Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Uno studio ha scoperto che i vegetariani hanno un rischio di cancro inferiore del 14% rispetto al consumo di carne vegana

Un ampio studio ha mostrato che i vegetariani hanno una probabilità inferiore del 14% di sviluppare il cancro rispetto agli onnivori.

Un team di ricercatori dell’Università di Oxford ha analizzato i dati di oltre 470.000 britannici e ha scoperto che i pesci pescatari avevano un rischio inferiore del 10%. Lo studio ha rilevato che rispetto alle persone che mangiavano carne regolarmente – definita come più di cinque volte a settimana – coloro che ne consumavano quantità minori avevano un rischio inferiore del 2% di contrarre il cancro.

L’analisi ha rilevato che “in questa vasta coorte britannica, mangiare meno carne, mangiare pesce o vegetariani era associato a un rischio inferiore di tutti i siti di cancro rispetto al consumo regolare di carne”.

Tuttavia, gli autori, guidati da Cody Watling della Population Health Cancer Epidemiology Unit di Oxford, hanno spiegato che i loro risultati non hanno dimostrato in modo definitivo che mangiare carne regolarmente aumenta il rischio di cancro. Hanno detto che anche il fumo e il grasso corporeo potrebbero aiutare a spiegare le differenze.

Il loro studio sui partecipanti allo studio sulla biobanca britannica ha anche rilevato che:

  • I mangiatori di carne bassi – coloro che consumavano carne cinque o meno volte a settimana – avevano un rischio inferiore del 9% di sviluppare il cancro intestinale rispetto ai normali mangiatori di carne.

  • Le donne vegetariane avevano il 18% di probabilità in meno di sviluppare un cancro al seno in postmenopausa rispetto a quelle che mangiavano carne regolarmente, anche se ciò potrebbe essere dovuto al loro basso indice di massa corporea.

  • Il rischio di cancro alla prostata è ridotto del 31% negli uomini vegetariani, mentre il rischio di cancro alla prostata è ridotto del 20% tra i maschi.

READ  La NASA ha rilasciato una registrazione audio di un buco nero, apparentemente il risultato di Hans Zimmer | notizie di scienza e tecnologia

“I risultati… indicano comportamenti dietetici specifici come meno carne. [and] Le diete vegetariane o vegane possono avere un effetto sulla riduzione del rischio di alcuni tumori; In questo caso l’intestino, il seno e la prostata”, ha affermato il dottor Jyota Mitro, direttore della ricerca e dell’innovazione per il mondo cancro Research Fund International (WCRF), che ha cofinanziato lo studio con Cancer Research UK.

Tavolo

Ha aggiunto che i risultati confermano il consiglio di lunga data della WCRF secondo cui le persone dovrebbero limitare l’assunzione di carne rossa e lavorata e mangiare più cereali integrali, verdure, frutta e legumi.

Gli autori dello studio di Oxford hanno affermato: “Il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto è inferiore [bowel] Il cancro nei mangiatori di carne a basso contenuto di carne è coerente con precedenti prove di un effetto dannoso del consumo di carne. È probabile che il minor rischio che le donne vegane sviluppino un cancro al seno in postmenopausa sia “in gran parte” spiegato dal loro basso indice di massa corporea.

“Non è chiaro se altre differenze osservate per tutti i tipi di cancro e cancro alla prostata riflettano una relazione causale o siano dovute ad altri fattori”.

Mentre i ricercatori hanno scoperto che “essere mangiati a basso contenuto di carne, vegetariani o vegani era associato a un minor rischio di tutti i tipi di cancro”, hanno aggiunto che questo “può essere il risultato di fattori dietetici e/o differenze non alimentari nello stile di vita , come il fumo”. I loro risultati sono stati pubblicati giovedì sulla rivista BMC Medicine.

Richard McElwain, CEO della Vegetarian Society, ha dichiarato: “Questo studio si aggiunge a un crescente corpo di ricerca che promuove gli effetti positivi e protettivi di una dieta vegetariana.

READ  Guarda un asteroide delle dimensioni di un autobus passare in sicurezza la Terra all'interno dell'orbita lunare

Con il cancro che colpisce ora uno su due di noi in tutto il paese, una sana dieta vegetariana può svolgere un ruolo evidente nella prevenzione di questa malattia. In effetti, le prove di studi precedenti suggeriscono che una dieta equilibrata a base vegetale può anche ridurre i rischi di malattie cardiache e diabete, oltre che di tumori”.

Watling e colleghi stanno conducendo ulteriori ricerche tra vegetariani, pescatari e vegani per studiare più da vicino la relazione tra dieta e rischio di cancro.

Si ritiene che tra il 5% e il 7% dei britannici sia vegetariano e il 2-3% segua una dieta vegetariana, secondo Sondaggi di YouGov.

La dott.ssa Julie Sharpe, Head of Health and Patient Information presso Cancer Research UK, ha affermato che, sebbene sia stato dimostrato che limitare l’assunzione di carne lavorata riduce il rischio di cancro intestinale, “mangiare un po’ di pancetta o maiale di tanto in tanto”. “, aggiungendo: “Se mangi spesso molta carne, tagliarla è una buona idea, ma una dieta vegana non significa sempre che qualcuno stia mangiando in modo sano”.