Giugno 15, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un hotspot italiano dove puoi essere multato di $ 500 per indugiare. Bentornati a Revisiting

Un hotspot italiano dove puoi essere multato di $ 500 per indugiare.  Bentornati a Revisiting
Ti costerà € 275 (immagine file).

Ti costerà € 275 (immagine file).

Josh Martin è un giornalista londinese che scrive di affari e viaggi.

Commento: La guerra ai selfie si sta riscaldando mentre l’Europa entra nella sua alta stagione estiva.

Tutti i turisti che tentano di fermarsi al Millionaire’s Playground di Portofino, in Italia, possono essere multati di € 275 (NZ $ 486).

Come un interruttore della luce, le stesse mecche turistiche che fino a poco tempo fa avevano i viaggiatori che chiedevano a gran voce di tornare nell’era Covid stanno già vacillando per la corsa allo zucchero della folla di ritorno. A Portofino significa “continua a camminare, non fermarti per le foto”.

Lo ha detto il sindaco Matteo Viagawa I tempi Servono nuove regole contro il bighellonare per porre fine al “caos anarchico” di assembramenti di turisti in piccoli spazi che possono rappresentare un pericolo e bloccare l’accesso ai servizi di emergenza.

“L’intenzione non è quella di rendere questo luogo troppo esclusivo, ma di permettere a tutti di godere della nostra bellezza”, ha detto. “Vogliamo evitare situazioni pericolose causate dal sovraffollamento”.

Forse è stufo dei selfie stick.

Non si sa ancora come verrà sorvegliato (immagino che le guardie di sicurezza fischiino in quei siti storici quando qualcuno calpesta qualcosa che non dovrebbe). Le “zone rosse” immobili saranno ora operative tra Pasqua e ottobre.

La città dai colori pastello sulla costa ligure, nel nord Italia, ha una popolazione di poche centinaia di abitanti, ma in estate si gonfia quando escursionisti, crocieristi e ospiti dell’hotel vagano per il suo centro cittadino acciottolato.

È un’ulteriore prova del rapporto di amore-odio tra le destinazioni popolari e la loro gente del posto, i turisti che girano le ruote e riempiono le casse, nonostante i funzionari del turismo dicano: “Va bene, vai, non c’è niente da vedere qui”.

READ  Il pass sanitario obbligatorio dell'Italia non aumenta i colpi come previsto, mostrano i dati

Che si tratti di Portofino, della costa delle Cinque Terre o della città canale di Venezia (che riconosce tacitamente di essere un parco a tema e da anni è disposta a introdurre pass giornalieri per i turisti), le pressioni sulle infrastrutture limiteranno in futuro simili folle a causa di questo rapporto sproporzionato tra residenti e turisti Possono verificarsi azioni.

Questi luoghi pittoreschi e degni di nota sono diventati vittime della loro stessa popolarità, al punto che i turisti felici vengono multati per aver tentato di scattare selfie contro i loro splendidi fondali.

A volte, noi turisti possiamo sentirci come prodotti, prodotti e numeri su una linea di fabbrica, e strane regole come questa possono combattere l’overtourism – il risultato finale di Portofino è vieni, cammina, spara, spendi, parti e non indugiare – finendo per incoraggiare il mercificazione dell’esperienza.

Fortunatamente, l’Italia – anzi, il mondo – non è esattamente piena di borghi marinari dipinti a pastello. Non c’è bisogno di unirti alle folle sudate che affollano i ciottoli di Portofino quest’estate: il prezzo per i volti in più nelle tue foto potrebbe essere anche mani in più nel tuo portafoglio.