Aprile 14, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Coalizione del blocco indiano di 7 famiglie: Amit Shah | Notizie dall'India

Coalizione del blocco indiano di 7 famiglie: Amit Shah |  Notizie dall'India
NUOVA DELHI: Il primo ministro Narendra Modi ha infranto i falsi binari creati dai regimi precedenti che mancavano di una visione di sviluppo globale, ha detto domenica il ministro degli Interni Amit Shah.

In un discorso aggressivo, durato un’ora, Shah si è scagliato contro il Congresso e i suoi alleati, affermando che avevano il sostegno di George Soros, il miliardario americano degli hedge fund “fortemente anti-Bharat” che aveva destinato una parte significativa della sua ricchezza al governo. Rimuovi i sistemi che non gli piacciono.

“Per molto tempo si è creduto che il governo potesse essere a favore degli agricoltori, dei poveri o dell’industria; che potesse funzionare sia per i villaggi che per le città; e che sia necessario scendere a compromessi sulla sicurezza nazionale per poter avere buoni rapporti”, ha detto Shah. Con altri paesi. Modi ji, con la sua visione globale, ha smascherato le presunte contraddizioni come false dualità”.

“Ha dimostrato che il governo può lavorare per il benessere dei poveri e degli agricoltori e allo stesso tempo rimettere in carreggiata l'economia; che può migliorare le condizioni sia nei villaggi che nelle città; e aumentare la posizione dell'India nel mondo”. La comunità internazionale come Viswa Mitra, pur considerando la sicurezza dei nostri confini come il primo impegno del governo, ha anche dimostrato che una difesa forte e una politica estera di successo non sono obiettivi che si escludono a vicenda, ha aggiunto.

Il riferimento di Shah a Soros è stato forse la prima volta che il miliardario è stato attaccato da un politico di alto livello del partito al governo. L'attacco è stato accompagnato da un attacco al controverso sacerdote George Ponnaya e faceva parte di un attacco più ampio a Rahul Gandhi e al Congresso. “Il principe del Congresso riceve le benedizioni di Ponniah, che ha insultato Bharat Mata. Sono sostenuti da George Soros, che è fermamente anti-Bharat”, ha detto Shah.

Prendendo di mira ulteriormente Rahul, ha detto: “La dichiarazione di Rahul che si oppone all'abrogazione dell'Articolo 370 è stata usata dal Pakistan contro Bharat nelle Nazioni Unite. Con questo ha creato un precedente di tradimento”.

Ha definito i sondaggi di LS come una competizione tra coloro per i quali la nazione veniva prima e coloro che erano motivati ​​dalla considerazione di liberare e proteggere le dinastie, “un duello simile alla lotta tra i Pandava e i Kaurava”, e ha rifiutato il blocco indiano. come coalizione. Da sette famiglie.

READ  Le immagini raccontano la storia dell'invasione russa dell'Ucraina che entra nel suo sesto giorno

si allarga

“Da un lato c'è l'alleanza guidata dal BJP che sostiene lo sviluppo e dall'altro c'è questa alleanza familiare. La scelta è molto chiara”, ha detto.

“Qual è il loro obiettivo politico (All India Alliance)? Il Primo Ministro (Narendra Modi) Modi mira a rendere l'India autosufficiente, mentre l'obiettivo di Sonia Gandhi è fare di Rahul Gandhi Primo Ministro, l'obiettivo di Pawar Sahib è rendere sua figlia Primo Ministro Ministro, l'obiettivo di Mamata Banerjee è rendere suo nipote Primo Ministro, l'obiettivo di MK Stalin è rendere suo figlio Primo Ministro, l'obiettivo di Lalu Yadav è rendere suo figlio Primo Ministro, l'obiettivo di Uddhav Thackeray è rendere suo figlio Primo Ministro , e Mulayam Singh Shah ha detto: “Yadav ha assicurato che suo figlio diventasse Primo Ministro”, chiedendo: “Coloro che mirano a prendere il potere per le loro famiglie, penseranno mai al benessere dei poveri?”

Ha distinto il BJP dai partiti “dinastici” affermando che “se il BJP fosse stato un partito ad orientamento dinastico, il venditore di tè non sarebbe mai diventato primo ministro”.

Ha espresso fiducia che il BJP otterrà un altro mandato e ha anche preso di mira i gruppi di opposizione con corruzione e pacificazione. “Il popolo indiano ha già preso la sua decisione e Modi resterà in carica per un altro mandato”, ha detto.

Oltre ai gruppi “familiari”, anche l'AAP è stata attaccata con Shah che ha preso di mira il Primo Ministro di Delhi per presunte truffe legate al suo governo.