Aprile 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Uno studio su quasi mezzo milione di tifosi di calcio ha mostrato come l’identità di gruppo modella il comportamento

Uno studio su quasi mezzo milione di tifosi di calcio ha mostrato come l’identità di gruppo modella il comportamento

Il 18 dicembre L’Argentina ha sconfitto la Francia Dopo i rigori in quello che alcuni hanno chiamato La più grande finale di Coppa del Mondo di sempre. Per un mese, l’attenzione dei tifosi di calcio, dal Brasile al Marocco, è stata dedicata alle proprie squadre nazionali, mentre la Seleção Canarinho, gli Atlas Lions e altre 30 squadre si sono affrontate durante il torneo in Qatar.

Ora l’attenzione del pubblico sta tornando su Real Madrid, Chelsea, Milan e altri club, mentre i principali campionati nazionali riprendono le partite. I campioni argentini, Lionel Messi e la superstar francese Kylian Mbappe, rivali sul suolo del Qatar solo poche settimane fa, sono tornati ai ruoli familiari di compagni di squadra al Paris Saint-Germain.

I calciatori competono per un club professionistico ma provengono anche da nazioni diverse, a volte rivali. Questa dualità fornisce un laboratorio naturale per studiare la questione che ha preoccupato per decenni gli scienziati sociali: in che modo le nostre appartenenze ai gruppi influenzano il nostro comportamento? noi Ricerca recentemente pubblicata Da uno studio sull’influenza dell’identità di gruppo sul comportamento di oltre 400.000 tifosi di calcio di 35 paesi.

Abbiamo scoperto che l’identità nazionale porta a un maggiore supporto di gruppo da parte dei tifosi, ma l’identità della squadra non ha alcun effetto. e che i tifosi di calcio sono meno favorevoli ai giocatori che hanno lasciato il loro club.

I tifosi canadesi tifano per la squadra di calcio canadese durante la Coppa del mondo del Qatar 2022. Un’identità nazionale condivisa può portare i giocatori a ottenere più sostegno dai tifosi.
La stampa canadese/Nathan Dennett

Siamo contro di loro

teoria dell’identità sociale Sostiene che l’appartenenza al gruppo ci fornisce un senso di appartenenza e aumenta l’autostima. Tendiamo a classificare le persone in termini di appartenenza a gruppi, dividendo il mondo in “noi” e “loro”. Spesso favoriamo le persone che fanno parte del nostro stesso gruppo sociale e discriminiamo quelle dell’outgroup.

Studiare questo comportamento è difficile. Gli esperimenti offrono un modo per isolare gli effetti, ma gli studi di laboratorio sono solitamente molto artificiali e gli esperimenti condotti nel mondo reale di solito richiedono ai partecipanti di prendere decisioni basate su pochissime informazioni. Questi fattori limitano la generalizzabilità dei risultati.

Per superare queste sfide, abbiamo stretto una partnership con una popolare app di calcio, Forza Calcio Progettare un esperimento che esamini il ruolo delle identità sociali nel processo decisionale. L’esperimento è stato condotto durante il sondaggio annuale di Forza per determinare il miglior calciatore del mondo.

Abbiamo cambiato in modo casuale le informazioni che gli utenti hanno visto sulla scheda elettorale nel sondaggio del 2018 per includere la nazionalità dei giocatori, il loro club professionistico o solo il loro nome e la loro foto. Gli utenti di Forza hanno visto una di queste tre carte e hanno cliccato sul giocatore che pensavano fosse il migliore.

I 10 giocatori che hanno preso parte al sondaggio hanno giocato per 10 club diversi e provengono da 10 paesi diversi. Dopo, dopo La stagione 2018 ha battuto il recordNon sorprende che Mohamed Salah, il giocatore del Liverpool, abbia vinto il sondaggio.

La cittadinanza condivisa è un fattore

Conoscevamo anche i club preferiti dagli utenti e la loro nazionalità. Questo ci ha permesso di testare come le persone votano quando un giocatore viene presentato come appartenente al proprio gruppo sociale o come appartenente a un gruppo esterno.

Ad esempio, quando l’abbiamo mostrato a un tifoso belga del Manchester United Kevin De Bruyne belga, creiamo un’identità comune. Ma se mostriamo la stessa persona di De Bruyne al club rivale del Manchester City, creiamo un’identità che non è condivisa.

