Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dichiarazione dell’OMS sui cluster di malattie respiratorie segnalati nei bambini nel nord della Cina

Dichiarazione dell’OMS sui cluster di malattie respiratorie segnalati nei bambini nel nord della Cina

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha presentato una richiesta formale alla Cina per informazioni dettagliate sull’aumento delle malattie respiratorie e dei cluster di polmonite segnalati nei bambini.

In una conferenza stampa tenutasi il 13 novembre 2023, le autorità cinesi della Commissione sanitaria nazionale hanno segnalato un aumento dei casi di malattie respiratorie in Cina. Le autorità cinesi hanno attribuito questo aumento alla revoca delle restrizioni contro il Covid-19 e alla diffusione di agenti patogeni noti come l’influenza. Mycoplasma pneumoniae (un’infezione batterica comune che di solito colpisce i bambini più piccoli), virus respiratorio sinciziale (RSV) e SARS-CoV-2 (il virus che causa COVID-19). Le autorità hanno sottolineato la necessità di rafforzare la sorveglianza delle malattie nelle strutture sanitarie e nelle comunità, nonché di rafforzare la capacità del sistema sanitario di gestire i pazienti.

Il 21 novembre, i media e ProMED hanno riportato focolai di polmonite non diagnosticata nei bambini della Cina settentrionale. Non è chiaro se questi siano legati all’aumento complessivo delle infezioni respiratorie precedentemente segnalato dalle autorità cinesi o a eventi isolati.

Il 22 novembre, l’OMS ha richiesto ulteriori informazioni epidemiologiche e cliniche, nonché risultati di laboratorio da questi cluster segnalati tra i bambini, attraverso il meccanismo dell’RSI. Abbiamo inoltre richiesto maggiori informazioni sulle recenti tendenze nella diffusione di agenti patogeni noti tra cui influenza, SARS-CoV-2, RSV, micoplasma pneumoniae, e l’attuale onere sui sistemi sanitari. L’OMS si sta anche rivolgendo a medici e scienziati attraverso le nostre partnership e reti tecniche esistenti in Cina.

Dalla metà di ottobre, la Cina settentrionale ha segnalato un aumento dei casi di malattie simil-influenzali rispetto allo stesso periodo dei tre anni precedenti. La Cina dispone di sistemi per raccogliere informazioni sulle tendenze dell’influenza e delle malattie simil-influenzali, del virus respiratorio sinciziale (RSV) e della SARS-CoV-2, e segnala a piattaforme come il Global Influenza Surveillance and Response System.

READ  Il concetto di propulsione radicale della NASA potrebbe raggiungere lo spazio interstellare in meno di 5 anni: ScienceAlert

Mentre l’OMS cerca queste informazioni aggiuntive, raccomandiamo alle persone in Cina di seguire le misure necessarie per ridurre il rischio di malattie respiratorie, che includono la vaccinazione raccomandata; Stai lontano dalle persone malate; Restare a casa quando si è malati; Condurre esami e cure mediche secondo necessità; indossare maschere a seconda dei casi; Garantire una buona ventilazione; E lavarsi le mani regolarmente.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità continuerà a fornire aggiornamenti.