Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Chimica organica complessa nell'acido solforico e vita su Venere

Chimica organica complessa nell'acido solforico e vita su Venere

Trovare la vita extraterrestre in qualsiasi forma sarebbe davvero una delle più grandi scoperte nella storia umana, ma dopo decenni di ricerche sulla superficie di Marte e di investigazione su altri corpi come gli asteroidi, non abbiamo ancora trovato alcuna prova. Mentre generalmente presumiamo di cercare forme di vita basate sul carbonio in un ambiente ricco di acqua come Europa, la luna di Giove, cosa accadrebbe se la chimica organica complessa fosse perfettamente soddisfatta dell'acido solforico (H?2COSÌ4) come solvente al posto del monossido di idrogeno (H2S)? Questa è la premessa alla base di un gruppo di studi recenti, con A Articolo di ricerca pubblicato di recente In Astrobiologia di [Maxwell D. Seager] E i suoi colleghi danno credito a questa idea.

Studi precedenti hanno dimostrato che la chimica organica nell'acido solforico concentrato è possibile e che le basi del DNA – tra cui adenosina, citosina, guanina, timina e uracile che compongono il DNA – sono stabili anche in questo ambiente, che è simile a quello che si trova nelle nuvole floreali. . Ad un'altitudine in cui la pressione atmosferica è di circa un'atmosfera. In questo nuovo articoloVenti amminoacidi sono stati esposti alle concentrazioni di acido solforico normalmente presenti su Venere, 98% e 81%, mentre il resto era acqua. Di questi, 11 erano invariati dopo 4 settimane e 9 erano reattivi sulle catene laterali, come lo sarebbero in acqua pura. Solo il triptofano si è rivelato instabile, ma come notano i ricercatori, non tutti gli amminoacidi sono stabili neanche in acqua.

I limiti di questa ricerca sono ovviamente che è stata condotta in un ambiente di laboratorio, utilizzando acido solforico concentrato e non contaminato, piuttosto che nuvole fiorite con oligoelementi di altri gas, come l’anidride carbonica.2 – e il costante bombardamento di meteoriti, che come è stato dimostrato sono spesso pieni di tali amminoacidi. La ricerca futura terrà conto di queste variabili, anche se gli scienziati non vedono l'ora di ottenere dati dalle prossime missioni su Venere, con sensori migliori in grado di intravedere questa chimica organica in azione.

READ  Radio Pulsar dimostra che Binary Einstein ha ragione almeno al 99,99%.