Settembre 27, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Una creatura “hobbit” estinta è stata trovata nel Wyoming sulla scia dei dinosauri

all’inizio della loro ricerca per raggiungere la Montagna Solitaria al JRR Tolkien’s lo Hobbit (1937), Bilbo Baggins e compagnia si incrociano con un formidabile guerriero mutaforma di nome Beorn.

Il mago Gandalf dice dell’uomo: “A volte è un enorme orso nero, ea volte è un uomo forte, con capelli neri, un braccio enorme e una grande barba”.

In entrambe le forme, Bjorn è un gigante tra i suoi pari. E ora, i paleontologi hanno immortalato l’irsuta bestia armata di ascia con la scoperta di un mammifero estinto emerso in Era Paleocene (da 65 a 23 milioni di anni fa), poco dopo la morte di dinosauri. Chiamano questa creatura pelosa e dalle guance gonfie Miele di Bjornos.

“Sono sempre stato un grande fan di Tolkien, e c’è una lunga tradizione di nominare i mammiferi arcaici dopo i personaggi di Tolkien”, Madeleine Atberry, ricercatrice presso l’Università del Colorado Boulder e autrice principale di un nuovo studio su B. Honeyi e i suoi parenti a Live Science in un’e-mail.

“Ho scelto B. Honeyi A causa delle grandi dimensioni e dell’aspetto “rigonfio” dei loro denti rispetto ad altri mammiferi in questo periodo”.

Relazionato: 6 mammiferi più piccoli del mondo

Potresti aspettarti che l’antico mammifero Beorn sia un’enorme bestia simile a un orso con denti e artigli affilati come un’ascia, ma la realtà assomiglia molto Festa di Bilbo Baggins, un po’ inaspettato.

B. Honeyi Sono baccelli – parte di un ordine di mammiferi preistorici a quattro zampe che assomigliavano un po’ ai cani, ma in realtà erano gli antenati di mammiferi ungulati come cavalli e rinoceronti, secondo il nuovo studio, pubblicato il 17 agosto in Journal of Systematic Paleontology.

READ  La teoria del buco nero di Hawking è confermata dall'osservazione per la prima volta

Ma purnos Non era un rinoceronte I fossili della mascella inferiore della creatura indicano che non era più grande di un moderno gatto domestico.

Secondo i ricercatori, in realtà è enorme rispetto alle dimensioni dei topi dello zoo che vagavano per il Nord America all’inizio del Paleocene. Questa relativa generosità è un plus B. HoneyiI suoi molari molto grandi e le guance gonfie, disse Atbury, lo rendevano degno del suo nome tolkieniano.

Il team ha scritto che Buernus, come altri morsi, probabilmente usava i suoi denti grandi e piatti per macinare le piante, ma probabilmente mangiava anche occasionalmente insetto o altra fonte di carne.

Ma Beornus era solo uno dei tanti piccoli mammiferi che sembravano prosperare dopo la caduta dinosauri.

Nello stesso studio, che includeva una serie di fossili di mascelle estratti dal Great Divide Basin nel sud del Wyoming, i ricercatori hanno identificato anche altri due tipi di morso precedentemente sconosciuti alla scienza: Conacodon Hitiniry e Miniconus jeanninae.

Le tre specie appena descritte erano strettamente imparentate, ma mostravano chiare differenze nelle forme e nelle dimensioni dei loro denti.

Questo morso potrebbe aiutare a riscrivere la storia dei mammiferi più antichi che abitavano il Nord America dopo l’estinzione dei dinosauri, ha detto Atbury. Precedenti studi sugli animali da 320.000 anni dopo estinzione di massa Suggerisce che i mammiferi si stavano ancora riprendendo e che le singole famiglie come le razze si stavano diversificando molto lentamente.

“Tuttavia, la più antica fauna del Paleocene nel Great Dividing Basin nel Wyoming è una storia diversa”, ha detto Ateberry. “Ha più diversità di quanto ci aspetteremmo per questo periodo di tempo, il che indica che non possiamo davvero generalizzare sul recupero dei mammiferi dopo l’estinzione dei dinosauri”.

READ  Pazienti con apnea notturna frustrati dal richiamo del dispositivo CPAP

In altre parole, Bjorn e i suoi compagni potrebbero aver fatto parte di un fiorente paesaggio di piccoli mammiferi durante l’inizio del Paleocene. Queste tre specie fanno parte di un gruppo di circa 420 fossili di mammiferi scoperti solo nel Great Divide Basin, ed è probabile che siano apparse più specie recentemente scoperte della stessa epoca, hanno detto i ricercatori.

Forse quelle scoperte fossili futuristiche troveranno posto anche nel Tolkien Club.

Più di due dozzine di mammiferi estinti hanno preso il nome dalla tradizione di Tolkien fino ad oggi, inclusi gli insetti simili a donnole. Bombadelli Bobogoni (dal nome dell’eccentrico abitante dei boschi Tom Bombadil) e antenato dei cani Barofago Orco (Prende il nome dall’uomo selvaggio che rese popolare l’opera di Tolkien.)

Contenuto relativo:

10 giganti estinti che un tempo vagavano per il Nord America

FOTO: Questi Antenati Mammiferi Scivolarono Da Alberi Giurassici

Nelle immagini: “Guida sul campo” mostra mammiferi preistorici bizzarri e affascinanti

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da Scienze dal vivo. Leggi il L’articolo originale è qui.