Luglio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Una guida completa a Leyton, nel Nuovo Galles del Sud

Una guida completa a Leyton, nel Nuovo Galles del Sud

Di Bruce Elder

5 novembre 2023

Questo esclusivo gioiello Art Déco si trova nel cuore della Murrumbidgee Irrigation Area (MIA) nella regione della Riverina del New South Wales.

Leeton è stato creato come parte di uno sviluppo di irrigazione nella regione Riverina del Nuovo Galles del Sud ed è stato progettato da Walter Burley Griffin più o meno nello stesso periodo in cui stava progettando Canberra.

Fondato su un sito verde negli anni ’10 – essenzialmente un disegno circolare con quattro zone stradali che si irradiano dal centro della città – il suo layout strutturato, gli edifici Art Déco, i viali alberati, 102 ettari di riserve ricreative pubbliche, frutteti e risaie circostanti erano centrali Per la sua attrattiva come città di servizio per una regione ricca di agricoltura.

La costruzione del sistema di irrigazione iniziò nel 1906 e, quando l’acqua cominciò a scorrere nel 1912, trasformò le aride pianure della Riverina in una fertile oasi. Ora è il pezzo di terreno agricolo più ricco dell’Australia.

posizione:

Leyton si trova a 556 km a ovest
Sydney via Hume e
Autostrade Burley Griffin.
Sorge a 152 metri sopra il livello del mare.

Origine del nome:

Lytton prende il nome
Eminente sostenitore del MIA
Charles Lee che era nuovo
Ministro del Galles del Sud
Lavori pubblici quando
Schema di irrigazione
ha aperto.

Informazioni sui visitatori :

Visitatori di Leyton
Centro informazioni

10 Yanco Street, Leyton NSW 2705

READ  Festa Italia si prepara a tornare a giugno | Notizia

0269536481

Sito utileS:

Visitleeton.com.au

https://www.visitnsw.com/destinations/country-nsw/riverina/leeton

1. Architettura Art Déco di Leyton

Leyton ha 21 edifici elencati nel registro della Art Deco Society del New South Wales. La maggior parte degli edifici si trovano su Kurrajong e Pine Street. Con l’Art Déco, gli aspetti funzionali degli edifici furono resi estetici e belli in modo un po’ stravagante attraverso varie forme di decorazione. In genere, le facciate sono intonacate, i parapetti riccamente scolpiti, le tettoie sporgenti, i soffitti decorati e gli ingressi dei negozi incassati con vetrine curve e luci al piombo.

2. Teatro Roxy

Il teatro, il fulcro Art Déco della città, fu inaugurato nel 1930. Il proprietario George Conson impiegò gli architetti teatrali specializzati Capri e Chard per costruire il teatro da 1.091 posti. Il Roxy prende il nome dal Roxy di New York, all’epoca il più grande cinema del mondo. Nel 1933 fu accesa l’insegna al neon rossa e nello stesso anno fu aggiunto un palco. Oggi è uno dei pochi palazzi cinematografici rurali australiani rimasti e il miglior esempio di architettura Art Déco della città. È particolarmente impressionante di notte. I film vengono proiettati il ​​venerdì e il sabato sera.

3. L’Hydro Hotel, ora Hydro Motor Inn

Fonte foto: per gentile concessione di Leyton Tourism

L’imponente Hydro Hotel (1919) fu originariamente costruito per ospitare i dirigenti dell’Autorità per la conservazione dell’acqua e l’irrigazione che supervisionavano la costruzione del MIA. A quel tempo era analcolico, sebbene l’alcol potesse essere acquistato durante i pasti. Nel 1924 l’edificio fu venduto a Daniel McLeish, che costruì un bar e iniziò a vendere alcolici. Oggi il bar presenta murales dell’artista locale Lee Blacker Noble.

READ  Tom Hanks sul reboot live di Pinocchio: "Walt ha capito che i lati oscuri delle favole sono molto importanti"

4. Casa di Henry Lawson

Henry Lawson fu mandato a Leyton nel 1915 da un gruppo di influenti amici di Sydney nella speranza che si seccasse poiché ormai era un alcolizzato senza speranza. Doveva essere pagato due sterline a settimana e gli sarebbe stata data una casa in cambio della scrittura di articoli e poesie per promuovere il Museo di Arte Islamica. Visse a Leyton dal gennaio 1916 al settembre 1917 e pubblicò numerosi articoli non sempre favorevoli.

Credito immagine: Collezione storico/scientifica

5. Luogo di Chelmsford E torri d’acqua

Chelmsford Place si irradia dal centro di Leyton a nord. C’è una rotonda e una bellissima piantagione di alberi. Accanto alla rotonda si trovano tre torri d’acqua (1912, 1937 e 1974) decorate con decorazioni Art Déco. Walter Burley Griffin voleva che questo fosse il centro culturale e di intrattenimento della città e vedeva le due torri d’acqua più piccole come “un’alta porta verso la nuova piazza della città”. Immaginò un cortile con una fontana e stagni ornamentali.

data

Prima della colonizzazione europea L’area intorno a Leeton e Griffith era il territorio dei Wiradjuri più di 20.000 anni fa.

Il primo europeo A transitare nella zona fu l’esploratore John Oxley Nel 1817 Seguito da Charles Sturt Nel 1838. Nessuno dei due vedeva molto potenziale in questa terra.

Entro il 1839 C’era una guerra aperta tra i coloni e i Wiradjuri locali. Massacri e
Si verificarono atrocità.

La ferrovia raggiunse Yanko Nel 1882 Intorno alla stazione iniziò a svilupparsi una città situata 6 chilometri a sud dell’attuale Leyton.

Nel 1900 Il pastore di origine irlandese Samuel McCaughey ha sviluppato un sistema di irrigazione di successo presso la stazione di North Yanco.

READ  La decantata primavera di Josh O'Connor, da "The United" a "La Chimera"

Il governo ha iniziato la costruzione del distretto di irrigazione di Murrumbidgee Nel 1906.

I primi appezzamenti di terreno furono resi disponibili per l’agricoltura Nel 1912. Gli immigrati italiani erano attratti dall’area a causa della somiglianza con le regioni italiane.

Letona fu pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale nel 1913. Letona (soft
Frutta) L’impianto di conserve è stato aperto (nella foto a destra). Nel 1914.

Leyton divenne una città vietata Nel 1914.

Dal 1919 Molti dei soldati di ritorno si stabilirono nelle nuove fattorie.

Nel 1922 La ferrovia raggiunse Leyton.

Nasce l’industria del riso Nel 1924 Viene aperta la prima riseria Nel 1951.


Credito immagine: Biblioteca nazionale dell’Australia


Imparentato: Una guida completa alle città australiane