Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

6 fantastiche escursioni in Italia, secondo una guida locale

Se pensi che l’escursionismo in Italia riguardi vigneti e uliveti, ripensaci. Sì, le iconiche montagne ondulate della Toscana sono senza dubbio magnetiche, ma è una campagna aperta attraversata da vette in aumento, coste spettacolari e sentieri di pastori e viaggiatori. Mentre segui i sentieri oltre i palazzi che ti ispirano e gli incantevoli borghi che ti travolgeranno nel tempo, osserva la storia del paese svolgersi davanti a te.

Passeggiare nel paesaggio offre una grande opportunità per conoscere la gastronomia locale. Fermati dai produttori locali, prendi l’organizzazione del tour nei negozi del villaggio o fai una piccola sosta in un rifugio di montagna dove puoi cenare con specialità regionali.

La cosa migliore dell’escursionismo, indipendentemente dal tuo livello di forma fisica, è che ne troverai sempre una adatta: si tratta principalmente di scegliere la giusta camminata lunga e di fare attenzione a controllare la pendenza e il terreno.

Allora, dove sono le migliori escursioni in Italia? Dopo alcune lunghe discussioni con i miei compagni di camminata, abbiamo convenuto che queste sei escursioni sono molto speciali per noi per diversi motivi.

Le Dolomiti (Photo Credit: Jackie Parsons / Escursionismo edonistico)

1. Val Fiscalina, Dolomiti

La catena delle Dolomiti al confine tra l’Italia e l’Austria è uno dei luoghi più spettacolari d’Europa, con i laghi patrimonio mondiale dell’UNESCO, 18 vette imponenti e vasti pendii montuosi con splendidi fiori alpini. A parte la bellezza visiva della zona, The Alto Adige Un’area enigmatica con una straordinaria storia della prima guerra mondiale e un’affascinante cultura transfrontaliera. Non essere sorpreso di vedere i menu in primo piano Tortelloni Insieme knödel E piatti formato famiglia con prosciutto e speck, pronti per essere annaffiati con succo di mela dolce.

La mia escursione dolomitica preferita in Val Fiscalina segue un tour emozionante. Percorri i famosi sentieri alpini nel cuore delle Dolomiti di Cesto, la vista mozzafiato delle Cime di Tray Sim è il punto più alto. Salendo per circa 1.210 metri (circa tre quarti di miglio) e scendendo di 1.215 metri (di nuovo, solo tre quarti di miglio), l’escursione di 18 chilometri (11 miglia) ti farà sicuramente battere il cuore. Pompaggio, quindi hai bisogno di una buona quantità di esercizio per goderti questa escursione.

Suggerimento professionale: Organizza la tua strada con le soste per il pranzo Bianco di Sengia O uno degli altri tre santuari di montagna. Per un pernottamento vorrei quattro stelle Alce cattivoUna piscina, strutture termali e viste mozzafiato sulle montagne mi daranno sempre un gradito finale Giro delle Dolomiti.

READ  Un'anziana italiana ha pagato 25 milioni di euro a uno straniero. La donna che si è presa cura di se stessa ha guadagnato tanto negli ultimi anni
Veduta della chiesa della Madonna del Sokarso vicino a Maratia, Italia meridionale
Veduta della chiesa della Madonna del Sokarso vicino a Maratia, Italia meridionale
(Credito immagine: Jackie Parsons / Escursionismo edonistico)

2. Itinerario di pellegrinaggio nell’Italia meridionale

Nel sud Italia, la zona della Basilicotta è una perla poco conosciuta. Mentre la maggior parte degli escursionisti si dirige verso lo splendido Parco Nazionale di Polino, la spettacolare costa intorno alla città di Maratha offre panorami indimenticabili di un paesaggio completamente diverso.

Per un trekking ragionevolmente impegnativo ma più difficile di circa 13 chilometri (8 miglia), parti dal pittoresco villaggio di Trecchina attraverso un percorso di media quota di 700 metri (meno di mezzo miglio). Perfetta Chiesa della Madonna del Socorro.

