Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come gli ingranaggi e le manovre non fanno schifo

Come gli ingranaggi e le manovre non fanno schifo

Final Fantasy VII Rebirth non manca di certo di minigiochi. Come nel gioco di ruolo originale del 1997, Rebirth comprende più di una dozzina di generi diversi, alcuni dei quali sono più facili da comprendere rispetto ad altri. Gears and Gambits, un minigioco che dovrai completare per completare l'arco narrativo di Cosmo Canyon Protorelic, è forse uno dei più impegnativi, poiché richiede di costruire una squadra di robot e schierarli contro i malvagi Flan.

Per cominciare, Gears and Gambits ha un HUD confuso. E l’onere di dover imparare quello che è essenzialmente un intero gioco di strategia in sé mentre ci si muove attraverso un arco narrativo profondamente emotivo non è un’impresa facile. Nel mio caso, si tratta di uno scontro tra il pianto durante i filmati e poi “Oh mio Dio, devo prestare attenzione alla strategia in tempo reale?” Era…molto. Se hai difficoltà con Gears and Gambits, questi suggerimenti dovrebbero aiutarti. Vacci piano, impara le regole del gioco e vincerai. La pazienza è probabilmente il consiglio più importante che posso dare qui.

Ingranaggi e manovre 101: Le basi

Gears and Gambits è molto simile a Fort Condor, il minigioco introdotto nell'espansione Intergrade di FF7 Remake che riappare nelle missioni iniziali della regione di Junon in Rebirth. In Gears and Gambits puoi schierare robot per attaccare il nemico principale e difendere le basi. Configurerai le loro abilità prima della partita, ma i robot funzioneranno in gran parte da soli. In generale, stai cercando di far avanzare i tuoi robot al centro della mappa per attaccare e sconfiggere il boss principale, combattendo anche nemici più piccoli e difendendo le tre “basi” cristalline da cui emergeranno i tuoi robot.

Durante il gioco ti verranno forniti tre modelli di robot da specificare e costruire, denominati robot T1, T2 e T3. Ogni bot ha cinque comandi che puoi configurare prima di una partita, dagli attacchi e come dare loro la priorità, ai comandi per curare se stessi e i propri alleati.

Schermata: Square Enix/Clare Jackson/Kotaku

Sarai in grado di distribuire tutti i robot che desideri in base a quanto è pieno il misuratore della batteria nella parte in basso a sinistra dello schermo. I comandi che hai preconfigurato per i tuoi bot influenzeranno la velocità con cui ogni modulo verrà pubblicato.

READ  Steam ha finalmente una moderna app mobile

Avrai anche due abilità del portale che possono essere attacchi, incantesimi curativi o potenziamenti per aiutare i tuoi robot. Puoi usarne uno durante il gioco e puoi schierarlo quando vuoi.

Gears and Gambits 102: Comprensione del danno elementale e degli indicatori HUD

Gears and Gambits ha un triangolo di punti di forza e di debolezza razziali simile alla dinamica di difesa-raggio d'avanguardia di Fort Condor. Il fuoco è efficace contro il ghiaccio. Il ghiaccio è efficace contro i fulmini. Il fulmine è efficace contro il fuoco. È piuttosto semplice, ma ci sono alcune cose che rendono un po' confusa la lettura delle icone dell'HUD di Gears and Gambits.

Schermata: Square Enix/Clare Jackson/Kotaku

Man mano che i nemici compaiono e avanzano verso le tue basi, noterai una barra della salute e un indicatore razziale sopra la testa di ciascun nemico. È qui che le cose possono diventare confuse, poiché inizialmente potresti presumere che l'indicatore elementale sopra un nemico rifletta il suo allineamento elementale. Non è così: i segni elementali sopra le teste dei nemici indicano la loro debolezza, quindi dovresti schierare robot contro questi nemici che possono lanciare attacchi che corrispondono a quell'allineamento elementale.

Gears and Gambits fa qualcos'altro che non è molto utile: assegna colori diversi ai tipi di robot. T1 blu. T2 rosso. E T3 è giallo. Anche se questo può corrispondere ai segnalini razziali, non significa che T1 lancerà sempre Blizzard, o che T2 lancerà Fuoco. Assicurati di controllare quali abilità hanno i tuoi robot prima e durante il gioco.

