Ottobre 25, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un medico del Michigan ha detto che 6 pazienti su 8 che hanno messo in dubbio il suo parere medico su COVID-19 sono morti

Il reverendo Kristen Michaelsen tiene la mano di un paziente COVID-19 deceduto mentre parla al telefono con un familiare del paziente al Providence Holy Cross Medical Center nel dipartimento Mission Hills di Los Angeles il 9 gennaio 2021. Jae C. Hong / AP Photo

Un pneumologo del Michigan ha raccontato le interazioni con otto pazienti gravemente malati di COVID-19 ignorando la realtà del virus in Condividi su Facebook.

Venerdì, Dott. Matthew Tronskyha affermato il direttore dell’unità di cure palliative presso il Beaumont Health Network Hospital di Troy, nel Michigan Washington Post Da allora sei di quegli otto pazienti sono morti.

In un post dell’11 settembre su Facebook, Transke ha affermato che alcuni pazienti hanno negato di avere il virus e hanno richiesto trattamenti non provati e non approvati come ivermectina o IdrossiclorochinaO addirittura ho detto: “Preferirei morire piuttosto che farmi vaccinare”.

Per non parlare della rabbia che le persone provano nei confronti dei medici [and] Transkei scrive che gli infermieri che fanno davvero del nostro meglio e che forniscono cure eccezionalmente eccellenti. “Ovviamente la risposta è stata che erano vaccinati, ma non lo erano e ora sono arrabbiati con la comunità medica per il loro fallimento. I numeri sono in aumento. Fatti vaccinare”.

Transke ha detto al giornale che stima che il 90% dei pazienti che cura non sia immunizzato. Ha detto che lui e altri operatori sanitari sono sopraffatti e particolarmente tristi per il numero di pazienti che sono morti a causa del COVID-19 durante la pandemia.

“Siamo generalmente stanchi fisicamente, me compreso, e siamo esausti emotivamente”, ha detto Troonsky al giornale. “…non credo che passi una settimana in cui non vedo nessuno morire”.

READ  La Russia potrebbe abbandonare la Stazione Spaziale Internazionale nel 2025: cosa succederà dopo?

Diversi studi hanno dimostrato che da qualche parte nel mezzo 20% per me 30% degli operatori sanitari che considerano l’abbandono della professione a causa del burnout, CNBC menzionato.

Troonsky ha affermato che mentre il lancio di dicembre dei vaccini COVID-19 gli ha dato la speranza che la situazione sarebbe migliorata, ciò si è spostato con la diffusione del delta variabile e i casi in aumento di nuovo, principalmente tra i non vaccinati.

Mentre alcuni pazienti non vaccinati affermano di pentirsi di non aver ricevuto i vaccini, altri insistono nel sceglierli, anche sul letto di morte, ha detto al giornale.

Ad oggi, il 55,3% dell’intera popolazione degli Stati Uniti è stato vaccinato contro il COVID-19, secondo i dati di Centri per le malattie e la prevenzione.

Mentre circa il 64,3% della popolazione ha avuto almeno un’iniezione, ci sono ancora circa 70 milioni di americani idonei che non sono stati vaccinati.

Stanno pagando il prezzo e sono arrabbiati con noi”, ha detto Troonsky al giornale.

Gli altri due pazienti a cui ha scritto Trounsky sono ancora in condizioni critiche.

Leggi l’articolo originale su interessato al commercio