Abbiamo trovato forti prove di nepotismo all’interno del gruppo basato sull’identità nazionale. Fornire le nazionalità dei giocatori, i loro nomi e le loro foto ha aumentato il voto all’interno del gruppo del 3,6% rispetto all’assenza di nazionalità.

D’altra parte, fornire informazioni sul club professionistico di un giocatore non ha modificato il comportamento di voto. In altre parole, era più probabile che una persona votasse per un giocatore della stessa nazionalità. Mentre un tifoso che condivideva un club con un giocatore non ha avuto alcuna influenza sul voto.

Due calciatori in abiti neri e rossi corrono sul campo.

Il calciatore belga Kevin De Bruyne (a sinistra) festeggia con il suo compagno di squadra norvegese di Manchester City Erling Haaland dopo aver segnato un gol.
(Foto AP/John Sober)

Quindi, un utente portoghese che ha visto che Cristiano Ronaldo era portoghese, ad esempio, era più propenso a votare per lui rispetto a un utente portoghese che ha visto una scheda con solo nomi e immagini.

È probabile che l’influenza disparata dell’identità di club e nazionale congiunta sia dovuta in parte all’importanza di ciascuna identità. Gli appassionati di calcio di solito pensano ai giocatori in termini di squadra piuttosto che di nazionale. Di conseguenza, il nostro numero nascosto era più efficace nel proiettare l’identità nazionale rispetto all’affiliazione a un club.

Abbiamo anche misurato quanto fortemente i fan sono associati alla loro squadra e nazionalità preferite. Non sorprende che l’effetto della nazionalità sul voto sia maggiore tra gli individui per i quali tale identità è più importante.

Vota e vota contro

Un uomo in divisa da calcio rossa calcia un pallone da calcio.

Mohamed Salah segna il suo sesto gol durante una partita di Champions League contro i Rangers
(Foto AP/Scott Hebel)

Non solo le persone hanno votato per il loro gruppo, ma hanno votato contro i candidati nel loro gruppo esterno. I calciatori professionisti a volte cambiano squadra durante i trasferimenti.

Questo crea una grande prova dell’idea che le persone votino attivamente contro qualcuno che considerano un candidato al di fuori del gruppo.

Ad esempio, nel 2017 Mohamed Salah Si è trasferito nel suo club attualeLiverpool, dal club italiano Roma. Questo significa per i tifosi della Roma, Salah era nel gruppo ma ora è nel gruppo in trasferta.

Quando è stato presentato un voto che evidenziava il fatto che un ex membro del gruppo è ora nell’outgroup (in una squadra diversa), gli utenti erano meno propensi a votare per il giocatore.

Per questi fan, fornire informazioni sulla squadra ha comportato un calo del 6,1% dei voti dei giocatori fuori dal pacchetto.

Lo sport è importante al di fuori del campo di gioco

Una recente ricerca di un team di scienziati politici ha indicato giocatori famosi come Salah Può ridurre i pregiudizi. Hanno scoperto che l’islamofobia è diminuita nell’area di Liverpool a causa della presenza di Salah.

Ma cosa succede quando Salah smette di segnare o cambia squadra? I nostri risultati indicano che gli appassionati di sport possono essere piuttosto volubili e che l’elevata identificazione con l’in-group è direttamente correlata all’effetto di contraccolpo verso gli out-group.

Lo sport riflette, rivela e plasma i principali valori e cambiamenti sociali, economici e politici. Gli sport sono talvolta usati per colmare o ampliare le divisioni razziali, etniche, religiose e partigiane.

Ad esempio, i ricercatori hanno studiato i pregiudizi razziali guardando Fallo chiama in nbaCome faccio Il successo atletico può aiutare la federazione Società divise e come Fare sport insieme Può migliorare la cooperazione. Il nostro studio segue questa tendenza e fornisce approfondimenti dal mondo dello sport su come l’identità di gruppo influenza il comportamento.

È probabile che l’effetto di percepire un’identità di gruppo condivisa o non condivisa sia piccolo in una data interazione. Ma i risultati del nostro studio su larga scala suggeriscono che cambiamenti relativamente piccoli nella salienza delle identità di gruppo possono alterare il comportamento. Ciò ha implicazioni su come vengono progettate le schede elettorali, come vengono presi di mira gli inserzionisti, come vengono distribuite le campagne di giustizia sociale e innumerevoli altri scenari decisionali.

READ  Euro 2024 avrà la sua versione online ufficiale per i giocatori di tutto il mondo