Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un film basato sull’album del cantante rock bengalese Rupam Islam sarà presentato in anteprima al Festival del cinema italiano

Un film basato sull’album del cantante rock bengalese Rupam Islam sarà presentato in anteprima al Festival del cinema italiano
Un film basato sull’album del cantante rock bengalese Rupam Islam sarà presentato in anteprima al Festival del cinema italianoSon of Adam presenta tutte le otto canzoni dell’album Ami e il film prende il nome da una delle canzoni: Adomir Santan. La canzone parla di un uomo primitivo che è sconcertato dalla dualità tra innocenza ed esperienza.

Ultimo aggiornamento Est

RupamIslam.

“/>

Credito: Instagram/rupamislam

Calcutta: un film basato sull’album del cantante rock bengalese Rupam Islam Ami “Psycho” sarà presentato in anteprima mondiale al prestigioso Festival Internazionale del Cinema di Salerno in Italia alla fine di questo mese, ha detto il regista Amartya Bhattacharya. Pubblicato nel 2020, l’album è la prima collaborazione di Rupam con il chitarrista Amit Datta. Film bengalese Il figlio di Adamo Verrà proiettato il 1° dicembre, tre giorni dopo l’apertura della 77esima edizione del festival.

“Il film ruota attorno a un personaggio immaginario che è nato in una foresta ed è attratto dalla civiltà moderna. Ma non è in grado di affrontare le complessità della società, quindi decide di tornare da dove viene”, ha detto Bhattacharya.

Il figlio di Adamo Contiene tutte le otto canzoni dell’album Ami Il film prende il nome da una delle canzoni: Adomir Santan. La canzone parla di un uomo primitivo che è sconcertato dalla dualità tra innocenza ed esperienza.

Islam (49 anni), cantante del famoso gruppo rock “Fossils”, ha detto: “Ispirato dalle mie canzoni AmiAmartya ha scritto la sceneggiatura e me l’ha raccontata. Sembrava unico e diverso in tanti modi. È un approccio molto non convenzionale. Abbiamo lavorato insieme e ho potuto vedere che la squadra era guidata da molta passione.

READ  Portillo propone piani per costruire un ristorante a Gilbert

Il regista ha detto che il film è importante nel contesto della storia indiana perché il paese ha l’eredità di comunicare attraverso le canzoni.

“Questo film racconta una storia principalmente attraverso canzoni e non dialoghi”, ha detto Bhattacharya.

Swastik Chowdhury e Priyanka Ghosh Roy interpretano rispettivamente i protagonisti maschili e femminili del film, mentre Islam e Datta appaiono in interessanti cameo.

Chowdhury è anche il produttore del film che è stato girato in luoghi diversi.

“Sono rimasto stupito da alcune delle location straordinarie. Il film esplora non solo Calcutta, ma anche molte bellissime località nelle Andamane, Darjeeling e nelle parti occidentali dell’Odisha. Il risultato finale è molto emozionante. Penso che il film offrirà qualcosa di nuovo e fresco.” “, ha detto Islam prima della première mondiale del film. Estremamente”.

Il Festival Internazionale del Cinema di Salerno (Festival Internazionale del Cinema di Salerno) è uno dei festival cinematografici più antichi, essendo nato nel 1946.