Agosto 4, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un’altra siccità sportiva in Inghilterra: vincere il British Open

All’inizio di questo mese, gli appassionati di sport inglesi si sono concessi brevemente di credere nel successo sportivo. La nazionale di calcio era nella finale del campionato europeo. I Tre Leoni stavano giocando in casa. Il calcio stava tornando a casa.

Poi, all’improvviso, no. Una devastante sconfitta ai rigori ha ricordato agli appassionati di sport cosa significa essere inglesi: lunghe attese per il successo punteggiate da sconfitte cocenti.

A quanto pare, un piccolo gruppo di persone che non giocano specificamente a calcio si sono resi conto di quanto possa essere dannoso passare decenni senza un premio in uno sport che ossessiona lo stato. Sono conosciuti come golfisti professionisti inglesi.

E, giorni dopo il fallimento della squadra di calcio contro l’Italia, hanno la possibilità di sollevare il morale della nazionale, almeno un po’. E se l’inglese avesse già vinto il British Open in Inghilterra?

Anche se non torna a casa, può comunque andare a casa a mangiare un panino.

Il British Open di quest’anno, al Royal St George’s Golf Club di Sandwich, in Inghilterra, è un’altra possibilità per il paese di porre fine a un’altra storica siccità. Sono passati 29 anni da quando Nick Faldo è diventato l’ultimo giocatore di golf inglese a vincere l’Open Championship. E sono stati 52 anni strazianti – quando un gruppo di giovani ragazzi del Liverpool chiamato The Beatles erano ancora insieme – da quando un inglese ha vinto l’Open in Inghilterra, nel 1969. Sono passati tre anni da quando il calcio inglese ha vinto l’ultimo grande torneo ai Campionati del Mondo. dell’anno 1969. 1966 tazza da tè.

READ  Il disgustoso crollo di Novak Djokovic a Roma

Quindi, quando i golfisti inglesi guardavano i calciatori inglesi cadere all’ultimo ostacolo, potevano simpatizzare bene.

“So cosa si prova ad avvicinarsi troppo al tuo sogno e non realizzarlo”, ha detto Tommy Fleetwood questa settimana.

È successo solo due anni fa, all’ultimo British Open. Fleetwood è arrivato secondo dietro Shane Lowry. Ma sapeva che rivendicare il ruolo di Clarett lì avrebbe potuto non avere molto significato nazionale. Questo perché i fan di questo British Open non hanno nemmeno tifato per lui.

Il torneo del 2019 si è tenuto al Royal Portrush Golf Club in Irlanda del Nord e Fleetwood ha gareggiato con un irlandese. I fan locali avevano un ovvio preferito, e non era Fleetwood.

“L’unica volta in cui sono stato nell’ultimo set di domenica è stata probabilmente l’unica volta in cui non ho avuto i fan al mio fianco”, ha detto.

È anche pienamente consapevole di cosa potrebbe significare vincere in Inghilterra. Ha avuto origine entro un’ora da tre diversi tornei che ospitavano l’Open Championship. Quello che nessuno può scoprire è perché i golfisti che sono cresciuti giocando su questi campi, e altri come loro, non possono vincere questo major.

Due uomini inglesi – Justin Rose agli US Open e Danny Willett al Masters – hanno vinto importanti certificazioni negli ultimi anni. Tuttavia, il giocatore che spiega questo fenomeno è qualcuno che non ha vinto una sola specialità. Lee Westwood è stato un giocatore di golf d’élite per due decenni ed è stato persino classificato numero uno al mondo. Se Westwood non vince questo fine settimana, segnerà la maggior parte delle partenze importanti senza vincere una singola.

READ  Trasferisci direttamente le notizie! Haaland, Di Lorenzo, Camavinga, Luconga, Alawar; Oggi pettegolezzi su Arsenal, Chelsea, Man United, Tottenham, Liverpool

“È bellissimo, quel disco”, ha detto Westwood. “Dimostra che sono stato un buon giocatore per molto, molto tempo”.

Justin Rose parla con il caddie sul terzo tee al Royal St George’s Golf Club.


immagine:

Richard Sellers/Zuma Press

Nel frattempo, sembra che ogni paese che l’Inghilterra dominava abbia vinto l’Inghilterra Open. Ci sono stati vincitori dagli Stati Uniti, dall’Irlanda del Nord, dal Sud Africa, dall’Irlanda, dall’Australia, dalla Spagna e dalla Scozia dalla vittoria di Tony Jacqueline nel 1969.

Ci sono in realtà una manciata di inglesi in lizza finora. Rose, Willett, Andy Sullivan e Jack Senior hanno concluso il primo round in parità per il nono posto per il terzo. Fleetwood e Paul Casey hanno terminato la giornata di apertura a 2 inferiori.

“Ascolta, i ragazzi possono farlo”, disse Rose.

Proprio come lo scorso fine settimana, c’è un pericolo italiano in agguato in questi inglesi.

Il campione 2018 Francesco Molinari ha raggiunto l’under 2 dopo la partita di giovedì.

Scrivi a Andrew Beaton a andrew.beaton@wsj.com e Joshua Robinson a Joshua.Robinson@wsj.com

Copyright © 2021 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8