Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

1962 La Ferrari viene venduta all’asta per 51,7 milioni di dollari a New York: Sotheby’s

1962 La Ferrari viene venduta all’asta per 51,7 milioni di dollari a New York: Sotheby’s

Un’auto sportiva Ferrari 250 GTO del 1962 è stata venduta lunedì a New York per 51,7 milioni di dollari, diventando così la seconda auto più costosa mai venduta all’asta, ha detto Sotheby’s. La casa d’aste ha affermato che l’auto rosso brillante è stata di proprietà di un collezionista americano negli ultimi 38 anni, e il suo prezzo all’asta è stato superato solo dal prezzo di una Mercedes 300 SLR Uhlenhaut Coupé, venduta per 135 milioni di euro nel 2022. sarebbero 144 milioni di dollari al cambio odierno.

La 250 GTO è stata messa in vendita lunedì sera dopo pochi minuti di offerte nella sala d’aste, ma per un prezzo inferiore agli oltre 60 milioni di dollari attesi da RM Sotheby’s, la divisione dedicata alle auto di lusso della casa d’aste.

Sotheby’s non ha identificato l’offerente vincitore.

Risalente al 1962, la leggendaria vettura sportiva della Scuderia – telaio 3765, motore da quattro litri, 390 CV – arrivò seconda nella corsa di 1.000 km (620 mi) sul Nürburgring in Germania, così come nella leggendaria 24 Ore. Accidenti, poiché la squadra è stata costretta a ritirarsi a causa di un guasto al motore, secondo RM Sotheby’s.

Dopo diversi anni di competizione nell’Italia continentale e in Sicilia, l’auto fu venduta ed esportata negli Stati Uniti alla fine degli anni ’60.

La 250 GTO è stata restaurata e modificata, e ha cambiato più volte proprietario americano prima di finire nelle mani di un “collezionista specializzato” in Ohio nel 1985, che l’ha venduta lunedì.

“Questa splendida GTO offre al suo prossimo steward un ulteriore piacere di viaggiare e correre vintage, o di esporla alle principali mostre e raduni di marchi in tutto il mondo”, ha affermato Sotheby’s.

READ  L'ex star di GCU Alessandro Lever torna a casa per iniziare la sua carriera

La Mercedes 300 SLR Uhlenhaut Coupé, venduta per 135 milioni di euro nel 2022, era uno dei soli due esemplari di auto sportiva. Un portavoce di RM Sotheby’s ha detto all’AFP che l’auto è stata venduta ad un’asta segreta presso il museo del produttore tedesco a Stoccarda, ed è stata l’auto più costosa mai venduta al mondo, sia in un’asta pubblica che privata.

La casa d’aste Sotheby’s e Christie’s a New York conclude questa settimana la stagione autunnale delle vendite d’arte, che non è stata toccata da tempi difficili e ha raccolto centinaia di milioni di dollari dal 7 novembre.

Christie’s, che giovedì ha venduto il “Lago delle ninfee” di Claude Monet per 74 milioni di dollari e tre dipinti di Paul Cézanne per 53 milioni di dollari, ha registrato un totale di 864 milioni di dollari.

La rivale Sotheby’s, che conclude giovedì la sua asta a New York, ha venduto mercoledì “Donna con orologio” di Pablo Picasso per 139 milioni di dollari, la seconda somma più alta mai realizzata per l’artista spagnolo, morto all’età di 50 anni. Anni fa.

Sotheby’s ha seguito la vendita lunedì con un dipinto di Cézanne – “Peupliers au bord de l’Epte, temps couvert” (“Pioppi sulle rive dell’Epte, coperto”) – a un collezionista asiatico per 30,7 milioni di dollari.

Un dipinto di Monet del 1892 intitolato “Le Moulin de Limetz” (“Il mulino di Limetz”), appartenuto alla stessa famiglia americana per 130 anni, è stato venduto per 25,6 milioni di dollari.

Infine, il pittore americano Mark Rothko ha battuto il proprio record per le opere su carta: Untitled è stato acquistato da un offerente anonimo presente nella sala per 23,8 milioni di dollari.

READ  La UEFA indaga su presunti abusi razzisti contro lo svedese Ilanga

Il mercato è guidato da Cina e Asia e non mostra segni di rallentamento, secondo Sotheby’s, nonostante il contesto internazionale teso.

“Qualunque cosa accada sui mercati finanziari, un’auto di questo calibro è un oggetto da collezione, un’opportunità irripetibile”, ha detto all’AFP Michael Kimano di RM Sotheby’s prima che l’auto fosse venduta, paragonando la Ferrari a un’opera d’arte . “Può essere toccato, sentito e ascoltato.”