Quando distribuisci un bot, vedrai un menu HUD sul lato destro che include nome, salute, costo e affinità degli oggetti nella riga superiore. L'indicatore di affinità ti dirà contro cosa questo bot è debole, non che tipo di attacco elementale affronterà. Sotto questa barra, vedrai cinque voci per i comandi disponibili, che scorreranno in ordine dall'alto verso il basso. Dovrai guardare il lato destro di ciascun comando per vedere quale tipo di attacco elementale può gestire il bot. Scegli il marchio che corrisponde al marchio elementale sopra il nemico per infliggergli effettivamente danni.

READ  Tutti hanno un po' del motivo per cui Epic Games ha acquistato Bandcamp

Gears and Gambits 103: come configurare correttamente i tuoi bot

Puoi scegliere configurazioni preimpostate per ciascuno dei tuoi tre robot all'inizio di ogni gioco premendo Quadrato (questo non è disponibile in modalità Difficile). Penso che sia meglio iniziare con quelli, dal momento che Gears and Gambits all'inizio è troppo confuso per sopportare il peso di assegnare comandi con cui potresti non avere ancora familiarità.

Schermata: Square Enix/Clare Jackson/Kotaku

Superare le prime tre partite su quattro in Gears and Gambits è del tutto possibile utilizzando l'opzione preimpostata. Potresti volerlo modificare un po' per la terza parte, ma se presti attenzione a ciò che accade durante il gioco, non dovresti avere problemi. Nel quarto gioco le cose si fanno davvero difficili.

Preparare i robot per la vittoria non è stato facile e ho dovuto affrontare molti tentativi ed errori. Alla fine questa è stata la configurazione che mi ha visto durante la finale:

Robot T1:

  • Priorità debolezza razziale = Colpo di bufera di neve
  • Alleato: HP ≥ 50% – Cura a tiro multiplo
  • Campo di auto-fretta
  • Nemico – Lariat
  • Self: modifica salute e costo – Salute +150

Robot T2:

  • Priorità della debolezza razziale = colpo di pistola
  • Alleato = coraggio multiplo
  • Nemico = lariat
  • Self: modifica salute e costo = salute +300 | Costo +15
  • Se stesso: modifica HP e costo = costo -20

Robot T3:

  • Priorità debolezza elementale = Colpo di tuono
  • self = campo nullementale
  • Priorità del nemico in volo = tiro gravitazionale
  • Nemico = lariat
  • Se stesso: modifica HP e costo = costo -40 | HP-200

Competenze del portale:

Ho preferito abbinare i colori del robot al tipo di attacco che avrebbe sferrato, in questo modo avrei potuto facilmente scegliere un robot blu da attaccare con Tormenta, rosso con Fuoco e giallo con Tuono. Gears and Gambits è un gioco piuttosto complesso e c'è un discreto grado di casualità nel modo in cui robot e nemici interagiscono tra loro, quindi potresti (e probabilmente dovrai) modificare l'attrezzatura che ha funzionato per me.

READ  Google Foto apporta improvvise modifiche al design

La mia filosofia generale era quella di far sì che i robot attaccassero i piccoli nemici il più rapidamente possibile. In questo modo, se ce ne sono molti che si radunano in una delle mie basi, posso schierare rapidamente dei robot che si occuperanno di loro, che poi attaccheranno il boss principale al centro della mappa. Successivamente, ho dato priorità a buff come Haste e Nullemental Field, oltre a Cure Multishot e Bravery Multishot per mantenere i robot in grado di guarire e infliggere più danni. Ho utilizzato Regenga come una delle mie abilità nel portale per tirarmi fuori da una brutta situazione e ho fatto affidamento su Comet per accelerare i danni sul boss principale una volta che erano sufficientemente circondati dai robot.

Questa strategia potrebbe differire dalla tua. Ma voglio sottolineare che fare bene in Gears and Gambits va oltre il semplice avere la giusta attrezzatura. Devi avere un piano in mente, con scelte che si spera seguano quel piano e ti portino così alla vittoria. All'inizio ho trovato Gears and Gambits più difficile di Fort Condor e più coinvolgente durante la partita.


Anche se all'inizio Gears and Gambits può sembrare complicato e stressante, alla fine l'ho adorato. Ho anche trovato che valesse la pena affrontarlo, dato che il payoff narrativo di Cosmo Canyon Protorelics è stato uno dei momenti più memorabili del gioco, soprattutto se sei un fan dell'FF7 originale e del remake del 2020.

Schermata: Square Enix/Clare Jackson/Kotaku

Consiglio vivamente di sopportare quello che inizialmente potrebbe sembrare un minigioco ingombrante ed estremamente scomodo di quella che altrimenti sarebbe una storia fondamentale nella saga rimasterizzata di FF7.