per il privilegio esecutivo non dovrebbero essere utilizzate per nascondere al Congresso o al pubblico informazioni che riflettano uno sforzo chiaro e manifesto per sovvertire la Costituzione stessa”.

Leggi argomenti correlati:Donald Trump Joe Biden