Luglio 3, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Aggiornamenti in tempo reale del Festival di Cannes 2022: cerimonia di apertura del taglio finale

Aggiornamenti in tempo reale del Festival di Cannes 2022: cerimonia di apertura del taglio finale

credito…Eric Gillard/Reuters

Quest’anno Vincent Lyndon presiede la giuria di Cannes – che seleziona i vincitori della Palma d’Oro e altri premi in concorso – la cui graziosa interpretazione in “Titane”, vincitore del Premio Palma l’anno scorso, è stata un punto culminante di questo film.

Gli altri giurati: Asghar Farhadi, che era qui l’anno scorso come regista di “Hero”. l’attrice e regista britannica Rebecca Hall; Ladge Lee, che ha partecipato nel 2019 al Jury Prize (una specie di terzo posto, premio onorario) per la regia di un film intitolato “Les Miserables”; il regista americano Jeff Nichols; l’attrice indiana Deepika Padukone; Nomi Rapas, protagonista dello svedese “Girl with the Dragon Tattoo”; Joachim Trier, che ha diretto La peggior persona del mondo dell’anno scorso; e l’attrice e regista italiana Yasmine Trinca.

Alla gente piace spargere voci su quello che sta succedendo alla giuria.

David Kronberg, presidente di giuria nel 1999, ha costretto i suoi colleghi a dare all’unanimità una Palma a “Rosetta”, che è stata proiettata così tardi al festival che molti critici non l’hanno vista? (Cronenberg ha smentito queste voci e, nel 2014, ha concordato con Bilge Eberi di Vulture che la successiva carriera di Dardenne – e hanno vinto di nuovo la Palma d’Oro nel 2005 per “L’Enfant” – Questa scelta si è rivelata una buona scelta.)

READ  Gli eredi Gucci sono preoccupati per il ritratto della famiglia nel film Ridley Scott

Pedro Almodovar, presidente della giuria nel 2017, ha preferito il film francese sulla crisi dell’AIDS “BPM (Beats Per Minute)” rispetto al vincitore di quell’anno, “The Square”? (Per la cronaca, ero alla conferenza stampa subito dopo la cerimonia di premiazione e Almodovar non ha detto nulla per suggerire che avesse nient’altro che sincera ammirazione per i due film.)

Parte del problema, come ha sottolineato Cronenberg in quell’intervista, è che i giornalisti inventano una storia sulle corse di cavalli all’inizio del festival e predicono i vincitori, spesso in modo errato. Il festival tratta principalmente i membri della giuria come l’equivalente umano di un camion blindato. Buona fortuna per avere un colloquio con loro.

Anche quando una giuria spiega le sue opzioni, come nella conferenza stampa di chiusura, i suoi membri di solito non parlano al di fuori della scuola. Ci sono delle eccezioni: William Goldman, nel suo libro “Hype & Glory”, ha descritto cosa è successo dietro le quinte quando ha fatto parte della giuria nel 1988.

Un altro aspetto distintivo della giuria di Cannes – che è scelta dal festival, non dal presidente della giuria – è che a nessuno sembra interessare molto l’insorgere di conflitti di interesse.

Sean Penn ha giudicato “Changing” di Clint Eastwood dopo che Eastwood lo ha diretto per un Oscar per “Mystic River”. Isabelle Huppert ha consegnato la Palma a “White Ribbon” diretto da Michael Haneke, che ha lavorato con lei in “The Piano Teacher” e “Time of the Wolf”. Ed Elle Fanning è stata una giuria del 2019 in Once Upon a Time…in Hollywood, in cui la sorella di Elle, Dakota Fanning, interpreta un ruolo secondario. (Ha lasciato il film a mani vuote.)

READ  L'Americano porta il cibo e i cocktail italiani sulla tavola di Coco Republic