Febbraio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Una lettera del IV secolo portò alla scoperta di un antico tempio romano in Italia

Una lettera del IV secolo portò alla scoperta di un antico tempio romano in Italia

I resti del tempio sono stati rinvenuti nel comune di Spello, sotto un parcheggio.

Veduta aerea delle pareti interne di un antico tempio romano scoperto a Spello, Italia. Foto di Luca Primavesi, Progetto Spello.

Gli archeologi hanno scoperto i resti di un antico tempio romano a Spello, in Italia, esaminando attentamente la corrispondenza di un sovrano romano del IV secolo.

Tre mura interne scavate nella città medievale collinare costituivano una struttura monumentale, forse un antico tempio pagano, sotto il parcheggio. Douglas Bowin, professore di storia alla St. Louis University, ha rintracciato la loro ubicazione basandosi su una lettera scritta dall'imperatore romano Costantino, che regnò dal 306 al 337.

Una lettera di Costantino, rinvenuta nel XVIII secolo, autorizzava i cittadini di Spello a commemorare una festa religiosa nella loro città natale. In cambio, l'imperatore ordinò alla città di costruire un tempio per venerare la dinastia dei Flavi, che considerava suoi antenati divini.

Per Boyne, la lettera era significativa. Per suo ordine, Costantino, nonostante fosse il primo imperatore romano a convertirsi al cristianesimo, si attaccò ancora alla “liturgia imperiale”, cercando di adorare una famiglia storica che segnò l'impero con monumenti come il Colosseo.

“Il sito di questo tempio non è mai stato identificato con sicurezza”, ha detto Boin In una dichiarazione“Ma a causa dell'iscrizione e del suo riferimento a un tempio, Spello offre il potenziale più sorprendente per un'importante scoperta di un culto imperiale sotto un sovrano cristiano.”

Per localizzare la struttura, il gruppo di ricerca ha utilizzato l’imaging del sottosuolo per cercare potenziali rovine. Nel giro di poche settimane, ricevettero immagini promettenti di dove sospettavano si trovassero le fondamenta della struttura e iniziarono a scavare. Apparvero prima i due muri adiacenti, poi i muri interni. Sono previsti ulteriori scavi per scoprire cosa si trova sotto la terra del sito.

Ma Boyne considera già significativa questa prima scoperta perché fornisce informazioni su come l’Impero Romano passò dal culto pagano al cristianesimo. Sebbene Costantino accettasse la nuova religione, ci vollero quasi settant'anni perché il cristianesimo fosse ufficialmente riconosciuto dall'imperatore Teodosio e perché i seguaci pagani si convertissero allo stesso modo. Il tempio di Spello potrebbe gettare ulteriore luce su quel periodo di graduale, ma significativo, cambiamento sociale.

“Questo edificio ci mostra, in modo molto radicale, la capacità di resistenza delle tradizioni pagane che esistevano da secoli prima dell'ascesa del cristianesimo”, ha detto Boin. “Mostra come gli imperatori romani continuarono a negoziare i propri valori, speranze e sogni per il futuro dell'imperatore e dell'impero senza demolire o seppellire il passato.”

Storie più popolari:

Artisti da vedere questo mese: 10 mostre personali in galleria da vedere a New York entro la fine dell'anno

I Rituali Speciali delle Feste di Cristina ed Emmanuel Di Donna, Mercanti d'Arte

Stephanie Heinze dipinge mondi ambigui. I collezionisti sono ossessionati

L'ispettore Schachter scopre le accuse dell'ultimo scandalo nel mondo dell'arte ed è una cosa stupida

Gli archeologi definiscono sbagliata la scoperta di una piramide di 27.000 anni

La vasta controversia legale tra Yves Bouvier e Dmitry Rybolovlev è finalmente giunta al termine

Seguimi Notizie su Artnet Su Facebook:

Vuoi restare nel mondo dell'arte? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie, interviste illuminanti e recensioni approfondite che fanno avanzare la conversazione.

READ  Come due antiche civiltà svilupparono una partnership strategica nell'Indo-Mediterraneo