Da lì, il trekking prosegue attraverso la spettacolare aperta campagna e lontani pascoli fino al sentiero collinare degli asini che porta a Maratha. Preparati per alcune spettacolari viste sulla spiaggia durante la discesa, molte delle quali sono dominate dalla statua bianca abbagliante del Cristo Redentore che si erge a 21 metri (circa 70 piedi) di altezza sopra la città.

Suggerimento professionale: Trascorri del tempo alla fine del tuo viaggio nella bellissima cittadina di Maratha con un totale di 44 chiese.

Alpinisti in Abruzzo.
Escursioni in Abruzzo (Foto cortesia: Jackie Parsons / Escursionismo edonistico)

3. Santo Stefano du Rocca Galacio in Abruzzo

Sebbene si trovi ad est di Roma, la regione Abruzzo d’Italia è generalmente inosservata dai turisti. Visita quando i paesaggi sono ricoperti di fiori di campo in primavera o in autunno quando i peschi bruciano di rosso e oro. Sede di tre parchi nazionali e numerose riserve naturali, è una delle principali destinazioni italiane per le bellezze naturali, ma sebbene non sia una delle principali città toscane stop-and-stop, è sicuramente un luogo da visitare per le affollate città medievali e le montagne. Con forti e fortezze.

Castello Rocca Galacio in Abruzzo.
Castello Rocca Galacio in Abruzzo (Foto cortesia: Jackie Parsons / Escursionismo edonistico)

La moderata rotatoria di 10 chilometri (6 miglia) dal villaggio medievale di Santo Stefano di Cesanio alla Roca Galacio è un’ottima introduzione a questa zona unica. Partendo da Santo Stefano su strada, il trekking prosegue attraverso un ampio crinale erboso fino alla vetta del Monte del Croce (1.458 m), superando l’ottagonale 17.Th– Chiesa di Santa Maria della Beta del Centenario Cammino verso il magnifico castello di Roca Galacio.

Questo enorme castello fatiscente, protagonista di molti grandi film di successo, è uno dei castelli più antichi d’Italia, con viste straordinarie sulla pianura ondulata dell’imperatore e sulle cime del Gran Sasso. Da lì il sentiero torna lentamente a Santo Stefano.

READ  Italia vs Bulgaria in diretta nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA, guarda in diretta streaming

Suggerimento professionale: Se stai cercando un posto dove stare in zona, il Sextandio Albergo Tiffuso a Santo Stefano offre un’esperienza alberghiera unica. Questo è uno d’Italia Albergi Difosi (“Scattered Hotels”), un’ammirevole azienda che ha restaurato gli edifici medievali un tempo fatiscenti del villaggio per fornire sistemazioni alberghiere contemporanee.

4. San Quirico D’Orcia A Bagno Vignoni, nel sud della Toscana

Con decenni di esperienza nell’escursionismo, non c’è nient’altro che vorrei poter fare se non introdurre i “nuovi” alpinisti alle meraviglie dell’escursionismo! Questo è il luogo perfetto per iniziare il tuo pellegrinaggio lungo la Toscana meridionale.

Il trekking inizia nella bellissima città murata di Etrusca, a circa 35 chilometri (poco più di 20 miglia) a sud est di Siena. Attraversa uliveti e vigneti, con splendide viste sul paesaggio ondulato toscano, e prosegue su ampi sentieri tranquilli con vista aperta sul Monte Amiata, sulla Val d’Orsia e sulla lontana Montalcino. Il percorso è di poco più di 15 km, ma con dislivelli moderati (590 metri/terzo di miglio) e discese (oltre 460 metri/quarti di miglia) è una camminata relativamente fluida, che consente molti colpi.

L’ultima tappa del trekking è il paese di Pacno Vignoni, dove la splendida fontana termale naturale nella piazza centrale attrae da secoli visitatori e viaggiatori.

Suggerimento professionale: Se vuoi vivere al meglio la gastronomia toscana, dedica del tempo su entrambi i lati del tuo viaggio negli splendidi quartieri di Beanza, i suoi formaggi e i vini di Montalcino e Montpelliano.

