Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Wall Street si prepara a brindare per rilanciare New York, ma invece rinuncia all’abbigliamento per il tempo libero

Un uomo che indossa una maschera protettiva cammina vicino a 14 Wall Street nel distretto finanziario di New York, USA, 19 novembre 2020. REUTERS / Shannon Stapleton

I finanzieri di Wall Street hanno lanciato un cauto applauso giovedì dopo aver sentito che New York City mirava a riaprire completamente i battenti il ​​1 ° luglio, bramando riunioni e pranzi di lavoro prima della pandemia, ma odiando anche il peso del trasporto di massa, ascensori di uffici affollati e affari tradizionali capi di abbigliamento.

Giovedì, il sindaco di New York City Bill de Blasio ha annunciato la sua intenzione di riportare le cose alla normalità. Il governatore di New York Andrew Cuomo, che controlla le decisioni di riapertura, è ottimista sul fatto che ciò accadrà anche prima del 1 ° luglio.

Se i loro programmi reggono, alcuni lavoratori di Wall Street stanno cercando di frequentare ristoranti, bar, studi di allenamento e luoghi di intrattenimento che hanno perso.

“Dopo più di un anno in isolamento, sono pronto a bere qualcosa con quasi chiunque respira”, ha detto Kay Lakefitt, che ha difeso le società dai gestori di hedge fund che spingono per i cambiamenti come co-presidente dello studio legale Sidley Austin, esercitare l’attività di azionista.

“Anche gli attivisti”, ha aggiunto.

“Il video si sta evolvendo … ed è efficace, ma ci sono alcuni argomenti che devono essere affrontati faccia a faccia”, ha affermato Rob Dix, Head of Talent in Capital Markets and Regulatory Practices presso Accenture.

Gestori di fondi, banchieri e avvocati che hanno parlato con Reuters hanno detto scherzosamente della corsa alle prenotazioni in ristoranti come Maria o Casa Lever, i ristoranti italiani di lusso nel centro di Manhattan dove spesso si vedono miliardari e VIP a Wall Street.

READ  Simply The Great Italian Wine Seminar Series (SIGW)

Allo stesso tempo, le persone hanno espresso preoccupazione per le condizioni degli uffici, se le aziende possono richiedere ai dipendenti di farsi vaccinare e se i servizi che lavorano da casa verranno spostati dalla finestra.

New York, la città americana più popolosa, è stata il primo centro dell’epidemia per più di un anno. Il sindaco ha detto che il suo ottimismo riflette i progressi compiuti in una massiccia campagna per vaccinare i newyorkesi.

Società finanziarie tra cui JPMorgan Chase & Co (JPM.N) e T. Rowe Price Group Inc (TROW.O) hanno annunciato piani per riportare la maggior parte dei dipendenti nei loro uffici entro luglio, mentre Deutsche Bank AG (DBKGn.DE) e altri hanno annunciato . Considera l’idea di consentire ai dipendenti di lavorare in ufficio tre giorni alla settimana.

Le grandi società finanziarie manterranno i luoghi di lavoro puliti, separati e ventilati?

“Molte persone sono davvero nervose e non sono sicure di cosa significhi realmente”, ha detto una persona della società di private equity a cui non è permesso parlare pubblicamente di questioni interne.

E il codice di abbigliamento? Un’altra persona che lavora per un hedge fund ha dichiarato di aver avuto il suo primo incontro di persona dopo la pandemia. Indossava pantaloni della tuta – un completo da “lavoro comodo” a cui non vuole rinunciare.

“Era molto disinvolta ed è andata da Lulus”, ha detto, riferendosi ai pantaloncini di Lululemon.

Per altri, un anno di lavoro a distanza ha creato abitudini così profonde che sono qui per restare.

Il gestore di hedge fund David Long, co-fondatore di Maglan Capital, ha raccolto i suoi oggetti personali dall’ufficio ad agosto. Non torna e non lo pianifica nemmeno quando le cose si aprono.

READ  La lobby imprenditoriale afferma che l'economia italiana ha visto una crescita del 4,1% quest'anno

“Sono pronto a viaggiare a New York City ogni volta che se ne presenta la necessità”, ha detto Al-Tawil. “Ho tenuto quasi tutti i miei incontri ed è stato fantastico. È davvero una nuova vita”.

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.