Agosto 4, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Una donna “non sapeva” di essere incinta su un volo Delta Air

Una donna che non sapeva di essere incinta è rimasta scioccata quando è nata su un aereo, secondo il video virale di TikTok.

La passeggero Julia Hansen ha pubblicato sulla piattaforma dei social media filmati dall’interno dell’aereo, catturati nei momenti successivi alla nascita della madre non identificata, quando si potevano sentire le urla di un neonato e gli applausi degli altri passeggeri.

La signora Hansen ha affermato che alla donna era permesso viaggiare nel terzo trimestre di gravidanza perché “non sapeva” di aspettarsi.

Relazionato: La donna non si è accorta di essere incinta fino alla nascita

Il tic toc La clip inizia con il sussurro della signora Hansen: “Un bambino è appena nato su questo aereo”.

Il filmato ha poi catturato i passeggeri di un volo Delta da Salt Lake City a Honolulu mercoledì, applaudendo e congratulandosi con la donna per il suo incredibile risultato in volo.

Successivamente, un membro dell’equipaggio potrebbe essere sentito attraverso l’interfono dell’aereo chiedere ai passeggeri di rimanere ai loro posti “per consentire al passeggero di cercare assistenza medica”.

All’atterraggio, la madre viene mostrata decollare dall’aereo dai paramedici, tenendo il neonato tra le braccia.

Sig.ra Hansen video È stato visto più di 10 milioni di volte dalla sua pubblicazione venerdì. Non ha mostrato il volto della donna “stanca” o del suo bambino nella clip.

“La madre e il bambino erano in buona salute quando sono scesi dall’aereo”, ha scritto nei commenti.

“Per coloro che si chiedono come sia riuscita a volare nel suo terzo trimestre, si è seduta accanto a suo padre sull’aereo e ha detto che non sapevano nemmeno che fosse incinta”.

READ  La vittoria razziale di Naomi Osaka, la tuta da calcio femminile americana, i risultati del nuoto australiano

Diversi commentatori hanno elogiato la signora Hansen per “aver rispettato la sua privacy” non mostrando il viso della nuova madre o il volto del suo bambino, a cui ha risposto: “Era già sopraffatta quanto lei”.

Il video ha attirato migliaia di commenti, molti dei quali da parte di persone che hanno affermato di sentirsi un dolore nella situazione.

Qualcuno ha detto: “Non riesco nemmeno a immaginare, forse era troppo spaventata”.

“Forse quella povera madre era troppo spaventata!” Un altro era d’accordo.

“Deve essere stato molto doloroso”, ha detto un’altra persona.

Altri hanno scherzato dicendo che il bambino era “in volo” e molestato e che avrebbe dovuto chiamarsi “Jet” o “Samaa”.

Molti si chiedevano in che modo una nascita nello spazio aereo avrebbe influenzato la nazionalità e i documenti di nascita.

secondo Washington Post, I bambini nati su un aereo sopra lo spazio aereo degli Stati Uniti sono considerati cittadini statunitensi. Tuttavia, il certificato di nascita del bambino può essere più complicato se il certificato è stato registrato nel luogo in cui il bambino è sbarcato.

Fortunatamente per la madre, un medico e un’infermiera erano a bordo per aiutare con la nascita del bambino.

Completa la conversazione Incorpora un Tweet | rebekah.scanlan@news.com.au