Punta la Marmora
Veduta di Punta La Marmora, la vetta più alta dei monti Jennerkent nella Sardegna di Nordo.
(Foto per gentile concessione: Kristyna Henkeova / Shutterstock.com)

5. Punta Marmora, il punto più alto della Sardegna

Le spiagge di sabbia bianca della Sardegna non hanno bisogno di presentazioni, ma se sei un escursionista, questo è il posto giusto per essere nell’entroterra. A 1.834 metri (più di un miglio) sul livello del mare, Punta Marmora è il punto più alto della Sardegna nei Monti Jennerkent, ma sorge ai piedi della Punta Spina Sky Slope (sì, puoi sciare in Sardegna!)), Quindi questo è molto meno impegnativo.

Si tratta di un trekking di 14 chilometri (circa 9 miglia) attraverso un bellissimo terreno di scisto e rocce di granito. Partendo da Bruncu Spina, il sentiero inizia su una strada sterrata sconnessa che si snoda fino a 4 km (2,5 mi), seguendo la cresta di Jennerndu. Superato Arcu Gennargentu, il sentiero si trasforma in un sentiero roccioso a tornanti, a tratti con gradini, che sale alla grande croce in acciaio inox in cima.

READ  Il Portogallo deve pareggiare con l'Italia e vincere gli ultimi due turni

Suggerimento professionale: Pranzo all’aperto con vista sulla spiaggia e sulle cime della vicina Corsica, costruendo un picnic con delizioso pane sardo, salumi e alcuni dei migliori pecorini che tu abbia mai assaggiato.

Il Lago di Ciarto nelle Alpi Piemontesi.
Il Lago di Ciarto nelle Alpi Piemontesi (Foto cortesia: Jackie Parsons / Escursionismo edonistico)

6. Il Monviso nelle Alpi Piemontesi

I dolci sentieri attraverso i noccioleti piemontesi e i vigneti di parolo e barbersco sono una passeggiata moderata, ma se sei un po’ più impegnativo, questa escursione ad anello intorno alle pendici del Manviso ti entusiasmerà il cuore.

Seguire la segnaletica al Pian del Rey 2.020 m (1.2 mi) seguendo le indicazioni per il Bugo del Wiso / Cole del Traverset. Il sentiero prosegue fino alla cima del Logo Superior, attraversando una cascata e salendo in verticale. Lo scenario lungo il percorso è famoso: i quattro laghi glaciali che alimentano la Valle del Bo e il fiume Bo, comprese le acque turchesi del Lago Sierreto, il ghiacciaio a forma di cuore. Circa 500 chilometri (un terzo di miglio) con saliscendi e circa 7 chilometri (entro 4,5 miglia) il sentiero non è troppo accidentato, ma include scale, corde e catene di sicurezza attraverso le cascate.

Suggerimento professionale: Se hai in programma di fare escursioni nel Monviso e nel nascondiglio della Valle Maira, la città medievale di Saluzzo è un sito ideale e il centro gastronomico del Piemonte è facilmente raggiungibile dai paesi di Barlow e dalla capitale del cibo, Alba.

Come prepararsi per le vostre escursioni in Italia

Se vuoi goderti queste fantastiche escursioni italiane, quanto dovresti essere appropriato? Fatta eccezione per l’ascesa delle dolomiti, la maggior parte di questi sentieri sono molto più lisci e non troppo duri. Tuttavia, non c’è dubbio che più ti prepari per la tua passeggiata, più ti divertirai.

Suggerimento professionale: Camminare regolarmente su diversi terreni è un ottimo prodotto, ma come puoi vedere dal mio post “Sii in forma per l’escursionismo”Sono un grande sostenitore di alcuni esercizi aerobici e pilates prima dell’escursionismo!

Per ulteriori ispirazioni escursionistiche, dai un’occhiata alle migliori escursioni in tutti i 50 stati degli Stati Uniti, 8 incredibili escursioni nel Regno Unito e 7 fantastiche escursioni in Scozia.