Aprile 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un’eclissi solare totale rivela una verità cosmica

Rene o busto. Questa è la posizione dei veri appassionati di eclissi.

Se questo significa fare il pieno di benzina e guidare ore e ore in mezzo al nulla per trovare un angolo di cielo sereno lungo il College Path, così sia. Un'eclissi solare parziale, anche se il sole è oscurato al 99%, non susciterà la stessa quantità di stupore, meraviglia, shock o, per alcuni, l'irrefrenabile desiderio di urlare.

scrittore Annie Dillardnel famoso anno 1982 Articolo su The Atlantic L'eclissi è vista come uno straordinario sconvolgimento dell'esistenza umana, con riferimenti alla fine del mondo.

“Vedere un'eclissi parziale ha la stessa relazione con la vista di un'eclissi totale che baciare un uomo per sposarlo, o come volare in aereo con la caduta da un aereo”, ha scritto Dillard.

La forza del college deriva da quanto sia strano, da quanto sia diverso da qualsiasi altra cosa. Questo evento del tutto naturale ha un carattere soprannaturale.

Quando la luna blocca completamente il sole, l’oscurità cala incredibilmente rapidamente. La temperatura dell'aria diminuisce. Gli uccelli e gli insetti potrebbero iniziare a comportarsi in modo strano. Invece del solito sole splendente, non vedi altro che un disco nero circondato da un anello di luce luminoso, scintillante e magico. È la corona, l'atmosfera del sole.

Vedere l'aura è abbastanza raro. Ma guardati intorno e noterai anche che il sole è eclissato circondato da stelle e pianeti luminosi. Per l'eclissi dell'8 aprile, Venere e Giove si inarcaranno davanti al sole, e Marte e Saturno potrebbero essere debolmente visibili, secondo la NASA.

Il sole, le stelle e i pianeti non condividono lo stesso cielo in circostanze normali. Puoi dire che il sole è diurno e le stelle sono notturne.

READ  La NASA ci informerà tutti sulla missione lunare Artemis 1 oggi. Come seguirli online.

Solo durante un'eclissi totale l'eclissi rivela una verità semplice, anche se profonda: il sole vive tra le stelle e i pianeti vivono con il sole. I cinque pianeti che potrebbero essere visibili l'8 aprile – contando il pianeta ai tuoi piedi – si allineeranno con il Sole e la Luna lungo l'eclittica del sistema solare.

Questi sono i tipi di fatti scomodi che apprendiamo alle scuole elementari, ma che diventano sorprendenti man mano che si rivelano.

“Possiamo letteralmente vedere il nostro posto nell'universo”, ha detto Michael Kirk, un astrofisico della NASA.

“Tutto sommato, quando guardi il sole, ti rendi conto che è una stella”, ha detto Nicola “Nicky” Fox, responsabile scientifico della NASA. “Sembra una cosa viva, che respira e non solo una luce brillante.”

Un'esperienza “strabiliante”.

La totalità ha la proprietà paradossale di nascondere il sole ma anche di rivelarne la natura: cos'è, di cosa è fatto e come funziona.

Copernico aveva spiegato il movimento dei pianeti in un sistema solare centrato sul sole nel 1543, ma quasi un secolo dopo, l'idea che la Terra non fosse il centro della creazione interessava ancora Galileo. In grossi guai.

Gli scienziati non avevano prove che il sole fosse uguale alle stelle nel cielo notturno fino alla seconda metà del XIX secolo. Questa svolta è arrivata attraverso la spettroscopia, una tecnica di analisi delle lunghezze d’onda della luce per le firme di diversi elementi. Ci sono voluti più decenni prima che qualcuno capisse come funziona il sole. Questo mistero si intrecciava con la più grande incognita di tutte: l’età del Sole.

READ  Le maschere per il viso potrebbero tornare nel bel mezzo delle vacanze "triplicando" l'infezione da coronavirus, influenza e RSV

Fino al XX secolo, alcuni scienziati stimavano che il Sole e la Terra potessero avere solo poche decine di milioni di anni. Ma L'opera più famosa di Charles Darwin I critici si sono affrettati a sottolineare che la teoria richiede una Terra molto antica in cui la vita potrebbe evolversi lentamente in una grande varietà di forme.

Matematico britannico William Thomson, noto come Lord Kelvin, sosteneva un Sole molto più giovane, sulla base di calcoli che presumevano che il Sole producesse energia attraverso le interazioni gravitazionali mentre la materia cadeva verso il nucleo. Il dibattito si risolse solo con lo sviluppo della fisica atomica.

Durante l'eclissi solare del 1868 In India, l'astronomo francese Pierre-Jules Janssen ha scoperto un elemento precedentemente sconosciuto nell'atmosfera solare utilizzando la spettroscopia. L'astronomo inglese Joseph Norman Lockyer confermò in modo indipendente questa scoperta Diede il nome all'elemento: elio.

Ora sappiamo che gli atomi di idrogeno si fondono per formare atomi di elio nel nucleo del Sole. Questo La reazione converte una piccola percentuale di massa in energia Un processo estremamente efficiente, che ben si adatta alle stime secondo cui il sistema solare ha 4,6 miliardi di anni. L'energia migra verso l'esterno dal nucleo e alla fine raggiunge la Terra, rendendo possibile la vita.

Molti altri tipi di stelle bruciano l’idrogeno come combustibile. Ma il nostro Sole è una stella matura, relativamente tranquilla e affidabile. Guardati intorno nell'universo e vedrai molte stelle relativamente simili Scortese. Esplodere giovani o emettere radiazioni illegalmente. Le stelle nane rosse, il tipo più comune nella nostra galassia, sono in grado di spazzare via l'atmosfera dei pianeti vicini.

READ  Frank Drake, che ha guidato la ricerca della vita su altri pianeti, muore a 92 anni

“Stelle diverse bruciano a velocità diverse, rilasciando la loro energia libera nel corso di milioni o trilioni di anni”, ha detto il fisico Michael Turner in una e-mail. “Le stelle longeve come il nostro Sole lo fanno per miliardi di anni, rendendo possibile una ricca evoluzione biologica”.

L'eclissi solare totale dell'8 aprile sarà insolitamente conveniente per gli americani che vogliono testimoniare questa realtà cosmica. Il percorso complessivo dal Texas al Maine – la stretta striscia dove la luna proietterà la sua ombra – attraversa diverse grandi città, tra cui Dallas, Indianapolis, Cleveland, Buffalo e Rochester.

Secondo la NASA, circa 31 milioni di persone negli Stati Uniti non sono obbligate a farlo Andare via da casa per l'esperienza universitaria. Devono solo guardare.

“Anche se intellettualmente sai come sarà, è sorprendente”, ha detto Fox della NASA.