Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Vlahovic, asso serbo e gli altri candidati al titolo di capocannoniere

 

Nel calcio per vincere serve fare goal. E anche il campionato italiano, per fama uno dei meno prolifici vista la tradizione difensiva, può vantare una serie di grandi bomber che anche quest’anno lotteranno per il titolo di capocannoniere del campionato. Nonostante gli addii di Romelu Lukaku, passato dall’Inter al Chelsea per oltre 100 milioni di euro, e quello di Cristiano Ronaldo, tornato al Manchester United dopo tre anni alla Juve, la Serie A vivrà quest’anno una sfida interessante per il titolo di goleador assoluto.

Uno dei più quotati da questo punto di vista è senza dubbio l’attaccante serbo della Fiorentina Dusan Vlahovic, il quale ha demolito il weekend scorso l’Atalanta con una doppietta su calcio di rigore e vorrà ripetere la grande stagione vissuta un anno fa, quando andò ben oltre le venti reti nella sua prima apparizione da titolare con la squadra viola. Dotato di un sinistro al fulmicotone, di un’ottima forza fisica e di una concretezza assoluta negli ultimi metri, lo slavo potrà condurre la Fiorentina al successo con i suoi goal e l’impressione è che, con Vincenzo Italiano al comando, possa migliorare moltissimo i suoi record passati. Già a quota tre in questo inizio di campionato, il mancino di Belgrado è pronto a continuare a stupire.

Immobile e Higuain: re indiscussi tra i bomber internazionali

Il più grande indiziato a vincere la classifica dei marcatori è però un altro. Parliamo di Ciro Immobile, che all’inizio di Settembre 2021 era il gran favorito a finire sopra tutti i goleador del campionato, secondo le quote di PlanetWin365 per il titolo di capocannoniere. L’asso della stagione 2019-20 con 36 reti, record assoluto del campionato italiano in una sola annata che condivide con l’argentino Gonzalo Higuain, è ormai una garanzia da questo punto di vista e il fatto di essere il terminale offensivo di una squadra allenata da Maurizio Sarri e di avere vicino un cesellatore strepitoso come Luis Alberto, lo rendono giustamente il più papabile capocannoniere della stagione. Oltre a essere rigorista designato dei bianco celesti, l’attaccante di Torre Annunziata è letale nella tattica del contropiede e rappresenta un avversario offensivo, decisivo in molte occasioni, soprattutto nell’ambito di un campionato italiano nel quale ha già vinto in varie occasioni il titolo di massimo goleador.

READ  Come l'alta velocità ha superato la compagnia di bandiera italiana — Greater Washington

Ibra non molla e aspira al titolo di capocannoniere: ecco tutti gli outsider

Oltre agli atleti prima citati, ci saranno una serie di outsider che potranno rivelarsi molto insidiosi durante tutta la stagione. Il primo è Lautaro Martinez, attaccante argentino dell’Inter che ha già segnato in due occasioni e mai come quest’anno potrà sfruttare le imbeccate di un ottimo regista offensivo come il bosniaco Edin Dzeko, arrivato ad Appiano Gentile quest’estate dalla Roma proprio per sostituire Lukaku, prossimo alla partenza. Un altro pretendente al trono di goleador potrebbe essere Zlatan Ibrahimovic, che l’anno scorso fu capocannoniere per varie settimane prima che una serie di infortuni ne limitassero le presenze e le prestazioni. Già in rete contro la Lazio nell’ultimo match, il quasi 40enne attaccante del Milan, aspira a ripetere quanto già ottenuto con la maglia dell’Inter nell’annata 2008-09, quando scalò la vetta della classifica dei bomber.