Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Una nave cisterna che trasporta greggio italiano Eni arriva nelle acque venezuelane

Il logo del gruppo italiano di petrolio e gas Eni appare sulla facciata della sua sede a Roma, 23 dicembre 2017. REUTERS/Alessandro Bianchi

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

10 giugno (Reuters) – Una petroliera noleggiata dalla compagnia petrolifera italiana Eni SpA (ENI.MI) per il trasporto di 650.000 barili di greggio diluito fornito dalla compagnia statale venezuelana PDVSA è arrivata venerdì nelle acque venezuelane, secondo un documento di stato. Gestisci un’azienda.

La spedizione di greggio sarà la prima di Eni dopo una dichiarazione statunitense del mese scorso che consentirà la ripresa dell’accordo petrolio per debito interrotto dall’amministrazione Trump nel 2020.

Il Dipartimento di Stato americano ha rilasciato una dichiarazione simile a Repsol (REP.MC), ma le tabelle PDVSA viste da Reuters questa settimana non mostravano una finestra di carico dedicata alla compagnia petrolifera spagnola.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le società europee sono le prime a riprendere gli scambi di petrolio da debito a debito che fino al 2020 erano gli unici permessi di Washington per esportare greggio venezuelano sotto sanzioni che cercano di estromettere il presidente Nicolas Maduro.

Washington non ha concesso allocazioni simili alla compagnia petrolifera statunitense Chevron (CVX.N), alla Oil and Natural Gas Company indiana (ONGC.NS) o alla francese Morel & Prom (MAUP.PA), che hanno esercitato pressioni sul Dipartimento di Stato americano e sul Tesoro USA. Prendere petrolio in cambio dei miliardi di dollari di debiti accumulati dal Venezuela.

La Chevron ha anche chiesto il permesso di commerciare petrolio venezuelano ed espandere le operazioni nel paese membro dell’OPEC, ma solo a maggio il Tesoro degli Stati Uniti le ha concesso il permesso di detenere i suoi beni in Venezuela fino a novembre.

READ  La migliore pizza da asporto a Bournemouth | Eco di Bournemouth

Gli swap potrebbero contribuire a un aumento delle esportazioni e delle spedizioni di greggio, anche se non si prevede che gli importi da destinare alle società rappresentino più del 10% delle esportazioni venezuelane. Leggi di più

Secondo Refinitiv Icon, la petroliera charter di Eni, la Aframax Minerva Zoe battente bandiera greca, stava attraversando i Caraibi venerdì, avvicinandosi a un’area in cui le petroliere dirette in Venezuela attendono le finestre di carico designate.

Il documento ha mostrato che la nave dovrebbe essere caricata nel porto di Jose a PDVSA nei prossimi giorni.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Mariana Baraga) Montaggio di Gary McWilliams e Bill Bercrot

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.